Ora spunta l'ipotesi da incubo. Un lockdown di due settimane

Il governo aspetta i dati del prossimo weekend per prendere nuove decisioni. Conte potrebbe chiudere tutto a livello nazionale se la curva non rallenta

Il coronavirus torna a far paura. E il governo sembrerebbe pronto a un nuovo lockdown di due settimane. Sono chiacchiere da retroscena per ora. Il premier, Giuseppe Conte, invita a limitare gli spostamenti. Fa capire che a breve non sono previste altre misure o nuovi Dpcm (dopo quello di domenica). Ma tutto dipenderà dai dati. Da quella curva dannata che rischia di rovinare tutto. Drink bevuti in strada dai più giovani e speranze di chi quei drink li vende, ogni santa notte, sulle strade delle nostre città. Non sono esclusi, dunque, nuovi interventi nelle prossime settimane se non caleranno i positivi. Come riporta il Messaggero le ipotesi sul campo sono queste: si va dalla chiusura anticipata degli esercizi pubblici, a un lockdown di qualche settimana su scala nazionale. Altro nodo, le scuole. C’è chi pensa al ricorso massiccio alla didattica a distanza a rotazione, quanto meno alle superiori e alle università.

Il ministero della Salute non si nasconde. E da giorni invoca con forza interventi più rigorosi. Si vedrà nel prossimo weekend, se i nervi resteranno altrettanto saldi. Ieri sono stati contati 15.199 positivi, 127 decessi e siamo arrivati a 926 pazienti in terapia intensiva. Una settimana fa erano stati 7.332, 43 i decessi e c’erano 539 pazienti in terapia intensiva. Numeri che si commentano da soli. Ma c’è un particolare che vale la pensa citare. I tamponi eseguiti sono molti di più. In sintesi: ogni settimana i nuovi casi raddoppiano, significa a questo ritmo che martedì ci troveremo con 30mila nuovi positivi e almeno 1.200-1.300 pazienti in terapia intensiva.

Se le previsioni sono esatte, provvedimenti come il lockdown nazionale o la stretta di palestre e piscine potrebbero prenderebbero forza. In questa tempesta si aspettano le indicazioni del comitato tecnico scientifico. Gli scienziati vogliono un chiarimento anche con il premier Conte per definire meglio il loro ruolo. "Non sono ancora andate a regime le disposizioni varate tre giorni fa", sostengono da Palazzo Chigi. Nel presentare le misure era stato lo stesso Conte domenica sera a parlare di una settimana prima di vedere i primi effetti delle restrizioni.

Ciò non toglie che il governo di fatto spinge le Regioni affinché procedano in autonomia con provvedimenti restrittivi a seconda dell’andamento della pandemia. La prima a farlo è stata la Campania, seguita da Piemonte, Lombardia e Lazio con Nicola Zingaretti che ieri ha firmato l’ordinanza che impone il coprifuoco dopo le 23. In più, nel Lazio, c’è chi preme per la didattica a distanza nelle scuole superiori e negli atenei. Intanto, al ministero degli Interni, ieri, si è discusso anche della mobilità fra Regioni, ma ancora non sono state autorizzate chiusure. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, continua a essere tra i più preoccupati. A suo sostegno c’è il ministro, Dario Franceschini, con il collega della Giustizia, Alfonso Bonafede, sempre più convinto della necessità di chiudere. Senza se e senza ma.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Giorgio5819

Gio, 22/10/2020 - 13:53

Chiuderà tutto, tranne l'importazione di clandestini.

Ritratto di AQUILAVOLSE

AQUILAVOLSE

Ven, 23/10/2020 - 10:09

L'ipotesi da incubo, per chi come me è un soggetto ad altissimo rischio, è beccarsi il virus. Due settimane di stop si possono recuperare, la vita che se ne va no!

Ritratto di cuoreitaliano

cuoreitaliano

Ven, 23/10/2020 - 10:18

Caro Michele Di Lollo io da italiano farò il confinamento non il "lockdown" come lo fanno i francesi i catalani e i portoghesi che fanno il "confinament" il "confinement" e il "confinamiento" gli spagnoli poi sono mitici da elogiare pur di non essere succubi ai fonemi angloamericani usano be tre parole " cierre de emergencia"! I fonemi stranieri ben vengano ma solo a coprire eventuali mancanze della nostra bellissima lingua.In realtà la presunta sinteticità della lingua inglese è una leggenda...infatti lock down sono in realtà due parole e non una come confinamento in italiano. Inoltre in italiano abbiamo oltre a confinamento (che è corretto) altre parole che ci consentono di essere più specifici e precisi: serrata,blocco,chiusura ecc...! Quando la smetterete di essere succubi ? Non mi censurate non ho offeso nessuno e neanche usato turpiloquio.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Ven, 23/10/2020 - 10:21

chiuderanno bar,ristoranti,palestre,barbieri estetiste..ma dei clandestini sbarcati e scappati,manco una menzione.loro a ruota libera..con i beneficie della ue,e del vaticano

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 23/10/2020 - 10:36

Rimangono chiusi anche i porti oppure continua l'importazione di positivi?

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Ven, 23/10/2020 - 10:44

Nessun lockdown! Se comincia con due settimane, come nella scorsa primavera continuerà a estendere per decreto gli arresti domiciliari a 60 milioni di italiani. Lascerà circolare solo i clandestini. Cominci invece a bloccare gli ingressi ai clandestini e vediamo se così facendo l'epidemia frena.

Duka

Ven, 23/10/2020 - 10:52

Non è affatto un incubo ma la scelta più intelligente. A seguire il "licenziamento" di tutta la squadra al governo composta da incapaci irrecuperabili.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 23/10/2020 - 10:55

Ha già intavolato la chiusura una settimana fa nonostante i cittadini si sono resi responsabili e gli esercenti hanno speso una barcata di soldi per ottemperare ai protocolli previsti per il distanziamento senza avere risultati. Complimenti Conte la pochette,prima di chiudere coattamente gli esercizi pubblici,risarcisca i cittadini dei danni arrecati,altrimenti non la perdoneranno e poi si chiuda lei stesso in casa e non esca fino a nuovo ordine,perché fino adesso non avete risolto nulla con la botenza di fuoco di 100 miliardi spesi in monopattini e sedie a rotelle.

jaguar

Ven, 23/10/2020 - 11:05

Si comincia con due settimane e poi visto che andiamo contro l'inverno si prosegue fino a maggio. Se l'ipotetico lockdown ci spazzerà via tutti, mi auguro che succeda altrettanto con i politici.

mcm3

Ven, 23/10/2020 - 11:08

Se i numeri continano a salire, non ci sono soluzioni alternative al limitare spostamenti ed incontri tra le persone, non dobbiamo aspettare di raggiungere i numeri di Spagna e Francia per prendere decisioni drastiche, e' meglio agire prima e limitare i danni

nino49

Ven, 23/10/2020 - 11:19

Non credo abbiano senso le chiusure indiscriminate e gli stessi "coprifuoco" a prescindere! Occorre agire con raziocinio e non con l'isteria di certi governatori-sceriffo!!! 1) Regolare gli afflussi-assembramenti nei centri commerciali, specialmente nel weekend; 2) decongestionare il trasporto pubblico con fasce orarie diversificate per la scuola primaria e secondaria; 3) smart working in tutti i casi possibili; 4) accesso contingentato per fasce orarie e per gruppi alfabetici; 5) chiusura dei locali pubblici bar ristoranti e divieto di circolazione e sosta in luoghi pubblici alle 23; Tutto il resto continua a funzionare con rigide regole di distanziamento e sanificazione. Il tutto per almeno 30 giorni!

Jon

Ven, 23/10/2020 - 11:24

Il Lockdown e' gia' deciso. Ferrovie dello Stato non accettano prenotazioni dopo il 12 Dicembre..Capito..!!?? E le "presstitutes" con i loro giornali martellano il Paese per impaurire gli Imbecilli, che sono la maggioranza..

pinosala

Ven, 23/10/2020 - 11:25

@aquilavolse 10:09 - se qualcuno è "ad altissimo rischio", è lui che deve pensare a proteggersi, non facendo imprigionare 60 milioni di Italiani sani, che hanno si e no lo 0,0qualcosa% di probabilità di ammalarsi.

Ritratto di faman

faman

Ven, 23/10/2020 - 11:27

ma quando la smetteranno i giornali di terrorizzare i più influenzabili?

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Ven, 23/10/2020 - 11:34

Il Lockdown è stato inutile e dannoso, e lo sarà ancora. E' l'unica soluzione che classe politica inadeguata si ostina a proporre ed imporre.. BASTA TERRORISMO!! VOGLIAMO TORNARE A VIVERE!!

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Ven, 23/10/2020 - 11:40

@pinosala 10:09 : le persone a rischio (per esempio la grande maggioranza degli anziani) generalmente hanno dei contatti con familiari o con altre persone (negoziante, meccanico, dottore, ...). La protezione delle persone a rischio richiede che in generale in virus circoli il meno possibile, altrimenti prima o poi, anche stando attenti, gli anziani vengono esposti al contagio. Secondo me non stiamo imprigionando 60 milioni di italiani. Si sta solo chiedendo agli italiani di stare attenti (solite cose, mascherina, distanziamento e poco altro). I nostri avi hanno fatto la guerra, a noi viene richiesto molto di meno.

schiacciarayban

Ven, 23/10/2020 - 11:53

L'importante è che il lockdown lo facciano subito, altrimenti si rischia di non poter andare a sciare per tutto l'inverno!

upwithrich

Ven, 23/10/2020 - 12:00

Nessuno impedisce ai negazionisti di andare in piazza a "baciarsi" fra di loro tanto il virus è "clinicamente morto". Però dopo non devono andare in ospedale se si ammalano.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 23/10/2020 - 12:45

schiacciarayban Ven, 23/10/2020 - 11:53 Disperditi fra i monti che è meglio.

jaguar

Ven, 23/10/2020 - 12:50

schiacciarayban, mi sa che rivedrai le piste da sci tra un paio d'anni, forse.

schiacciarayban

Ven, 23/10/2020 - 12:56

Gabriele 184 - Così in due parole ci spieghi come mai il lockdown è stato inutile e dannoso (ovviamente per l'economia lo è stato). Anzi spiegalo a tutta la comunità scientifica internazionale, non vedono l'ore di essere illuminati da un genio!

schiacciarayban

Ven, 23/10/2020 - 13:08

giùalnord 12:45 - Mi sa tanto di vendetta del pezzente... Guarda che non c'è nulla di male ad andare a sciare, non siete voi che continuate a dire torniamo a vivere? E poi quando uno vuole tornare a vivere non va bene neanche quello? Ma c'è qualcosa che vi va bene?

Ritratto di mark_mark

mark_mark

Ven, 23/10/2020 - 13:11

il lockdown è lo strumento dell'ignorante che lo usa perchè non capisce più cosa sta accadendo e quindi spegne tutto sperando che le cose migliorino come per magia: coi computer gli incapaci fanno così, spengono e riaccendono senza cercare di capire cosa sta accadendo. Governo inutile, si deve imparare a convivere col virus, non continuare a scappare. Solo affrontandolo si capisce come sconfiggerlo.

titina

Ven, 23/10/2020 - 13:23

Se si tratta di due settimane non è la fine del mondo: tutti coloro che possono lavorare da casa devono farlo ( comprese le scuole) in modo che in giro resta poca gente.

Ritratto di mark_mark

mark_mark

Ven, 23/10/2020 - 13:36

@AQUILAVOLSE chi è a rischio se ne sta tappato in casa aspettando tempi migliori, vaccino et similia, ma il mondo non può fermarsi. Le esigenze dei molti sono più importanti di quelle di pochi e non lo dico per menefreghismo o egoismo, al contrario.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 23/10/2020 - 14:06

schiacciarayban Ven, 23/10/2020 - 13:08 Ma vedi di finirla!Col vostro terrorismo ed il tam tam quotidiano dei media che diffondono panico e paura avete raggiunto il massimo.