Incidente mortale a Forlì. Sbanda e uccide ragazza 26enne

La macchina ha divelto un palo della segnaletica stradale che ha investito la giovane uccidendola

Un incidente mortale è avvenuto questa mattina poco le 9,30 a Forlì, in viale Salinatore. La vittima è una ragazza di 26 anni, Alina Marchetta, nata a Roma ma residente nella città romagnola. Alina era ferma sul marciapiede, vicino alla pista ciclabile, quando a un certo punto è giunta una macchina. La vettura, quasi impazzita, prima è salita sul marciapiede e in seguito è andata a schiantarsi contro un palo che è piombato sulla 26enne. Subito accorsi sul luogo del terribile incidente, i soccorritori hanno solo potuto constatare il decesso di Alina, morta probabilmente sul colpo. I sanitari si sono dunque preoccupati di soccorrere la conducente della vettura, anche lei giovanissima, una ragazza di soli 20 anni. La quale è stata trasportata in codice giallo al Pronto Soccorso.

Secondo le prime ricostruzioni l’autovettura avrebbe tranciato di netto il palo della segnaletica stradale e questo è volato in aria, ricadendo su Alina e colpendola violentemente alla testa. La conducente dell’auto è risultata positiva all’alcol test, era infatti ubriaca al momento dello schianto. Sul posto sono giunti sia i Carabinieri che la Polizia Municipale per fare i rilevamenti del caso e ascoltare i testimoni presenti all’incidente. La strada è rimasta impraticabile per circa un’ora per poter permettere i rilievi. Verranno anche visionati i filmati delle telecamere di sicurezza presenti nella zona.

La 20enne è stata ricoverata in ospedale per le ferite riportate durante l’impatto, e a controllarla a vista ci sono i militari. Appena si sarà rimessa verrà arrestata con l’accusa di omicidio stradale e guida in stato di ebbrezza. Il fermo deve solo essere convalidato. La 20enne è risultata avere un tasso alcolemico nel sangue di 1,78 grammi per litro.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

myollnir

Lun, 08/04/2019 - 01:13

Vent'anni, ubriaca fradicia alle nove del mattino... Andiamo bene!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 08/04/2019 - 09:27

Incidente mortale a Forlì. ITALIANA sbanda e uccide ragazza 26enne

graffio2018

Lun, 08/04/2019 - 10:30

dreamer-66... voi buonisti non riuscite proprio a capire il problema: non è questione di essere razzisti, gli italiani che hanno votato la lega lo hanno fatto per avere finalmente delle leggi che puniscono chi delinque, siano italiani o stranieri, a difesa dei cittadini onesti, anche questi italiani o stranieri... non è così difficile da capire

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 08/04/2019 - 11:44

graffio2018: ...che ci azzecca la Lega con le mie provocazioni? Queste sono destinate unicamente alla redazione de Il Giornale? Perchè??? Titolo 1: "Incidente mortale a Forlì. Sbanda e uccide ragazza 26enne"; Titolo 2: "Borseggiatore MAROCCHINO arrestato alla Stazione centrale". La noti la differenza? Il maiuscolo ovviamente l'ho aggiunto io per meglio evidenziare la differenza fra i due titoli che è una costante quotidiana di questo quotidiano online. Tra l'altro il borseggio è avvenuto a Napoli, storicamente la prima città italiana per reato di borseggio. Mi spieghi quale importanza possa avere il fatto che il borseggiatore stavolta sia marocchino a fronte di tanti altri borseggi compiuti da italiani?