Maturità 2020, doppia prova Greco-Latino e Matematica-fisica

Annunciate le materie d'esame alla Maturità 2020. Greco e Latino al Classico, Matematica e Fisica allo Scientifico. Nessun sorteggio tra le buste per la prova orale

Maturità 2020, doppia prova Greco-Latino e Matematica-fisica

Doppia prova al liceo Classico con Greco e Latino, Matematica e Fisica allo Scientifico. Saranno queste le materie d'esame in cui dovranno cimentarsi i circa 5mila studenti in previsione della Maturità 2020. Questa la decisione insidacabile del Ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina che, mediante una diretta social, ha annunciato le prove conclusive del ciclo di scuola superiore.

Nessuno stravolgimento rispetto al 2019. Anche quest'anno, infatti, la seconda prova scritta sarà multidisciplinare, con Greco e Latino al Classico, mentre allo Scientifico sono previste Matematica e Fisica. Fanno eccezione, invece, i corsi di studio che hanno una sola materia caratterizzante (gli istitui Professionali ad indirizzo specifico). Per l'indirizzo Enogastronomia e ospitalità alberghiera, articolazione Enogastronomia, le materie della seconda prova saranno Laboratorio di servizi enogastronomici-cucina e Scienza e cultura dell'alimentazione. All'Istituto per i Servizi per l'agricoltura, i ragazzi avranno Valorizzazione delle attività produttive e legislazione di settore ed Economia agraria e dello sviluppo territoriale. Al Tecnico per il Turismo ci saranno Discipline turistiche e aziendali e Lingua inglese. Al Tecnico indirizzo Informatica, Sistemi e reti e Informatica. Infine per il liceo delle Scienze umane, opzione Economico-sociale, ci saranno Diritto ed Economia politica e Scienze umane.

Per quanto riguarda la prova orale, invece, il colloquio sarà pluridisciplinare e a discrezione delle singole commissioni d'esame. Dunque, non ci sarà il sorteggio tra le buste: farà fede il documento predisposto dai docenti della classe. I professori sceglieranno i testi di partenza da sottoporre all'attenzione dei maturandi: un problema, un documento, un'esperienza oppure un progetto. Il lavoro dei commissari si baserà sulla valutazione globale di competenze e conoscenze acquisite dagli studenti durante l'intero percorso di studio.

Le date stabilite sono il 17 giugno, dalle ore 8:30, per la prima prova e il 18 giugno, sempre dalle ore 8:30, per la seconda. In Italiano la scelta sarà possibile su tre tipologie: analisi del testo, testo argomentativo o tema di attualità. Le prove dureranno: 6 ore per la prova di italiano; 6 ore per la seconda prova dei licei classici, scientifici e linguistici. Variano invece per altri indirizzi: a seconda si debbano eseguire o meno prove di laboratorio. Infine i crediti che verranno assegnati: prima 20 punti; seconda 20 punti; orale 20 punti.