Cronache

Heysel, morti umiliati: bidoni davanti la targa

È una delle umiliazioni più dure da digerire per i familiari delle 39 vittime dell'Heysel morti durante la finale di Coppa Campioni del 1985: è polemica

Heysel, morti umiliati: bidoni davanti la targa

Forse questa è una delle umiliazioni più dure da digerire per i familiari delle 39 vittime dell'Heysel morti durante la dolorosissima finale di Coppa Campioni tra Juventus e Liverpool. Quella notte del 25 maggio di fatto decine di tifosi della Juve persero la vita per il cedimento di alcune barriere all'interno dello stadio sotto la preassione degli hooligans dei Reds. Una pagina triste del calcio italiano ed europeo che da anni viene ricordata a futura memoria con una targa affissa sulle mura dello stadio Heysel di Bruxelles. Ma adesso a quanto pare proprio sotto quella targa sono spuntati alcuni bidoni per i rifiuti. Una circostanaza che ha fatto scoppiare un caso anche al Parlamento europeo. Infatti l'europarlamentare Alberto Cirio ha deciso di inviare un messaggio al sindaco di Bruxelles, Philippe Close. In una lettera Cirio ha denunciato appunto la presenza, poco opportuna, dei bidoni sotto la lapide: Una posizione inopportuna e indecorosa - sottolinea Cirio - che manca di rispetto alle famiglie e alla memoria delle persone che persero la vita il 29 maggio del 1985, poco prima dell'inizio della finale di Coppa dei Campioni tra Juventus e Liverpool". Sono giunte immediate le scuse del primo cittadino. E così il sindaco di Bruxelles ha già dato il mandato all'assessore allo sport di rimuovere i bidoni.


Commenti