Cronache

"Ho vinto 500 euro". Sbaglia sono 500mila

L'onestà del tabaccaio regala un'inaspettata vincita a una signora 70enne

"Ho vinto 500 euro". Sbaglia sono 500mila

Poteva essere su qualche isola sperduta, al caldo e con i piedi in acqua e invece ha preferito essere onesto. È la storia di Andrea Cassi, titolare di una tabaccheria di via Roma a Spino d'Adda.

Scherzando parla a IlGiorno: "Scriva che il tabacchino è stato onesto, perché a quest’ora con 500 euro potevo averne 500mila". Il 24 novembre, infatti una cliente ha vinto con un gratta e vinci ben 500mila euro ma credeva di averne vinti solo 500.

"La signora la conosciamo bene perché è nostra cliente abituale. Era passata da qui e aveva acquistato un tagliando da 5 euro e poi, senza grattarlo, se ne era andata. Nel pomeriggio si è rifatta viva con il tagliando, asserendo di aver vinto 500 euro e chiedendomi di saldare la vincita. Ho preso il gratta e vinci e ho visto che non si trattava di 500 euro, bensì di mezzo milione. E gliel’ho detto". Infatti, inizialmente non si era accorta della ricca vincita. Quando il ragazzo ha fatto notare alla 70enne l'importo della vincita ha avuto un mancamento.

Il commerciante non solo ha consigliato l'anziana donna di recarsi subito in banca per depositare il tagliando ma ha fatto molto di più "l’ho accompagnata direttamente". Inoltre continua a raccontare il titolare: "Adesso devo dire che mi aspetto un po’ di riconoscenza da parte sua, anche se fin qui non abbiamo visto nulla. Ma sono certo che per Natale arriverà qualcosa. C’è anche da sottolineare che la vincita sarà saldata sul conto della vincitrice non prima di due mesi. Quindi penso che lei aspetti di ricevere i soldi prima di farci una sorpresa"

Commenti