Marcello Foa: "Il cambiamento in Rai è iniziato. Abbiate fiducia"

Il presidente della Rai annuncia che sono in corso i lavori di cambiamento: "Miglioreremo al Rai"

Marcello Foa: "Il cambiamento in Rai è iniziato. Abbiate fiducia"

La Rai di oggi "è come una grande nave che, contrariamente al vascello che può cambiare rapidamente rotta, ha bisogno di spazi e di tempi di manovra lunghi", però "il cambiamento è già iniziato, abbiamo nominato dei direttori dei tg, abbiamo nominato alcuni direttori di rete, diverse idee stanno germogliando".

A parlare è Marcello Foa, il nuovo presidente della Rai. Tramite il suo profilo Facebook ha infatti pubblicando un breve video per parlare dei cambiamenti che stanno avvenendo: "Tutto questo sta accadendo in questo momento e io ho semplicemente un messaggio da darvi: abbiate fiducia".

Nel filmato, Foa è partito dal fatto che in molti tra i suoi conoscenti gli hanno fatto notare che nell'ultimo periodo ha di fatto interrotto i commenti sull'attualità che faceva via social. Ma il nuovo presidente del servizio pubblico ha subito spiegato il perché del suo comportamento. "In quanto presidente della Rai - dice nel video - ho il dovere di essere neutrale e oggettivo e dunque non posso più commentare l'attualità come ho fatto per tanti anni". E se "per un giornalista di lungo corso come sono io", questo è un sacrificio, è anche vero che "è un sacrificio che faccio davvero molto volentieri. Perché in questo momento io ho in mente una sola cosa: rendere migliore la Rai, contribuire a portarla nell'era digitale, l'era multimediale, dare più spazio a tutte le opinioni e a tutte le forme culturali che animano il nostro Paese. Anche a quelle che hanno ricevuto poco spazio fino ad oggi o non ne hanno ricevuto affatto".

La Rai "che ho scoperto in questi primi mesi di lavoro" è una realtà "meravigliosa, affascinante, ma è anche molto complessa". "Pensate - ha aggiunto - abbiamo 13mila collaboratori. Le norme a cui dobbiamo sottostare, perchè è nostro dovere, sono estremamente complicate, i palinsesti vengono progettati con mesi di anticipo e i contratti in essere vanno ovviamente rispettati".

Commenti