Immigrato entra seminudo nel locale. Poi minaccia e pesta i poliziotti

A Perugia un marocchino di 34 anni entra in un pub e infastidisce i passanti. Poi l'aggressione ai danni dei poliziotti intervenuti

Immigrato entra seminudo nel locale. Poi minaccia e pesta i poliziotti

Era entrato nel locale mezzo nudo, visibilmente ubriaco e non la smetteva di infastidire i clienti. Per questo sono intervenuti i poliziotti con l'intento di riportarlo alla calma. Speranza vana. Il marocchino se l'è presa con le divise, le ha minacciate e poi ha pure aggredito uno dei due agenti. Gettandolo a terra.

Siamo a Perugia, in uno dei pub più frequentati la sera. È notte inoltrata quando l'immigrato di 34 anni entra nel locale seminudo e ubriaco, deciso a infastidire i presenti. Sul posto arrivano prontamente gli agenti di Assisi che cercano di identificare e bloccare il giovane straniero. L'uomo, però, un clandestino irregolare sul territorio italiano, senza fissa dimora e pure con precedenti, si è prima rifiutato di fornire le proprie generalità e poi si è ribellato all'azione dei poliziotti. La pattuglia, infatti, stava cercando di portare in commissariato il marocchino (che non aveva documenti con sè) quando, appena prima di salire a bordo della volante, ha iniziato a dare in escandescenza. Ha minacciato i poliziotti, poi si è scagliato contro di loro. Uno dei due uomini in divisa è anche caduto a terra, senza per fortuna riportare ferite gravi.

Alla fine, il 34enne marocchino è stato bloccato, arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per gli atti osceni nel locale.

Commenti