La Guardia Costiera blocca tutto: scatta il "trappolone" per l'Ong

Il team di soccorso di Mediterranea Saving Humans non può salire a bordo della Mare Jonio, che rimane quindi attraccata in porto a Pozzallo. L'ira degli attivisti contro il governo

La Guardia Costiera ha notificato il divieto di imbarco sulla Mare Jonio al team di ricerca e soccorso dell'Ong Mediterranea Saving Humans, l'organizzazione proprietaria della nave attualmente ancorata a Pozzallo.

A riferirlo sono stati gli stessi attivisti su Twitter, i quali hanno accusato il governo di voler “ostacolare ed impedire di fatto la presenza in mare di tutte le organizzazioni civili”. Un'accusa importante lanciata verso l'esecutivo giallorosso, che potrebbe minare definitivamente il rapporto tra le Ong e il Conte II.

Il provvedimento della Guardia Costiera

A notificare l'atto con cui è stato vietato l'ingresso a bordo del team di ricerca, sono stati gli uomini della Guardia Costiera di Pozzallo diretti dal comandante della locale Capitaneria di Porto, Donato Zito. Il motivo del provvedimento sta soprattutto in un passaggio contenuto nel documento dell'atto: “I profili dei tecnici non hanno alcuna attinenza con la tipologia di servizio svolto dalla Mare Jonio”, si legge.

In poche parole, la nave Mare Jonio non è registrata come nave di ricerca e soccorso e dunque non può imbarcare tecnici deputati a questo scopo. Così come gran parte delle navi Ong, anche questo mezzo è registrato come mercantile con funzioni di cargo, monitoraggio e sorveglianza, da qui la decisione della Guardia Costiera di Pozzallo di negare l'accesso al team di soccorso. Nel Rina, il registro navale italiano, è stata riconosciuta una notazione in classe alla Mare Jonio come “naviglio attrezzato per search and rescue”. Ma, hanno fatto sapere da Pozzallo, la Capitaneria non ha riconosciuto questa specifica nota e il provvedimento è stato confermato.

“L'imbarco dei tecnici Fabrizio Gatti e Georgios Iason Apostolopoulos risulta ingiustificato perché - si legge nel documento notificato - il primo è tecnico armatoriale paramedico che presterà la sua attività in supporto dell'osservazione e monitoraggio in mare, l'altro è ricercatore-osservatore esperto in diritti umani in mare nell'ambito delle attività di monitoraggio svolte dalla Mare Jonio nel quadro del progetto Mediterranez Saving Humans”.

La reazione dell'Ong italiana

La replica di Mediterranea non si è fatta attendere: “Questo è il primo diretto contro il soccorso in mare – ha dichiarato a Repubblica Luca Casarini, primo capomissione della Mare Jonio – Si impone che le navi non siano attrezzate per farlo contro tutte le convenzioni Solas, Unclos e Amburgo sulla sicurezza in mare”. Sui social, nonostante la decisione non sia di natura politica visto che è un atto della Guardia Costiera, sono furenti le reazioni contro il governo.

La parola più usata è quella di “continuità”, accusando quindi l'esecutivo giallorosso di non aver attuato alcuna discontinuità dal governo gialloverde: “Si tratta evidentemente di una mirata persecuzione amministrativa e giudiziaria che nasce da una precisa volontà politica del governo – si legge nelle dichiarazioni rilasciate dagli attivisti di Mediterranea Saving Humans – e contiene un messaggio chiaro e terribile e ha un altrettanto micidiale obiettivo. Il messaggio del governo è: vietato soccorrere vite umane che si trovano in pericolo in mare, l'obiettivo del governo è ostacolare ed impedire di fatto la presenza in mare di tutte le organizzazioni civili. Con i provvedimenti adottati da oggi viene di fatto bloccata l'attività di missione nel Mediterraneo della Mare Jonio”.

La nave era tornata in navigazione lo scorso 9 giugno dopo che durante il lockdown era rimasta ancorata in porto. L'ultima missione è terminata lo scorso 13 settembre, quando la Mare Jonio ha portato a Pozzallo 25 migranti.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di vince50_19

vince50_19

Ven, 25/09/2020 - 13:23

Tranquilli, il bisconte rimedierà con un adeguamento in qualche d.l. o d.p.c.m.

Ritratto di Smax

Smax

Ven, 25/09/2020 - 13:24

Adesso arriva patronaggio e arresta tutta la guardia costiera.

agosvac

Ven, 25/09/2020 - 13:32

La cosa alquanto comica è che la Guardia Costiera si muove in perfetta ottemperanza alle direttive dell'UE tedesca. E', pertanto, inattaccabile!!!

er_sola

Ven, 25/09/2020 - 13:35

Cominciate ad arrestare quel casarin.

machimo

Ven, 25/09/2020 - 13:36

Bloccatela!

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Ven, 25/09/2020 - 13:38

Niente paura. Vorrà dire che sarà la stessa "guardia" costiera a farsi carico del trasporto degli invas-- pardon, del "salvataggio" dei "naufraghi". Il piano Kalergi continuerà senza intoppi. Tic toc tic toc...

Nes

Ven, 25/09/2020 - 13:40

Allora qualcosa funzione in Italia... a parte i poteri dello Stato...

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Ven, 25/09/2020 - 13:42

LE MULTE GLIE LE FANNO O LE FANNO SOLAMENTE A NOI PER DIVIETO DI SOSTA

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Ven, 25/09/2020 - 13:59

Faceva concorrenza ai traghetti della Marina militare Guardia di finanza. E una corsa a che ne porta di piu'...

ROUTE66

Ven, 25/09/2020 - 14:07

Guardate quei filmati, e pensateci BENE,Forse un giorno toccherà a NOI

filoforte

Ven, 25/09/2020 - 14:10

Patronaggio TOC TOC!

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 25/09/2020 - 14:16

bhè, se non ci devono essere tecnici con profili che non hanno alcuna attinenza con la tipologia di servizio svolto dalla mare jonio...basta far salire casarin che di sicuro non è nessun tipo di tecnico ma un semplice besugo!!!

filder

Ven, 25/09/2020 - 14:24

ANCHE QUESTE DECISIONI SONO COLPE DI SALVINI? PER IL PD FORSE SI

Tommaso_ve

Ven, 25/09/2020 - 14:43

Avete capito il messaggio? Si o no? Le Ong non si devono criminalizzare... ma devono rispettare TUTTE le leggi! Ma proprio TUTTE TUTTE!!! (lo ha detto Ursula Von Der Merkel). Secondo vuoi, se la Guardia di Finanza blocca una Ong (e sono settimane che interviene a mano bassa) lo fa contro la linea politica del governo??? E la magistratura non interviene??? Eh no! RIPETO: l'invasione è finita!!! Zinga parla di porti aperti e Ong libere di fare il loro "insostituibile" lavoro, e poi la Guardia Costiera con la libretta a controllare anche gli spilli??? Siamo seri: l'Italia deve bloccare gli sbarchi, rimandare indietro chi non ne ha diritto (ovvero circa il 99%), stop ai permessi umanitari rilasciati dai giudici politicizzati, o con il blocco dei rimpatri.

anfo

Ven, 25/09/2020 - 14:44

L'unico principio che guida queste organizzazioni si chiama ANARCHIA!

leopard73

Ven, 25/09/2020 - 14:59

SIAMO AL RIDICOLO!!!!

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Ven, 25/09/2020 - 15:03

@anfo Falso. Sono finanziate e supportate logisticamente al preciso scopo di realizzare un progetto politico e demografico. Niente di meno anarchico delle "ONG".

anfo

Ven, 25/09/2020 - 16:01

Quintus_Sertorius che siano finanziate, supportate e con progettualità non lo metto in dubbio. Ma il modus operandi per me ha chiaramente atteggiamenti anarchici.

maxfan74

Ven, 25/09/2020 - 16:03

Europa penosa e senza spina dorsale, politici molli e schiavi dell'ideologia.

Mamie

Ven, 25/09/2020 - 16:11

Solo in italia i giudici ordinano e comandano ;. Secondo me dovrebbero limitarsi a giudicare In base alle leggi vigenti senza interpretarle eventuali controversie tra parti in conflitto.stop Gli ordini e i comandi li da solo il governo tramite i suoi organi predisposti

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 25/09/2020 - 16:20

Tanto sbarcheranno tutti l ostesso. I processi per gl isbarchi andrebbero fatti ad altri, non a Salvini.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 25/09/2020 - 16:22

Il genio italico non si smentisce mai. Perchè infilarsi nel campo minato dell'applicazione degli inutili decreti sicurezza quando puoi ottenere lo stesso effetto con cavilli burocratici? Poi, per carità, tutta roba buona per fare ammuina dato che la presenza di navi ONG in mare non cambia di una virgola il numero di persone che si imbarcano per raggiungere l'Italia ma solo, in minima parte, il numero di quelle che arrivano per motivazioni che trovo ben tristi e vergognose (ma non dubito che ci sia chi, dove io vedo un essere umano che crepa affongando, piuttosto veda una "risorsa" in meno in giro per le strade e quindi ne gioisca)

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 25/09/2020 - 16:25

Ma non succederà nulla,vedrete che fra qualche giorno questi cavilli tecnici il bisconte li farà togliere.

PassatorCorteseFVG

Ven, 25/09/2020 - 16:46

le O.N.G.ed il p.d. ALLA FINE LAVORANO PER IL BENE DELL" UMANITà, DICONO, solo vorrei capire cosa intendono bene, lasciare a noi italiani la incombenza di questa ressa di clandestini,e poi loro nel caso li portano ai parioli o a capalbio si indignano e non li vogliono? credo che la prossima festa nazionale del P.D.,sarebbe opportuno se si chiamasse" festa nazionale dell" ipocrisia",visto il loro comportamento stile mussolini,ovvero: armiamoci e partite, tanto nei disagi ci sta il popolo italiano, mica loro , sublimi parolai del nulla ed ottimi produttori di aria fritta. ciao a tutti.

Ritratto di Civis

Civis

Ven, 25/09/2020 - 16:54

Quintus 15:03, la poltiglia informe che è negli obiettivi dei libertari mondialisti anti identitari è fatta anche di anarchia individuale, tanto diffusa da produrre quella confusa "agitazione termica" che impedisce il rinascere di un pensiero ordinato e che abbia un senso.

sarascemo

Ven, 25/09/2020 - 19:01

ROUTE66 Ven, 25/09/2020 - 14:07 lo vada a dire ai governi corrotti di africa ed asia, se li tengano a casa e comincino a fare politiche di welfare e contenimento nascite.

ilcapitano1954

Ven, 25/09/2020 - 19:07

ROUTE66, se toccherà a noi, sicuramente sarà per colpa dei giallorossi, ricordati che questi elementi(clandestini) per le loro spese, vitto alloggio, spese di ristrutturazione dei loro dormitori, spese per materassi e arredi bruciati ecc. ci costano almeno 2 punti di PIL. I nostri nonni hanno già pagato quanto dovevano cercando di difendere l'Italia, adesso è ora che questi signori combattano nei rispettivi paesi per dare un po di dignità a loro ed al loro popolo.

investigator13

Ven, 25/09/2020 - 19:25

tutto questo succede perchè i media sono contro il popolo, non affrontando seriamente il problema dell'invasione. Tutto gira attorno al Potere sperando di trarne benedici gli uni e non essere condannati gli altri. Il popolo in mezzo costretto a sopravvivere nell'ingiustizia più totale. Siamo nella disperazione, i tanti suicidi lo confermano, siamo depressi e il grido dei psichiatri lo comfermano pure loro. Siamo l'acquas cheta che quando poi si muoverà allora il Potere affonderà il popolo trionferà.

mariolino50

Ven, 25/09/2020 - 19:59

El Presidente Anche io se sono in mare e trovo un naufrago cercherei di salvarlo, ma non ci vado apposta a fare il tassista. Il salvataggio è prescritto dai codici della navigazione, ma da parte di chi passa per caso, o in caso di allarme via radio, da nessuna parte cè scritto che fare il blocco navale al contrario con schiere di navi private a prendere gente a bordo. Anche in terra esiste l'omissione di soccorso, ma non vai in giro a cercare qualcuno incidentato o altro per salvarlo.

Ritratto di Spiderman59

Spiderman59

Ven, 25/09/2020 - 20:01

Come darti torto Quintus_Sertorius, purtroppo è tutto vero!