Macerata, la moglie pesta il marito: "Voglio un tenore di vita migliore"

A Monte San Giusto un 47enne è stato costretto a chiamare i carabinieri dopo le vessazioni impostegli dalla moglie, denunciata per maltrattamenti

Macerata, la moglie pesta il marito: "Voglio un tenore di vita migliore"

Arriva da Monte San Giusto, 7mila 900 anime in provincia di Macerata, l'ultima brutta storia di violenze in famiglia. Questa volta però non si tratta di violenza sulle donne, bensì sull'uomo. Un uomo perseguitato in casa propria da parte della moglie.

I carabinieri hanno infatti fermato una donna di origini romene di 46 anni, accusata di vessare continuamente il marito, colpevole di non garantirle un tenore di vita abbastanza alto.

Da tempo infatti l'uomo, un 47enne sangiustese, viveva un vero e proprio inferno in famiglia. La donna, racconta il giornale marchigiano Corriere Adriatico, aveva intrecciato una relazione con lui nella speranza di una svolta dal punto di vista economico. Quando però si è accorta che le sue attese rischiavano di andare deluse, ha deciso di prendersela con il coniuge.

Dopo un periodo di vessazioni sopportate in silenzio l'uomo non ce l'ha fatta più e si è rivolto ai carabinieri. I militari dell'Arma sono intervenuti ieri sera, eseguendo un provvedimento di allontanamento della donna dalla casa di famiglia. Non solo. La donna è stata anche denunciata in procura per maltrattamenti in famiglia. E per il marito questa misura, seppure dolorosa, ha significato, finalmente, la fine di un incubo.

Commenti