"Ho preso per il bavero il negro che ha infastidito una signora"

Il sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, ha redarguito "il negro" per aver importunato e spaventato una signora per strada

"Ho preso per il bavero il negro che ha infastidito una signora"

Roberto Dipiazza è il sindaco di Trieste eletto in una lista civica. E da qualche giorno è finito al centro dell'attenzione mediatica per via di una lite che ha avuto con un "negro" - così ha detto - che aveva infastidito poco prima una signora.

È stato lo stesso primo cittadino a raccontarlo in una trasmissione televisiva. La vicenda risale ai giorni di Natale. La donna probabilmente aveva riufiutato di comprare qualcosa al migrante che vendeva libri e braccialetti e così era stata presa per il braccio e strattonata. Il sindaco, nel vedere la scena, ha deciso di intervenire. "L'altro giorno - ha raccontato in tv - mi ferma una signora terrorizzata mentre stavo camminando e mi fa 'mi ha messo le mani addosso'. Vado là e lo prendo per il bavero a questo negro e gli dico 'ma cosa fai?' e lui mi fa 'lei non sa cosa mi ha detto'". Forse la signora aveva rivolto un'espressione poco amichevole nei confronti dell'immigratio. "Io gli ho detto - ha continuato Dipiazza - 'sono il sindaco' e lui mi ha risposto 'non mi interessa che lei è il sindacoì. Così ho portato il problema in prefettura perchè prima o dopo dovremo intervenire. Questa signora era terrorizzata, avrà detto 'lasciami in pace' e questo ragazzo di colore si è permesso di prenderla per il braccio ma questi devono adeguarsi alle nostre leggi e alla nostra cultura che è quella del rispetto verso le donne".

La scelta di raccontare tutto in televisione non è piaciuta però alla sinistra che, per voce dei Giovanni Barbo, vicecapogruppo del Pd in consiglio comunale, ha commentato: "Mi pare gravissimo e indegno della carica che ricopre quanto ha detto e fatto Dipiazza: prima ha messo le mani addosso ad un venditore ambulante, poi è andato a vantarsene in TV, dove lo ha definito 'negro'". "Se il venditore ambulante ha infastidito una signora - ha continua Barbo -ha sbagliato, ma un sindaco che reagisce in questa maniera e poi a freddo lo rivendica pure è da censurare senza se e senza ma - continua Barbo -. Aveva fatto un mezzo passo indietro sulle ronde e poi si improvvisa giustiziere? È questo che porta come esempio ai cittadini? Si scusi subito o il passo indietro lo faccia davvero".

Autore

Commenti

Caricamento...