Imperia, catturato presunto omicida scappato dall'ospedale psichiatrico

L'uomo, visibilmente moribondo e stanco, aveva provato a chiedere cibo e acqua a gente del paese e addirittura un nascondiglio, ma alla fine era scappato

Imperia, catturato presunto omicida scappato dall'ospedale psichiatrico

Era ormai privo di forze, per via della pioggia ma anche della stanchezza accumulata durante questi giorni di fuga, ma i poliziotti lo hanno trovato anche armato di un piccolo coltello. Arnaud Delserre, 39 anni, l'omicida francese scappato, giovedì scorso, dall'ospedale psichiatrico Sainte Marie di Nizza, è stato catturato stamani dalla polizia, in località Bastià, nella frazione di Negi, a Perinaldo, piccolo centro dell'entroterra di Vallecrosia, in provincia di Imperia.

Che Arnaud avesse i minuti contati era ormai certo. Ieri, infatti, visibilmente moribondo e stanco, aveva provato a chiedere cibo e acqua alla gente del paese e addirittura un nascondiglio, ma alla fine era scappato. Questa mattina presto, invece, si è recato da un frantoiano della vallata, Vittorio Cassini, per chiedere un telefono e un taxi.

"Era molto agitato - ha affermato il frantoiano - bagnato e senza giacca". A quel punto Arnaud si è di nuovo dileguato, ma poco tempo dopo è stato intercettato e fermato, in un'operazione che ha visto impegnati anche gli operatori della locale Protezione Civile. L'uomo, di origini monegasche, è considerato pericoloso per i suoi precedenti penali.

È stato confermato che nel 2011 aveva accoltellato a morte un passante per le strade di Grenoble, sempre in Francia. Secondo quanto ricostruito dalla polizia, Delserre avrebbe trascorso la notte in un casolare abbandonato. E' apparso in buone condizioni fisiche, forse un po' debilitato per la fame. Indosso aveva i vestiti indicati nella nota di rintraccio e appunto un piccolo coltello. In giornata, dopo le attività identificative verrà riammesso in Francia e consegnato alla polizia francese, perché persona pericolosa per la sicurezza pubblica.

Commenti