Mara Venier: "Ero schiava delle cartomanti"

La conduttrice tv: "Solo mio marito mi ha salvata"

Mara Venier: "Ero schiava delle cartomanti"

"Ero dipendente dalle cartomanti e dai tarocchi". È un retroscena inedito sulla sua vita quello che racconta Mara Venier in un'intervista al settimanale Gente.

Prima di conoscere il marito Nicola Carraro, la conduttrice tv ha passato anni in cui cercava di riempire l'insoddisfazione con l'aiuto delle maghe: "Mi tormentava una malinconia latente che mi porto dietro da quando ero bambina", ha detto, "In fondo all'anima celavo un malessere che mi faceva soffrire ogni volta che affiorava. Ero alla perenne ricerca di qualcosa. Volevo l'amore, non un amore. Cartomanti, sensitive, persino i fondi del caffè: ne ero praticamente dipendente. Oggi posso dire che alcune di loro mi riempivano la testa di cavolate, ma in quei momenti di smarrimento paghi per farti alleggerire una pena che pesa sul tuo cuore".

Poi nel 2000 la svolta: una cartomante le assicura che l'uomo della sua vita sta per arrivare. "Sei mesi dopo arrivò Nicola. Mi ha salvata da quella sensazione di incompletezza che mi faceva soffrire".

Commenti