"Mia figlia bloccata da giorni con altri 30 ragazzi in aeroporto in Inghilterra"

L'accorato appello di una donna italiana: "Mia figlia era con un gruppo di adolescenti in vacanza studio quando è rimasta bloccata senza riuscire a prendere il suo volo Ryanair"

Un gruppo di adeolescenti italiani in vacanza studio nel Regno Unito sarebbe bloccato da giorni nell'aeroporto londinese di Stansted, in Inghilterra. A denunciarlo la madre di una ragazza che si trova sul gruppo, in un accorato appello trasmesso alla redazione di TgCom24. La donna chiede risposte a Ryanair, la compagnia aerea che opera il volo:

"Il 26 sera - racconta la mamma - dopo aver fatto il check-in, i ragazzi sono saliti sull’aereo per poi restare bloccati sul velivolo un bel po’ di ore. Successivamente, il personale ha comunicato che il volo era stato cancellato, li hanno fatti scendere e, una volta recuperate le valigie, alle 3 di notte sono stati portati in hotel. Dopo aver dormito quattro ore, i ragazzi hanno fatto colazione e, visto che dovevano lasciare le camere entro un certo orario, sono stati tutto il giorno nella hall dell’hotel. Nel pomeriggio, i taxi li hanno riportati in aeroporto perché Ryanair aveva messo a disposizione un volo apposito. Risultato: hanno rifatto tutta la trafila, si sono imbarcati ancora, ma quando finalmente erano sull'aereo lo staff li ha fatti scendere nuovamente. Qualcuno diceva che mancava il personale di terra, altri che il volo era stato bloccato per il maltempo. Da questo momento in poi non è stata più fornita assistenza. Questa è la nostra preoccupazione. Hanno passato tutta la notte in aeroporto. Fortunatamente con loro ci sono i quattro accompagnatori che stanno facendo il possibile per trovare soluzioni alternative".

Alla base del disagio ci sarebbe stata una sfortunata concomitanza fra il grande sciopero dei dipendenti della compagnia irlandese in tutta Europa e quindi il sopraggiungere di un'ondata di maltempo che ha costretto gli aerei a terra.

"Il problema non è che i ragazzi non partano - perché se c’è brutto tempo capiamo che non debbano partire - ma che non abbiano assistenza - denuncia la donna - Tra l’altro le valigie sono arrivate stamattina presto, i giovani iniziano a essere un po' turbati, mal di pancia, ecc." Tuttavia nelle ultime ore la situazione sembra rientrare e i ragazzi sono attesi in Italia entro questa sera.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

GioZ

Sab, 28/07/2018 - 15:08

Non voglio ovviamente fare pubblicità a nessuna compagnia aerea. Però, secondo la mia esperienza, e rimanendo nella classe economy, più la compagnia è costosa più il volo è confortevole, maggiore la puntualità, e migliore l'assistenza. E un po' di sorrisi e premure del personale di bordo, se ben pagato e motivato, non guastano. Forse, meglio fare una bella vacanza un po' più costosa un anno si e uno no, piuttosto che finire in certi pasticci che poi, una volta tornati in patria, lasciano la bocca amara e nessuna speranza di rivalsa legale. Per quanto riguarda Ryanair, ci sono cascato una volta e mi è bastato.

petra

Sab, 28/07/2018 - 15:17

Sì mamma, capisco, ma per queste cosucce lascia che se la cavino un po' da soli noooo? Pensa a quei bambini in Grecia, soli, alle prese col fuoco che avanzava e che si rivolgevano alla loro mamma per telefono, sapendo che erano i loro ultimi attimi di vita. Un pensiero accorato per loro. I tuoi ragazzi, anche se stressati, se la caveranno benissimo non temere.

Ritratto di giuliano lodola

giuliano lodola

Sab, 28/07/2018 - 16:27

Avete mai pensato perchè un paese ritorna alla ricchezza lavorativa quando i sindacati sono assenti?

maxxena

Sab, 28/07/2018 - 16:45

...portiamoli in Italia con una delle nostre navi /taxi lo facciamo per tutti....

Martinico

Sab, 28/07/2018 - 17:08

ben scritto Giuliano Lodola. Proprio così.

uomodeimotori

Sab, 28/07/2018 - 19:53

Prendere un altro aereo e non piagnucolare per queste sciocchezze?