Migrante minaccia e ferisce vigili, revocato il permesso di soggiorno

La revoca del permesso allo straniero, in Italia dal 2016 in qualità di rifugiato, è stata chiesta per via dei numerosi precedenti dell'uomo, un camerunense di 37 anni

In preda ad un violento raptus di follia si è messo ad urlare, spaventando a morte i poveri cittadini che transitavano lungo la piazza principale di Cantù (Como): non contento si è poi diretto verso alcuni agenti di polizia locale, intervenuti per tentare di placare tutto quel trambusto, minacciandoli di morte armato di ombrello e riuscendo anche a ferirne due prima di essere immobilizzato e reso totalmente inoffensivo. Il protagonista di questa storia di ordinaria follia è un migrante di 37 anni originario del Camerun, in Italia dal 2016 grazie al suo status di rifugiato.

Secondo il quotidiano locale La Provincia di Como il migrante dopo quest'episodio è stato denunciato a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale, minacce e lesioni aggravate. La polizia locale di Cantù, col benestare della Procura di Como, ha già chiesto la revoca del permesso di soggiorno al camerunense (così come previsto dal Decreto Salvini), motivando la decisione per via dei numerosi precedenti del 37enne, tutti molto simili a quest'ultimo episodio. I due agenti feriti invece sono stati portati in ospedale, dove i medici hanno riscontrato delle ferite leggere giudicate guaribili in pochi giorni.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Sab, 03/11/2018 - 17:48

che guerra c'era nel 2016 in Camerun? forse l'anno prossimo, ma due anni fa no.

Gianni11

Sab, 03/11/2018 - 17:52

Rifugiato dal Camerun? Non ha diritto a nessun permesso. Non c'e alcuna guerra nel Camerun. Ma chi ha firmato il permesso? Un ignorante o un sovversivo? I responsabili di aver rilasciato permessi invalidi vanno puniti. E quel violento va' ributtato nella foresta da dove proviene.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 03/11/2018 - 17:54

e niente galera? A Genova un italiano per date destro stro.n.zo a un vigile si è fatto 6 mesi di carcere

seccatissimo

Sab, 03/11/2018 - 17:54

Via, via dall'Italia ! Al più presto possibile !

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 03/11/2018 - 17:54

Ma adesso dove si trova!!! Liberooo!!!

vottorio

Sab, 03/11/2018 - 18:04

A piede libero? E' inconcepibile perché dovrebbe essere in stato di fermo in attesa della revoca del permesso e della espulsione.

Reip

Sab, 03/11/2018 - 18:09

Si come no? La revoca del permesso di soggiorno? E chi ci crede? A parte che se anche fosse a accolta la richiesta di revocare il permesso di soggiorno al delinquente, i’animale non verrebbe espulso! Ma chi dall’Italia viene veramente espulso? Tuttavia vedrete che il sistema giudiziario di sinistra fara’ restare il finto profugo clandestino a Como, a spese degli italioti!.... Del resto e’ una risorsa! Per quanto mi riguarda l’africano dovrebbe essere arrestato, ammazzarlo di botte una volta per tutte e poi sbattuto a calci nel sedere fuori dal paese... Ma non succedera’ mai!

Ritratto di italiota

italiota

Sab, 03/11/2018 - 18:13

UNA RISORSA SPRECATA

Giorgio5819

Sab, 03/11/2018 - 18:14

Rifugiato...camerunense... con precedenti... praticamente il prototipo del criminale d'importazione comunista.

blu_ing

Sab, 03/11/2018 - 18:19

nn basta, espulsione immediata su un proiettile destinazione congo belga

Altoviti

Sab, 03/11/2018 - 18:39

Ci vuole amore ha detto Fico! Ci vada Lei Onorevole a farsi picchiare "con amore"!!!!!!!!!!!!

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Sab, 03/11/2018 - 18:43

Basta prese in giro. Tutti i giorni leggiamo di imprese criminose commesse da risorse "irregolari", quindi senza permesso o con permesso scaduto. NON SERVE A NIENTE revocare un permesso, è solo un pezzo di carta, bisogna espellere e TRASPORTARE FISICAMENTE dopo aver preso le impronte digitali le risorse in Africa. In caso di eventuale ritorno, verificato dalle impronte digitali, 30 anni di carcere da scontare INTERAMENTE e SENZA SCONTI. Voglio vedere chi ritorna.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Sab, 03/11/2018 - 18:55

Onefirsttwo dice : Innegabili sono i casi di violenza criminale registrati dalla cronaca STOP Innegabile è però che ci sono certe situazioni poco chiare : come quella rappresentata in questo e altri articoli similari STOP Sono situazioni che ragionevolmente fanno pensare ad atti di razzismo malsopportati STOP Poiché non c'è un seguito chiarificatore , è molto probabile che sia così STOP Sarebbe opportuno chiarire sempre nei giorni successivi le eventuali ragioni , giuste o sbagliate che siano , degli altrimenti colorati STOP Come sarebbe pure opportuno che tutti gli operatori(dagli autisti e capitreno alle forze dell'ordine) preposti al contatto con tali persone avessero telecamere di video registrazione a testimonianza STOP Ricordatevi che di ogni torto alla fin fine ci sarà sempre un innocente a pagare STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

dagoleo

Dom, 04/11/2018 - 00:07

Forza Salvini, mandali via tutti. Libera il paese prima che diventi un sobborgo di Lagos.