Marocchino aggredisce pendolare dopo una rapina: arrestato

Sulla linea La Spezia-Pisa un marocchino 35enne, con l'aiuto di un complice, cerca di derubare un ragazzo appisolato: nel parapiglia il pendolare viene ferito

Marocchino aggredisce pendolare dopo una rapina: arrestato

Lo ha aggredito per rubargli lo smartphone. Questa la triste disavventura subita da un giovane pendolare originario di La Spezia sulla tratta ferroviaria che dal capoluogo ligure porta diretta a Pisa Centrale. Il 28enne, mentre riposava sul sedile del treno, è stato avvicinato da A.M., 35enne marocchino, irregolare sul territorio italiano e senza fissa dimora.

Il nordafricano, spalleggiato da un complice, ha sfilato il telefono alla vittima cercando poi di dileguarsi. Il 28enne spezzino però, resosi immediatamente conto del furto, ha inseguito i due malviventi: ne è nata una colluttazione nella quale il ragazzo è rimasto ferito al collo ed al braccio.

Durante la fermata del treno nella stazione di Pisa San Rossore, il complice del magrebino è riuscito a fuggire mentre per il 35enne sono scattate le manette della polfer pisana.

Il ragazzo aggredito, nonosante le botte ed una prognosi di sette giorni, è riuscito a rientrare in possesso del telefono.

Per il marocchino invece si sono aperte le porte del carcere Don Bosco in attesa della convalida dell'arresto.

Commenti