Madre è gelosa della figlia e le taglia la gola. ​Aveva solo 3 settimane

Brutale episodio che ha visto una piccola di sole tre settimane perdere la vita, accoltellata dalla madre: era gelosa delle troppe attenzioni che il marito dava alla bambina

Episodio che ha dell'incredibile quello verificatosi a Rivne, in Ucraina: una madre di 23 anni ha accoltellato la figlia di appena tre settimane, tagliandole la gola. Attenendosi alle prime ricostruzioni, la donna avrebbe approfittato dell'assenza del marito (uscito per gettare la spazzatura) per compiere la mattanza. L'uomo al suo ritorno si è ritrovato di fronte a uno scenario terribile: la moglie con le mani sporche e la figlia deceduta in una pozza di sangue. È stato il 26enne a chiamare i soccorsi. Fondamentali saranno i risultati della perizia che, qualora dovessero dimostrare la consapevolezza della ragazza, potrebbero accusarla di omicidio premeditato di minore: in tal caso rischierà fino a 15 anni di prigione.

Il movente

La polizia, intervenuta sul posto, ha rinvenuto l'arma del delitto (un coltello da cucina) nel lavello ancora coperto di sangue. Conferme sull'accaduto sono arrivate da Anton Kruk, portavoce degli agenti impegnati nelle indagini, che ha rivelato come la piccola abbia perso la vita a causa di una profonda ferita alla gola. La 21enne non ha ancora dato alcuna spiegazione in merito, ma l'ipotesi più probabile riguarderebbe la gelosia verso le attenzioni che tutti davanti alla neonata. Tale tesi è stata inoltre comprovata da Maria Momot, nonna paterna della vittima, che ai microfoni di una tv locale ha dichiarato: "È successo tutto in pochi minuti. Mentre mio figlio si era allontanato per portare fuori la spazzatura, lei ha afferrato un coltello da cucina e ha tagliato la gola di mia nipote, che tutti amavamo immensamente. La mamma invece era solo gelosa delle attenzioni che tutti avevano nei suoi confronti. Soprattutto aveva paura che il marito potesse amare la bambina più di quanto amasse lei".

Si dice che la 21enne soffrisse di distrubi psichici, testimoniati dal fatto lo scorso novembre fu soggetta a meningoencefalite, un'infiammazione del cervello: i medici valutano fortemente l'ipotesi che ciò abbia potuto influire sulla sua salute mentale. La donna è stata presa in custodia e a breve sarà sottoposta a una valutazione psichiatrica.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Aegnor

Ven, 22/03/2019 - 20:35

Tutta colpa del maschilismo

valerie1972

Ven, 22/03/2019 - 21:25

Perché il futuro è donna, e noi donne cambieremo il mondo. E già che ci siamo, ma questa va a finire nella conta dei femminicidi?