Lega contro Orlando, raccolta firme per chiedere le dimissioni

Partita l'iniziativa sulla piattaforma Change.org, cui seguirà anche una raccolta firme nelle piazze di Palermo dal prossimo settembre. Il consigliere della Lega Gelarda: “L'era Orlando ormai volge al termine. Se si votasse domani ci sarebbe un plebiscito contro di lui”

Lega contro Orlando, raccolta firme per chiedere le dimissioni

I rappresentati della Lega di Palermo hanno deciso di prendere posizione e di dare un forte segnale al primo cittadino Leoluca Orlando, comunicando la loro intenzione di avviare una raccolta firme per chiedere le sue immediate dimissioni.

Grande sostenitore dell'accoglienza e dei porti aperti, nemico dichiarato del vicepremier Matteo Salvini (da lui addirittura definito “giovane Mussolini”), il sindaco del capoluogo siciliano non ha mai nascosto le proprie posizioni. In questi mesi, sul tema caldo dei “migranti” non sono mancati duri attacchi, prese di posizione (come la registrazione all'anagrafe di extracomunitari malgrado il Decreto Sicurezza), e promesse denunce ai danni del ministro dell'Interno. Un chiodo fisso, quello dell'accoglienza, per Orlando, che rischia di mettere in ombra altri temi di fondamentale importanza. Di questo, almeno, sono convinti i rappresentanti della Lega Palermo, più che mai intenzionati ad agire.

“I bisogni dei palermitani e le loro difficoltà quotidiane, causate da un sindaco che sembra occuparsi di tutto (dai migranti alla politica estera) fuorché di Palermo, non vanno in vacanza. È quindi giusto chiarire che anche la Lega non va in vacanza” spiega Antonio Triolo, commissario neo eletto del carroccio per Palermo e province, come riportato da “PalermoToday”. “La Lega resta a difendere la città ed i palermitani dalle angherie e dalle inefficienze di questa amministrazione”.

Alla dichiarazione di Triolo, si aggiunge quella del capogruppo in consiglio comunale del Carroccio Igor Gelarda.“L'era Orlando ormai volge al termine. La popolarità del sindaco è ai minimi storici e se si votasse domani non ho dubbi che ci sarebbe un plebiscito contro di lui. Uno degli obiettivi della Lega è quello di liberare il popolo palermitano da questo sindaco che si interessa solo della necessità degli altri e mai dei suoi concittadini”.

Detto fatto, dunque. Ecco partire su Change.org la raccolta firma per chiedere le dimissioni del primo cittadino. Un'iniziativa che sarà successivamente estesa anche alle principali piazze cittadine nel prossimo mese di settembre.

Commenti

Spiacenti, i commenti sono temporaneamente disabilitati.