Ora cambia la durata del green pass

Al vaglio anche norme per rendere possibile lo svolgimento di alcuni eventi come "La Settimana della moda" milanese

Ora cambia la durata del green pass

Secondo quanto si apprende da fonti qualificate di governo, sarà all'esame del Consiglio dei ministri di domani, mercoledì 2 febbraio, la modifica della durata del Green pass per i soggetti vaccinati o guariti che hanno ricevuto tre dosi di vaccino. L'ipotesi sul tavolo prevederebbe una durata illimitata della certificazione verde, fatte salve nuove eventuali situazioni di carattere sanitario e in attesa che Ema e Aifa decidano il da farsi riguardo una possibile quarta dose di siero. Nella bozza di decreto si parla di una ‘durata indefinita’. Sempre domani verranno verosimilmente prese anche altre decisioni per poter garantire lo svolgimento di alcuni eventi importanti, come per esempio “La settimana della moda”.

Cosa può cambiare per il Green pass

Al momento il super Green pass da oggi, martedì primo febbraio, ha una durata di sei mesi. Il decreto ora in vigore aveva infatti diminuito il tempo di validità da nove a sei mesi a partire dalla data dell’ultima inoculazione di vaccino. Il governo starebbe però decidendo di garantire la copertura in attesa che le agenzie regolatorie diano indicazioni riguardo una possibile quarta dose. Il rischio è che alcuni soggetti che hanno ricevuto la terza dose di vaccino a fine settembre, alla fine del mese di marzo si ritrovino con il Green pass rafforzato non più valido. La terza dose era stata infatti autorizzata dal 15 settembre e quindi dal 15 marzo chi aveva completato l’intero iter vaccinale rischia di non avere più valida la certificazione che permette di salire a bordo dei mezzi pubblici, entrare nei negozi, andare in palestra, pranzare in bar e ristoranti. Oltre che frequentare cinema, teatri e luoghi di spettacolo in generale.

Per chi arriva dall'estero

Alcune deroghe saranno previste anche per coloro che arrivano in Italia, e anche per consentire lo svolgimento di grandi eventi. Le deroghe in questione riguarderanno soprattutto gli stranieri che provengono da Paesi con normative diverse dalle nostre sul Green pass e devono però partecipare a eventi come la settimana della moda che si terrà a Milano dal 22 al 28 febbraio 2022. Al vaglio c’è la possibilità di richiedere un tampone con esito negativo. Intanto nella giornata di ieri si è tenuta una riunione con il premier Draghi e i ministri della Salute, Roberto Speranza, e dell'Istruzione, Patrizio Bianchi.

Tra i temi in discussione appunto la proroga della validità del Green pass rilasciato ai vaccinati con tre dosi. L'ipotesi prevalente è quella di un certificato vaccinale senza limiti per i cosiddetti 'boosterizzati’, in attesa di capire cosa verrà deciso dalle autorità regolatorie sulla quarta dose.

Potrebbe essere modificato anche il sistema dei colori per le regioni. Novità in arrivo potrebbero esserci anche per le quarantene nella scuola: il governo potrebbe prendere in considerazione di uniformare le regole anti-Covid per le scuole primarie e secondarie.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica