Maltempo, Roma colpita da un violento nubifragio

Il freddo si è fatto attendere fino ad ora e sembra che questa volta non sia arrivato in punta di piedi ma sia entrato prorompente nella penisola allagando città e facendo chiudere scuole

Il maltempo ha messo letteralmente in ginocchio la nostra penisola, da nord a sud venti fortissimi, piogge e grandinate stanno martoriando il nostro territorio

Roma nella nottata è stata colpita da un violentissimo nubifragio e la grandine ha ricoperto moltissime strade imbiancandole e facendole sembrare coperte di neve. Anche il centro storico è stato colpito, si deve fare una stima dei danni mentre la Chiesa di San Sebastiano fuori le mura si è allagata. L'acqua, partita dal piazzale, si è successivamente insediata all'interno dell'edificio raggiungendo circa mezzo metro. Tre stazioni della metro sono state chiuse.

A Catania invece il maltempo ha fatto sì che si creassero veri e propri torrenti sulle strade che trasportavano fango e detriti. Anche nel catanese la bomba d'acqua è stata improvvisa, tanto da allarmare i residenti avendo subito un altro nubifragio soltanto due giorni fa.

Milano è stata sferzata da una tromba d'aria che ha buttato giù alcuni alberi in periferia sud, mentre molti disagi si sono registrati anche nella stazione. La regione si è mossa velocemente mettendo sul piatto sei milioni di euro per andare ad arginare i danni causati dal maltempo.

A Bologna molti voli hanno subito ritardi a causa della forte pioggia e del vento, sono stati però garantiti tutti i voli. Nel rimenese invece una gara motociclistica è stata interrotta a causa della tromba d'aria che ha colpito Misano.

Napoli ha deciso di chiudere le scuole invece, visto che nella nottata è stata diramata l'allerta meteo arancione che ha spinto molti sindaci a decidere di chiudere i cancelli.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.