Migranti sul cargo, la Danimarca: "Fateli sbarcare in porto italiano"

Non si sblocca la situazione per i 113 migranti che da qualche giorno sono a bordo del cargo danese Maersk a largo di Pozzallo, nei pressi delle coste siciliane

Migranti sul cargo, la Danimarca: "Fateli sbarcare in porto italiano"

Non si sblocca la situazione per i 113 migranti che da qualche giorno sono a bordo del cargo danese Maersk a largo di Pozzallo, nei pressi delle coste siciliane. Di fatto finora non è arrivata l'autorizzazione per lo sbarco. E così la nave è ferma in attesa di istruzioni. Ma ad aprire un nuovo fronte diplomatico come quello con Malta e Olanda per il caso Lifeline ci pensa la ministra degli Interni di Copenaghen, Inger Stjberg. Il ministro di fatto ha inviato una lettera formale al ministro degli Interni italiano, Matteo Salvini in cui sostanzialmente chiede che i migranti sul Maersk vengano fatti sbarcare in un nostro porto. "Spero che il governo italiano faccia ordine e che i migranti non debbano ancora attendere in nave. Erano migranti in cammino verso l’Italia, per questo è necessario che l’Italia li accolga", ha affermato la ministra degli Interni. Stjberg non ha parlato di tempi ma ha detto che la decisione deve essere "rapida". Insomma si sta aprendo un nuovo fronte in Europa. La Maersk può diventare un altro caso diplomatico.