Un cobra nel letto: così l'indiano ha ammazzato la moglie

Il 28enne aveva provato senza successo a uccidere la moglie una prima volta utilizzando una vipera, per poi optare per il cobra

Un cobra nel letto: così l'indiano ha ammazzato la moglie

In India è stato condannato mercoledì all'ergastolo un uomo accusato di avere ucciso la moglie "nel più incredibile dei modi": "infilandole un cobra nel letto". Il soggetto incriminato è il 28enne Sooraj Kumar, di professione impiegato di banca, riconosciuto colpevole di avere assassinato la 25enne consorte Uthra per accaparrarsi la ricca eredità di lei. L'episodio di cronaca si è consumato nello Stato del Kerala, nel sud del subcontinente.

I giudici hanno stabilito che l'imputato aveva già tentato di uccidere la moglie utilizzando dei rettili velenosi. In particolare, Kumar aveva provato una prima volta ad assassinare la donna mettendole nel letto una vipera, ma la 25enne era sopravvissuta al veleno di quest'ultima e aveva deciso di trasferita a casa dei genitori per curarsi.

Il 28enne avrebbe quindi optato per il cobra, acquistato sul mercato nero. L'indagato si era sempre proclamato innocente durante il processo, ma gli inquirenti indiani hanno raccolto numerose prove a suo carico, come le intercettazioni delle telefonate da lui effettuate a venditori clandestini di rettili.

Per essere sicuro di uccidere la moglie mediante il morso di un cobra, Kumar, affermano gli investigatori, avrebbe imparato tutti i segreti dell'animale in questione guardando sul web numerosi video proprio sulle potenzialità del morso del rettile e sui modi per rendere il serpente più aggressivo. Un allevatore di serpenti ha affermato a tale proposito alla stampa indiana che, molto probabilmente, il 28enne ha "tormentato il cobra" per incattivirlo e renderlo pronto a scagliarsi contro Uthra.

I primi sospetti della polizia a carico di Kumar sono sorti quando l'uomo, dopo la morte della moglie, aveva subito tentato di impadronirsi delle proprietà della defunta. La vittima proveniva infatti da una famiglia abbiente e, al momento delle nozze con il 28enne, gli aveva portato in dote un'automobile nuova di zecca e 500.000 rupie, pari a circa 20mila euro.

Commenti