Joe Formaggio condannato per odio razziale: pagherà 12mila euro

Il sindaco di Albettone finisce nei guai per alcune frasi pronunciate a "La Zanzara" nel 2016 in cui insultava immigrati e nomadi

Joe Formaggio condannato per odio razziale: pagherà 12mila euro

E' finita malissimo la parabola di Joe Formaggio, il vulcanico sindaco di Albettone, nel Vicentino. Il Tribunale Civile di Milano lo ha condannato a pagare 12mila euro per comportamento discriminatorio e incitamento all'odio razziale.

Intervistato alla trasmissione radiofonica La Zanzara, Formaggio aveva affermato che ad Albettone "non vogliamo extracomunitari: dimmi cosa viene a fare un immigrato ad Albettone che rischia la pelle. Lo devono capire che siamo razzisti". E ancora: "Le persone di colore hanno un quoziente di intelligenza molto più basso, lo dimostra la storia: esportiamo cervelli e importiamo negri, pensa dove andremo", progettando poi di "aprire il più grande allevamento di maiali di Europa" per impedire l'apertura di una moschea.

Frasi evidentemente razziste, stando almeno a quanto statuito dai giudici. Così come quelle rivolte ai rom: "I nomadi delinquono, e l'hanno nel Dna."

Contro queste parole si erano scagliate le associazioni milanesi "Avvocati per niente" e "Associazione studi giuridici sull'immigrazione", che ora oltre al risarcimento di 12mila euro si vedranno pagare da Joe Formaggio anche le spese legali.