I bimbi cantano "Bella ciao" e i sindaci di centrodestra abbandonano la cerimonia

Polemica per il 25 aprile a Quarto d'Altino. Una scolaresca ha intonato il popolare canto partigiano e gli amministratori di destra se ne sono andati dalle celebrazioni

Non passa anno, ormai, che la festa del 25 aprile non trascorra senza polemiche e dibattiti sui corsi e ricorsi storici sulla guerra di Liberazione che vide contrapposti partigiani e truppe nazifasciste. Molto spesso queste polemiche vanno in scena nelle scuole. Così è successo a Quarto d'Altino, in provincia di Venezia, dove in occasione del giorno di festa alcuni sindaci di centrodestra hanno abbandonato le cerimonie ufficiali nel momento in cui gli alunni delle scuole medie dell'Istituto Roncalli hanno intonato il popolare canto partigiano "Bella Ciao".

Tutto sembrava andare per il meglio, ma al termine dell'esecuzione dell'inno di Mameli i ragazzini hanno attaccato a cantare la canzone della Resistenza, suscitando le ire del sindaco di Marcon Matteo Romanello e di quello di Quarto Claudio Grosso, entrambi di centrodestra. I primi cittadini hanno deciso di abbandonare la cerimonia, ad eccezione del sindaco di Meolo Loretta Aliprandi, che invece è rimasta sino alla fine.

La Nuova Venezia ha raccolto poi le proteste degli amministratori di centrodestra. Grosso ha parlato di "un blitz meditato" da parte della scuola, visto che l'esecuzione di "Bella Ciao" non era nemmeno in programma. Il primo cittadino inoltre si è scagliato contro chi lo accusa di aver voltato le spalle ai ragazzi, spiegando che il canto partigiano è stato intonato dopo lo "sciogliete le righe" e quindi solo una volta che la cerimonia ufficiale si era già conclusa.

Ancora più duro il collega Matteo Romanello: "Me ne sono andato, non avevo nessuna intenzione di stare ad ascoltare".

"È inaccettabile far cantare Bella ciao ai bambini di 11 anni - aggiunge poi Romanello su Facebook - Il 25 Aprile celebriamo la Festa della libertà, quale espressione di un sentimento nazionale unitario. Dopo 73 anni la nostra missione è andare oltre il compromesso storico sancito dai padri costituenti, che generò la nostra Costituzione repubblicana, spogliandosi da qualsiasi pregiudizio e opinione, nel rispetto dei principi di democrazia e di libertà. Il nostro impegno dev’essere quello di trasmettere gli errori del passato alle future generazioni, senza strumentalizzare quanto successo".

Piccata la replica della scuola, che accusa i sindaci di ignorare la storia, sostenendo che "non vi sia nessuno scandalo nel cantare Bella ciao".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Ven, 27/04/2018 - 13:23

bellissimissimo, adesso prendere chi glielo ha insegnato e .....

Ritratto di Clastidium

Clastidium

Ven, 27/04/2018 - 13:25

evidentemente ai fasci padani brucia ancora aver perso la seconda guerra mondiale. per fortuna il 95% degli italiani la pensa diversamente. e per la fortuna di tutta l'umanità i nazifascisti sono stati cancellati ed emarginati da tutti i paesi democratici. tanto per mettere i puntini sulle i, la repubblica di salò fu atto di insurrezione e guerra civile contro l'intero popolo italiano. non fu riconosciuta da nessuno al di fuori dei paesi dell'asse, ma tra questi neanche vichy filo tedesca la riconobbe. nella stessa italia, sebbene salò governasse a roma non fu riconosciuta dal vaticano. a sto punto meglio dei sindaci auto emarginati e lontani che dei fasci mimetizzati da finti democratici

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 27/04/2018 - 13:25

Hanno sbagliato a lasciare la cerimonia, al contrario dovevano chiedere ai scolari di cacciare via l'invasore islamico che una mattina ci siamo trovati davanti per colpa del becero tiranno comunista. Al posto della parola "Partigiano", nella canzoncina dovevano ben cantare "Berlusconi". Dunque: "Oh Bewrlusconi, portami via...". Pertanto potevano predisporre appositi volantini da dare agli scolari.

Cheyenne

Ven, 27/04/2018 - 13:38

bella ciao una canzonaccia da dimenticare

nopolcorrect

Ven, 27/04/2018 - 13:49

Magari fosse così... in realtà è solo una festa comunista in cui i comunisti, macchiatisi di tanti reati durante e dopo la "liberazione", cercano di farci credere che a liberare l'Italia sono stati i partigiani comunisti che hanno invece svolto un ruolo puramente marginale in una "liberazione" fatta dalle truppe Anglo-Americane. Hanno fatto benissimo i sindaci di Centro-Destra a lasciare la manifestazione comunista.

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 27/04/2018 - 13:55

in tutte queste chiacchiere c'è una sola verità certa e provata, l'italia fu liberata dagli anglo americani, mentre quel migliaia di "partigioni" si vendicavano, massacrando i loro avversari e tutti i loro capi, scappati all'estero, rientrarono per accomodarsi sulle poltrone di comando.

frabelli1

Ven, 27/04/2018 - 14:05

Bisogna lasciarli soli i nostalgici rossi. Ora BASTA!!!

il corsaro nero

Ven, 27/04/2018 - 14:11

@Clastidium: ti consiglio un ripassino di storia, magari non solo su testi comunisti!

oracolodidelfo

Ven, 27/04/2018 - 14:12

Clastidium 13,25 - "i nazifascisti sono stati cancellati".....Illustre, Lei come definisce colui che, pur arrivato secondo con il 32%, "pretende" di fare il Governo e di escludere un membro della coalizione che ha preso il 37%? Non è un atto di puro fascismo questo? Se va al Governo l'hitlerino di Pomigliano, sarà proibita la libertà di agire e di pensiero. Rifletta.

il corsaro nero

Ven, 27/04/2018 - 14:13

@giovinap: sono pienamente d'accordo!

pastello

Ven, 27/04/2018 - 14:17

Consiglierei alle signore maestre di leggere qualche buon libro sulla resistenza, quella vera. Consiglio inutile perché credo che di libri ne abbiano letti pochini, sia sulla resistenza, quella vera, che altri. Poveri bambini.

jeanlage

Ven, 27/04/2018 - 14:20

Non vi è nessuno scandalo nel cantare bella ciao, a patto che si spieghi ai bambini che gli invasori erano gli anglo-americani-canadesi-marocchini sbarcati in Sicilia e che i Tedeschi erano gli alleati che erano venuti ad aiutarci.

routier

Ven, 27/04/2018 - 14:24

L'Italia fu liberata dall'occupazione nazista dalle truppe anglo/americane che per farlo, lasciarono sul campo ben 60.000 caduti. Se questa verità risulta scomoda a qualcuno, il problema è solo suo.

agosvac

Ven, 27/04/2018 - 14:26

Se c'è una cosa realmente vergognosa è coinvolgere i bambini in questioni politiche che neanche sono in grado di capire. "bella ciao" è una canzoncina orecchiabile e, di sicuro, i bambini l'hanno cantata senza capirne niente.Sarebbero da mettere sotto inchiesta per "strumentalizzazione dell'infanzia" i presidi delle scuole che hanno organizzato questa scemenza.

Ritratto di Tipperary

Tipperary

Ven, 27/04/2018 - 14:32

Hanno abbandonato ? Hanno fatto bene !

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 27/04/2018 - 14:33

i bimbi musulmani invece cantano quelli di Allah u Akbar che differenza fa?

igiulp

Ven, 27/04/2018 - 14:40

"la buona scuola".

fabioerre64

Ven, 27/04/2018 - 14:43

@clastidium, forse sei un pò confuso, probabilmente la storia te l'ha insegnata qualche zecca rossa, storia di parte che non è la storia reale, è l'Italia che ha perso la seconda guerra mondiale, al pari di Germania e Giappone, quindi non c'é niente da festeggiare e tantomeno cantare squallide canzoni comuniste dell'epoca. Abolire immediatamente il 25 aprile e ripristinare la festa del 4 novembre, fine della prima guerra mondiale vinta dall'Italia. Nel 1945 l'Italia è stata liberata dagli alleati, non dai partigiani, assassini, vigliacchi, ladri e stupratori, è chiaro una volta per tutte?

polonio210

Ven, 27/04/2018 - 14:44

Scandalo no....ma schifo si

ex d.c.

Ven, 27/04/2018 - 14:56

Più che andarsene avrebbero dovuto sospendere i canti e cogliere l'occasione per spiegare ai ragazzi la storia vera

jaguar

Ven, 27/04/2018 - 15:01

Certe scuole non istruiscono i bambini, vogliono soltanto indottrinarli.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 27/04/2018 - 15:01

Viva il 25 Aprile che mise fine a una Guerra Offensiva che ci ha fatto rischiare di essere rasi al suolo, viva il 25 Aprile che ha messo fine a una Dittatura e alle Leggi Razziali. Viva gli Alleati i Partigiani Cattolici, Comunisti, Socialisti, Liberali ecc e grazie anche a quei Fascisti e Monarchici che per non far arrecare ulteriori distruzioni e morti all'Italia capendo che la Guerra era persa fecero i passi necessari per mettere fine al Regime, da cui la Resistenza. AtDmAn: sono contro tutte le dittature e ogni forma di xenofobia. Viva la Libertà, L’Ugua- glianza, La Fraternità e Viva i Diritti Umani Universali. Atena. PS...senza la Dittatura e tutte le sue nefaste scelte ci saremmo risparmiati tanti lutti, pianti e distruzioni e occupazioni. Come Pertini dico: alla più perfetta delle dittature preferirò sempre la più imperfetta delle democrazie. AtDmAn ps in una dittatura i sindaci sarebbero dovuti rimanere volenti o no.

fabiux62

Ven, 27/04/2018 - 15:07

Quanto sono falsi!!! Se i comunisti dicono che il 25 aprile deve essere una festa di tutti gli Italiani dovrebbero far cantare ai ragazzini delle scuole L'inno di Mameli e non bella ciao. Il primo è l'inno di TUTTI gli Italiani, il secondo è un canto SOLAMENTE rosso.Lo volete negare?

steacanessa

Ven, 27/04/2018 - 15:14

La diseducazione ai veri valori impartita dai “docenti” trinariciuti è ignobile.

steacanessa

Ven, 27/04/2018 - 15:15

clastidium: delirio tremens.

Ritratto di NOMANI

NOMANI

Ven, 27/04/2018 - 15:17

Non perché è ancora inzuppata di fascismo, ma solo per la mancanza di materia grigia la gente di destra andrebbe messa fuori legge! Con Bella ciao gli italiani ci sono cresciuti e l'hanno cantata tutti, perché un nonno partigiano ce l'hanno avuto anche chi votava Democrazia Cristiana. Questi sindaci del nulla non meritano nemmeno la mia saliva.

paolino_fastidioso

Ven, 27/04/2018 - 15:17

é ora di finirla con questa festa comunista travestita da festa patriotica. ogni anno la stessa solfa. Pseudo liberali che sfilano sotto bandiere, stemmi e colori che di liberale non hanno niente e hanno causato stragi in tutto il mondo (e continuano a farlo). Pseudo patrioti che si richiamano ad antenati partigiani che hanno ammazzato connazionali, compaesani e consanguinei soprattutto per interessi personali. Pseudo democratici che se non la pensi da kompagno, ti negano di festeggiare con loro. BASTA. Eliminiamo il 25 aprile o festeggiamo solo il patrono di Venezia. Grazie e saluti.

Ritratto di NOMANI

NOMANI

Ven, 27/04/2018 - 15:18

GIOVINAP, l'unica verità certa e provata è che lei non conosce la grammatica...

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 27/04/2018 - 15:19

Secondo Studi più recenti (aggiornati al 2010) dell'Ufficio dell'Albo d'Oro del Ministero della Difesa[1] hanno fornito dati più aggiornati sulle perdite tra le forze armate e formazioni militari e paramilitari, che risultano essere di 319,207 di cuiformazioni partigiane, 15,197;...meno di 60.000 ma pur sempre un numero considerevole. Per una sciagurata dichiarazione di guerra ad opera di una nefasta dittatura come tutte le dittature di tutti i colori e per di più razzista abbiamo rischiato di essere rasi al suolo monumenti compresi, per fortuna c'e' stato il 25 luglio l' 8 settembre e la Resistenza Multicolore ribadiscono Multicolore...e grazie ai Partigiani e alla Libertà da essi alleati con gli Alleati se oggi quei sindaci sono potuti andare via...che tristezza...invece che ringraziare magari solo i Partigiani del colore meno Rosso....atena

Antonio43

Ven, 27/04/2018 - 15:21

Questi dell'anpi hanno la faccia come il loro lato b. Non vogliono assolutamente che sia una festa nazionale, è la loro e lasciamogliela fare. Chi fu che disse: ma cacchio! Ieri c'erano 40 milioni di fascisti, oggi ci sono 40 milioni di antifascisti, ma non risultano così tanti. Quelli dell'anpi sono tutti, solo loro però, del giorno dopo. Qualche partigiano vero c'è stato, ma non tra i comunisti, questi ultimi avevano ben altre mire e non essendoci riusciti, si sfogarono in ben altri modi, Pansa ce lo ha documentato alla grande.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 27/04/2018 - 15:21

11 anni non sono tanti, a noi inculcarono bellamiao all'asilo e alle elementari insieme alla canzone del piave e l'inno degli alpini. ma io ne ho imparata nessuna.

FaroAlogeno

Ven, 27/04/2018 - 15:25

bisognerebbe anche domandarsi: liberazione da che? l'Italia era più o meno felicemente alleata della Germania, poi per convenienza cambiò alleanza e si ritrovò "invasa"; fu liberata da quelli che fino a due anni prima erano stati i suoi nemici; tutta la faccenda rispecchia il comportamento di un Paese opportunista e privo di dignità; bene sarebbe lasciar perdere, tacere e andare avanti; basta con questa faccenda dei liberatori, che altro non erano che coloro cui era stata dichiarata guerra e che ora invadevano il paese che li aveva attaccati;

Ritratto di NOMANI

NOMANI

Ven, 27/04/2018 - 15:25

Cercherò di essere breve e di parlare in modo piano, come si fa con le vecchie zie. Bella ciao è un inno partigiano apolitico cantato in infinite occasioni da uomini di destra e di sinistra insieme. La lotta partigiana non è certamente priva di contraddizioni, ma non è nemmeno quella che vorrebbe raccontare Pansa e alla quale le menti ingenue finiscono per aggrapparsi. Smettetela di leggere robaccia e tornate a scuola visto e considerato che sbagliate persino le basi elementari della grammatica.

Ritratto di paràpadano

paràpadano

Ven, 27/04/2018 - 15:25

clastidium è proprio cosi sicuro che sia il 95% degli italiani? Le ricordo anche che i peggiori fascisti sono stati dopo il 45 i migliori comunisti. (si legga un poco di storia non scritta dai voi trinariciuti!)

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 27/04/2018 - 15:25

CI! SONO 50,000 ITALIANI UCCISI! TORTURATI!VIOLENTATI É FATTI A PEZZI DAI PARTIGIANI A GUERRA FINITA!COSA DEVONO CANTARE I PARENTI DI QUESTE VITTIME?!.

Ritratto di NOMANI

NOMANI

Ven, 27/04/2018 - 15:25

Propongo "Bella ciao" come inno nazionale!

gneo58

Ven, 27/04/2018 - 15:28

io continuo a chiedermi: ma la gente non ha niente di meglio da fare in un giorno di festa che andare a queste sfilate fuori moda ?

gneo58

Ven, 27/04/2018 - 15:32

sarei curioso di sapere quanti "partigiani" stavano dietro lo striscione, minimo minimo hanno 90 e piu' anni quindi.......inoltre in un paio di riprese televisive ho visto sfilare anche alcuni diversamente bianchi, non mi risulta che all'epoca fosse gia' iniziata l'invasione dall'africa.

Ritratto di ierofante

ierofante

Ven, 27/04/2018 - 15:32

Piuttosto che sindaci si tratta con tutta evidenza di due caproni nazifascisti che deambulano a quattro zampe ,non avendo ancora raggiunto lo stadio evolutivo della posizione eretta. Come del resto la maggior parte degli esimi commentatori, i quali evidenziano una cognizione dei fatti storici pari a quella che può avere un primate.

Archimede37

Ven, 27/04/2018 - 15:58

I cosiddetti partigiani non hanno liberato un bel niente. Hanno solo regolato tutte le loro vendete private uccidendo se era necessario. L'Italia è stata liberata dai giovani Angloamericani che sono morti a migliaia per questa nobile causa. Onore a a questi eroi!

Massimom

Ven, 27/04/2018 - 16:02

Caro nomani, non so se tutti hanno avuto un nonno partigano, difficile, dal momento che prima del 25 luglio gli antifascisti si contavano sulle dita di una mano. Certamente la maggior parte degli italiani ha invece avuto un nonno o un bisnonno fascista. Naturalmente il 26 aprile sono diventati tutti partigiani. Quanto a "bella ciao", canto delle mondine rivisitato, provi a chiedere ai comunisti se lo considerano il canto di tutti. Per finire, lasci stare Pansa, scrive solo verità acclarate che ai trinariciuti assassini provocano puntuali travasi di bile. Il 25 aprile non sarà mai la mia festa.

lonesomewolf

Ven, 27/04/2018 - 16:11

QUANTE FALSITA' ANCORA CIRCOLANO NEL NOSTRO PAESE. VOGLIONO FAR PASSARE TUTTI I PERTIGIANI COME LIBERATORI DELLA PATRIA! MA VA LA'! QUESTE BUGIE POSSONO DARLE DA BERE APPUNTO A BAMBINI DI SCUOLE INFERIORI E A COMUNISTI INCALLITI, ACCECATI DALL'ODIO DI PARTE, E QUINDI INCAPACI DI AVERE UN GIUDIZIO SERENO. LA STORIA STA COMINCIANDO A FILTRARE LA VERITA' E GIA' SI CONOSCONO I MISFATTI DI TANTE BANDE PARTIGIANE, COSTITUITE DA LADRI E STUPRATORI, CHE PRIMA ERA PROIBITO RIVELARE. E POI, VOI CHE INVITATE A LEGGERE, FATELO CON SPIRITO DI VERITA'. LEGGETE PER ESEMPIO PANSA E SCOPRIRETE TANTE COSE.

BALDONIUS

Ven, 27/04/2018 - 16:12

I compagnucci continuano imperterriti a fare il lavaggio del cervello dei bambini. Si comincia con bella ciao e si arriva agli eccessi delle scuole di Gaza dove insegnano agli alunni delle elementari come uccidere gli ebrei.

BALDONIUS

Ven, 27/04/2018 - 16:17

Poi avrei proprio voluto vedere quante belle faccette nere c'erano tra i bambini che cantavano bella ciao. Con questa "buona scuola" renziana, che pensa solo all'inclusione, saranno stati una bella fetta.

Ritratto di bergat

bergat

Ven, 27/04/2018 - 16:24

Bastava per contrapposizione cantare giovinezza!

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 27/04/2018 - 16:26

nomani, sei il classico "vecchio scarpone" indottrinato alla cultura del "contrordine compagni" incubato alla sezione del p.c.i. sei un rottame antistorico, la realtà/verità non fa parte del comunismo(unica vera dittatura che ha commesso i più efferati genocidi. p.s. scusa se la mia ignoranza non è pari alla tua!

Happy1937

Ven, 27/04/2018 - 16:38

Mandate via a calci nel di dietro questi politicanti in mala fede che ai tempi della guerra non erano nemmeno nati. Partigiani di che?

uberalles

Ven, 27/04/2018 - 16:38

x nomani: il paese di Porzus Le suggerisce qualcosa di cui andare fieri oppure è uno degli innumerevoli episodi di assassinio per fini politici e/o per rapina, eseguiti dagli eroici partigiani komunisti? Le rammento, infine, che furono centinaia gli episodi di assassinio e barbarie, al pari di quella nazista, perpetrati dagli "eroi" dell'ultima ora, con il fazzoletto rosso al collo.

Gaeta Agostino

Ven, 27/04/2018 - 16:42

Penso sia giusto cantare gli inni ad una festa.. I docenti della scuola hanno commesso un errore però, avrebbero dovuto far cantare ai ragazzi l'inno nazionale americano. I partigiani non ci hanno liberati dal fascismo, sono stati gli alleati, in primis gli americani che sono morti a migliaia sulle nostre spiagge. I partigiani, per me, erano solo disertori che alla fine della guerra e al soldo dei servizi segreti inglesi creavano scompiglio e trucidavano solo per vendette personali. Questo è ciò che penso. La storia, quella sui libri di scuola, dice un'altra cosa ? peccato, bisognerebbe riscrivere la storia con un minimo di obiettività e non con l'ideologia sinistrossa che ha pervaso tutto il dopoguerra.

oracolodidelfo

Ven, 27/04/2018 - 16:43

NOMANI 15,17 - gli italiani, fieri di esserlo, sono cresciuti cantando "La leggenda del Piave"....La conosce?

Giorgio Mandozzi

Ven, 27/04/2018 - 16:50

Era ora! E, peraltro, non sarebbe ora di chiudere l'ANPI che dopo oltre 70 anni non mi pare abbia più motivo di esistere se non altro per mancanza di attori (quelli veri)? E' diventata un'organizzazione politica, discriminante e settaria. Niente a che fare con il carattere inclusivo che caratterizzò il movimento partigiano, TUTTO, nella lotta per la liberazione d'Italia.

oracolodidelfo

Ven, 27/04/2018 - 16:54

NOMANI 15,25 - illustre, anche senza leggere "robaccia" ho trovato la storia di Giuseppina Ghersi, bambina 13enne, torturata, violentata per giorni e giorni anche davanti ai suoi genitori ed infine uccisa con un colpo di pistola. Della Volante Rossa, cosa ne sa?

Ritratto di Manigoldo55

Manigoldo55

Ven, 27/04/2018 - 16:57

SE NON SONO INDOTTRINATI QUESTI BAMBINI ... LASCIAMOLI CRESCERE CHE SI VIVANO LA LORO GIOVENTÙ IN PACE E CHE SI DIVERTANO POVERETTI I LORO GENITORI

oracolodidelfo

Ven, 27/04/2018 - 17:03

NOMANI 15,25 - propongo "Bella Ciao" per un serenata sotto le finestre di: Mario Monti, Elsa Fornero, Maria Elena Etruria Boschi, Laura Boldini, Emma Bonino, Cecile Kyenge, Valeria Fedeli......

blackbird2013

Ven, 27/04/2018 - 17:45

"Una scolaresca ha intonato il popolare canto partigiano e gli amministratori di destra se ne sono andati dalle celebrazioni". Certe......accadono solo da noi. In Veneto. Se ne avrò occasione dirò a voce a quei soggetti che sono liberi di andare aaaa...ovunque!!!

pisopepe

Ven, 27/04/2018 - 17:47

CHE ANPI DI BUFFONI !!!

lonesomewolf

Ven, 27/04/2018 - 18:02

BRAVI ITALIANI VERI! SVEGLIATEVI. PER DECENNI HANNO VOLUTO VENDERE LE BUGIE DELL'ANPI. TEMPO DI CHIUDERLO.

Giorgio Colomba

Ven, 27/04/2018 - 18:07

Terza narice e cervelli all'ammasso fin dalle elementari.

sparviero51

Ven, 27/04/2018 - 18:08

È L'UNICA COSA A CUI ATTACARSI .QUESTI POVERACCI VIVONO ORMAI SOLO DI QUESTE FREGNACCE ANACRONISTICHE E RETORICHE !!!

fabioerre64

Ven, 27/04/2018 - 18:09

NOMANI, la storia sarebbe meglio che se la andasse a ristudiare lei, Pansa è un comunista come lei, ma non è ottuso ed ha avuto il coraggio di riscrivere la storia. Infine la sua proposta di fare bella ciao come inno nazionale la dice tutta sul suo modo di pensare, abbiamo avuto tra i più grandi compositori della storia, Verdi, Donizzetti, Puccini, ecc., ma lei vorrebbe che l'inno che ci rappresenta fosse un'orrenda canzonetta che potete giusto ascoltare alle feste dell'unità, ovviamente da ubriachi e fatti.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Ven, 27/04/2018 - 18:25

Mi chiedo, ma quanti possono essere i veri partigiani ancora in vita. Il più giovane, considerando un età di circa vent'anni all'epoca dei fatti, oggi dovrebbe avere minimo 90 anni. Si vedono sfilate con una miriade di stendardi e tantissimi anziani col fiocco rosso che non sembrano novantenni. Per caso eventuali vitalizi e finanziamenti a sedi anpi si tramandano di padre in figlio? Non si spiega diversamente se non che dietro permane un magna magna...

carpa1

Ven, 27/04/2018 - 18:27

Piccata la replica della "buona squola". Certo, della serie che ... a Milano, ad esempio, stanno per andare in onda al liceo Bottoni (dopo quanto già avvenuto al civico Manzoni ed al liceo Cremona) "squola, di quella buona" delle lezioni tenute da "professori" dei cessi sociali (del cesso sociale Lambretta per la precisione, vedi articolo di oggi sul Giornale http://www.ilgiornale.it/news/milano/bottoni-lambretta-e-pd-salgono-nuovo-cattedra-1519857.html). Ecco da quali pulpiti vengono le prediche! Ed i genitori di cotanti alunni plagiati un giorno sì e l'altro pure che fanno? Lasciano che i loro figli vengano usati come tanti burattini da questi basxxxdi? Quando si decideranno ad agire di conseguenza sarà troppo tardi; svegliatevi, perchè se aspettate che siano le istituzioni ad intervenire potete scordarvelo, ormai hanno calato le braghe.

Ritratto di Leonida55

Anonimo (non verificato)

Altoviti

Ven, 27/04/2018 - 18:54

In prigione gli inseganti che hanno imparato loro l'odio contro l'Italia.

Altoviti

Ven, 27/04/2018 - 19:00

A "Clastidium" si studi bene la storia prima di sparlare, le azioni dei partigiani erano una guerriglia, operavano a viso scoperto da vigliacchi e martoriando e tartassando la popolazione civile. Chi fa la guerra la deve fare a viso aperto come hanno fatto i repubblichini, non da falsi e imboscati ma con onore ed a difesa dell'Italia e non collaborando coi suoi nemici angloamericani che bombradavano a tapetto le città e le scuole, perfino i cimiteri,e mitragliavano anche le giostre coi bambini.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 27/04/2018 - 19:11

NOMANI, io proporrei come inno nazionale..quindici uomini quindici uomini sulla cassa del morto?

Ritratto di DONCAMILLO7

DONCAMILLO7

Ven, 27/04/2018 - 19:11

dei poveretti... come del resto i nostalgici del duce..mica stavano cantando bandiera rossa...fanno pena..come del resto chi li vota...

Ritratto di DONCAMILLO7

DONCAMILLO7

Ven, 27/04/2018 - 19:15

Jiusmel sono tanti quanto gli straccioni che rimpiangono il duce.. quello appeso a testa un giu' ricoperto di sterco e urina...

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Ven, 27/04/2018 - 19:27

DemetraAtenaAngerona, noto singolari rassomiglianze tra gli Dei da Lei evocati e il motto "Lavoro, Patria e Famiglia", celebre pilastro del Governo collaborazionista di Vichy. Perché se Demetra è la Famiglia e la rigenerazione della Vita, se Atena è la Cultura e il Lavoro e se Angerona è la Difesa dai nemici e quindi la Patria, allora trovo veramente nel Suo pensiero una costante, tutto sommato, 'rassicurante', che oltrepassa le differenze ideologiche, i secoli e quella che è, forse, una visione forse troppo superficiale di una Storia di sventurati e vittime, che solo Dio non fa così 'facile'. Cordialità

dot-benito

Ven, 27/04/2018 - 19:29

HANNO FATTO BENE I SINDACI E' COME SE IN MANIFESTAZIONI DI DESTRA CANTASSERO FASCETTA NERA E POI SANNO TUTTI QUANTI SCHELETRI NEGLI ARMADI AVEVANO I PARTIGIANI

Maura S.

Ven, 27/04/2018 - 20:00

Non posso dire un gran che riguardo l'ultima guerra, la cicogna non mi aveva ancor scelta, comunque quello che penso è che gli italiani che hanno combattuto per il loro paese a viso aperto e sono morti in battaglia erano eroi, mentre invece chi combatteva il nemico per poi lasciare che la popolazione pagasse per loro come si possono chiamare: solamente vigliacchi.

RenatoBozzini

Ven, 27/04/2018 - 21:10

Quelli di oggi sono gli SPARTIGIANI: Quelli veri non si sarebbero mai affiancati alla svastica e bandiera del palestinisti. Vergogna a tutte le organizzazioni che fanno capo ai nullafacenti dei centri sociali che purtroppo per i politici di sinistras dobbiamo ancora mantenere. Altra vergogna italiana!

Ritratto di Ammit

Ammit

Ven, 27/04/2018 - 21:20

Le scuole farebbero meglio a limitarsi ad insegnare agli alunni matematica, italiano e geografia, visto che il livello culturale dello studente medio è a dir poco imbarazzante.

Antenna54

Ven, 27/04/2018 - 21:31

Ma perché non la si finisce con queste associazioni fuori tempo storico ed inutili. Ci sono i libri di storia, si leggano quelli.

simonemoro

Ven, 27/04/2018 - 22:18

Ma è una festa da inserire nel carnevale, ormai è una carnevalata, una specie di sfilata in maschera di 4 gatti, non mi sembra di avere proprio visto delle adunate oceaniche, ieri.

ESILIATO

Ven, 27/04/2018 - 22:23

DemetraAtenaAngerona,.....fai qualche ricerca sulle "marocchinate" e poi riferiscici .....

idleproc

Sab, 28/04/2018 - 00:30

Qualsiasi Komunista vero direbbe che non è riuscito a far la Rivoluzione ed è stato okkupato. Qualsiasi Fassista vero direbbe che ha perso la guerra ed è stato occupato. Tutti gli altri son due terzi di secolo che starnazzano. Dovrebbero finirla di rompere i cojoni e lasciare riposare in pace e onorare i morti.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Sab, 28/04/2018 - 08:56

@esiliato...conosco “le marocchinate” conosco i deplorevoli fatti della Liberazione commessi dagli Alleati e dai Partigiani come ovviamente conos-co i deplorevoli fatti commessi dai Repubblichini e dai Nazisti...ma così come avrei festeggiato il 4 Novembre e non la vittoria ma la fine di una Guerra con tutti i suoi orrori commessi da ambo le parti, così Festeggiò il 25 Aprile...fine della Guerra..ma tutto ha un inizio è ha tutte le responsabilità - La Dittatu ra - Le leggi Razziali-La dichiarazione di Guerra - Quindi saluto con un evviva chi rendendosi conto che la guerra era persa per non arrecare ulteriori morti e distruzioni all’Italia ha fatto le scelte giuste 25 luglio - 8 settembre - Resistenza - Democrazia Libertà - ***Dentro le divise, gli abiti civili, le tonache; sotto le bandiere ci sono degli uomini non sempre rispettosi degli ideali che “vestono” ma a chi si proclama dichiaratamente razzista preferisco chi non lo fa’.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Sab, 28/04/2018 - 10:20

DONCAMILLO7, per caso anche lei vive di rendita?