La sanità a misura di influencer

Ieri abbiamo scoperto che c'è un servizio sanitario molto più efficiente di quello nazionale: si chiama SSF. Sistema sanitario Ferragni.

La sanità a misura di influencer

Ieri abbiamo scoperto che c'è un servizio sanitario molto più efficiente di quello nazionale: si chiama SSF. Sistema sanitario Ferragni. Il funzionamento ce lo spiega la stessa influencer che, in questo caso, sostiene di avere influenzato nientepopodimeno che la Regione Lombardia. Questi sono i fatti: la nonna di Fedez, novantenne, non era stata ancora convocata per la somministrazione del vaccino. Fino a quando la Ferragni scodella tutto su Instagram. E scatena la sua potenza di fuoco. In poche ore pubblica decine di storie nelle quali denuncia i presunti malfunzionamenti della sanità Lombarda e chiede a Draghi di commissariare la Regione. Per non farsi sfuggire nemmeno un follower, dopo essere inciampata su un congiuntivo e aver perso una h (lo denuncia lei stessa), fa pure un video in inglese, per allargare lo sputtanamento a tutto l'orbe terracqueo. Il giorno dopo, con un post tra l'indignato e il compiaciuto, racconta che la signora Luciana è stata chiamata al telefono da un impiegato che le avrebbe detto: «Lei è la nonna di Fedez, alle 12 venga che la vacciniamo». Ecco lì, il Sistema Sanitario Ferragni. E, se esistesse realmente, vorremmo farne parte tutti.

Segue la scatenata indignazione dell'imprenditrice che, dopo aver denunciato pubblicamente la mancata inoculazione, appena la ottiene, si lamenta del fatto che la signora è stata vaccinata solo perché «qualcuno ha paura che io possa smuovere l'opinione pubblica». Ovviamente la Regione smentisce categoricamente la versione dell'influencer e parla di un errore nella prenotazione. Il sistema marchetta - parlo bene o male di te e tu in cambio mi dai qualcosa - funzionerà con le borse e i rossetti, ci auguriamo che non sia così con le istituzioni. Certo, è vero che la Ferragni ha 23 milioni di follower e la «povera» Lombardia ha solo 10 milioni di cittadini che, in quanto cittadini di una democrazia, valgono sicuramente meno dei 23 milioni di seguaci del suo personale impero, ma non crediamo che la regina dei social possa terrorizzare il Pirellone. E, soprattutto, pensiamo che non se ne debba vantare, con tono vagamente minaccioso, come a dire: occhio, io sono qui e vi guardo, pronta a scatenare le mie truppe virtuali e a orientarle politicamente. Da regina della moda a pasionaria dei più deboli il passo è stato brevissimo. D'altronde le incursioni dei Ferragnez (che insieme hanno 35 milioni di follower) nel campo politico sono sempre più frequenti. Pochi giorni fa Fedez - un tempo vicino all'area grillina - ha lanciato un appello a favore della discussa legge Zan contro la transomofobia. La sinistra italiana ha trovato due nuovi leader.

Autore

Commenti

Caricamento...