Il gelo che blocca l'autostrada Le coperte per chi resta in auto

La situazione più critica è segnalata sulla A7 tra Busalla e Bolzaneto. La Protezione civile sta portando coperte, bevande calde e cibo alle persone rimaste bloccate nel traffico

Primi disagi in Liguria causati dall’ondata di maltempo che sta investendo l’Italia. Il traffico è andato in tilt nel nodo autostradale di Genova e nei tratti appenninici della autostrade A26 e A6 a seguito delle forti nevicate che stanno interessando l'entroterra della regione. Sulla A7 Genova-Milano, tra Busalla e Bolzaneto, al momento sono decine le auto e diversi i Tir rimasti bloccati.

Dopo la richiesta di intervento arrivata dal tavolo emergenza della Prefettura sulle autostrade sono già attive tre squadre della Protezione civile della Liguria composte da 6-8 persone. I soccorritori stanno portando coperte, bevande calde e cibo alle persone rimaste bloccate nel traffico. La notizia è stata confermata dal governatore ligure Giovanni Toti che su Facebook ha anche voluto rassicurare spiegando che la sala operativa per seguire il maltempo "sarà attiva come sempre 24 ore su 24 fino alla conclusione dell’allerta, per monitorare costantemente l’evolversi della situazione sia sul fronte delle condizioni meteo sia per quanto riguarda la viabilità". Toti ha concluso il messaggio ringraziando i volontari "che ancora una volta sono in prima linea per la sicurezza di tutti noi".

Nel frattempo Arpal ha emesso un nuovo avviso di allerta meteo sia per pioggia sia per neve. Ma il maltempo sta interessando anche altre Regioni del nord. Come previsto dal Piano Operativo di Autostrade per l'Italia, sono operativi da stamane gli oltre 500 mezzi spargisale e spazzaneve e i 700 addetti alla viabilità nelle tratte tra Liguria, Piemonte e Lombardia. Aspi ha annunciato che nei tratti appenninici delle due autostrade A7 e A26, quelli attualmente maggiormente interessati dalle precipitazioni nevose, "è stato necessario attuare, in coerenza con i piani operativi nazionali, anche provvedimenti di fermo e dirottamento obbligatorio dei mezzi pesanti, così da consentire l'operatività dei mezzi antineve e la transitabilità dei tratti per i veicoli leggeri".

Neve e pioggia continueranno ad abbattersi sull’Italia nelle prossime ore. Secondo il servizio meteo dell'Aeronautica militare, le nevicate persisteranno per le prossime 12 ore anche a quote pianeggianti su Piemonte e sui rilievi della Lombardia oltre gli 800 metri. Nello stesso arco di tempo persiste il rischio di gelicidio nelle valli appenniniche del versante padano della Liguria centroccidentale e sulle zone sudorientali del Piemonte. Per le prossime 24/36 ore persistono precipitazioni intense a prevalente carattere di rovescio o temporale sulla Liguria centrorientale, Toscana ed Emilia Romagna centroccidentale. Tali fenomeni saranno accompagnati da frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. sono previste precipitazioni abbondanti a carattere di eccezionalità su Veneto e Friuli-Venezia Giulia.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Ven, 04/12/2020 - 18:12

Vietare il traffico ai mezzi pesanti no????