Migranti, Alarm Phone: "Barca dispersa, a bordo 6 morti di fame e sete"

L’imbarcazione era partita il 9 ottobre dall'Algeria in direzione della Sardegna. Alarm Phone chiede aiuto per altri 6 migranti a bordo della nave

Nuova possibile tragedia sulla rotta mediterranea che conduce i clandestini dal nord Africa alle coste italiane. Sei migranti sono morti di fame e sete a bordo di una barca partita il 9 ottobre dall'Algeria per provare a raggiungere la Sardegna. L'annuncio è stato dato da Alarm Phone con un tweet. Nel messaggio la piattaforma ha aggiunto che"i parenti sono disperati. Dal 13 ottobre non abbiamo smesso di allertare le autorità competenti. Le persone stanno morendo. Aiutateli". A bordo della barca al momento della partenza c'erano 12 persone.

Nei giorni scorsi la stessa Alarm Phone aveva lanciato un allarme per un natante con 43 migranti in difficoltà per il mare grosso al largo di Malta. La piattaforma aveva spiegato che, dopo 12 ore senza contatti, era riuscita a ristabilire una linea di comunicazione con le persone a bordo. "Sono in pericolo a causa del meteo e sono alla deriva", aveva denunciato Alarm Phone. "Abbiamo provato a contattare Rcc Malta – hanno continuato gli attivisti - ma non rispondono o attaccano subito. Mrcc Roma dice che dovremmo continuare a provare. Ma non dovremmo provare in continuazione: dovrebbero agire e basta».

L’arrivo di clandestini nel nostro Paese continua senza interruzioni. Ciò provoca problemi per gli hotspot, soprattutto siciliani. Per ovviare alla situazione la Prefettura di Agrigento ha varato un piano di alleggerimento della struttura di Lampedusa che prevede il trasferimento di 216 persone. Ottanta migranti, trasferiti nella serata di giovedì con il traghetto di linea, sono arrivati a Porto Empedocle venerdì mattina. Altri 136 stranieri sono stati imbarcati sul traghetto successivo. In 16, invece, resteranno in provincia di Agrigento mentre gli altri 120 saranno trasferiti ad Augusta per essere imbarcati sulla nave quarantena "Azzurra" a bordo della quale sono presenti diversi clandestini. Completate le operazioni, nella struttura di contrada Imbriacola ci saranno circa 200 ospiti.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

gianf54

Dom, 18/10/2020 - 14:55

sguinzagliamo subito tutte le navi della Marina Militare ITaliana......

cgf

Dom, 18/10/2020 - 15:22

nessun buonista con la coscienza sporca…

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 18/10/2020 - 17:05

@cgf - nessuno.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 18/10/2020 - 17:43

E tutti sti trasferimenti da Lampedusa a Porto Empedocle e poi ad Augusta CHI LI PAGAAA!!!Sempre pantaloneee, cioe fatemi capire oltre che mantenerli dobbiamo anche fargli fare TURISMOOO!!! BASTAAAA!!!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 19/10/2020 - 11:25

State a casa vostra e non vi succederà niente.

rigampi1951

Lun, 19/10/2020 - 12:25

La colpa è dei buonisti ma la loro coscienza è tranquilla

titina

Lun, 19/10/2020 - 12:27

Delle persone tentano/rischiano di ammazzarsi viaggiando sui barconi e noi subito pronti per evitarlo. Ma basta, chi vuole entrare in Italia prenda l'aereo, con relativo documento di identità. Se noi andiamo in africa non ci lasciano entrare senza documento.

Ma.at

Lun, 19/10/2020 - 12:47

Anche io una volta mi sono perso in mare con alcuni amici durante una tempesta: i Carabinieri avvertiti da coloro che erano rimasti a terra dissero che avevano altro da fare piuttosto che cercarci. Certo bisogna anche dire che noi eravamo italiani e non migranti africani ovvero eravamo del colore sbagliato.

enzolitti

Lun, 19/10/2020 - 12:50

Strano. Come fa la ONG a saperlo? Certo che lo sa: hanno tutti i numeri degli scafisti e dei trafficanti! Vergogna!

venco

Lun, 19/10/2020 - 15:44

Sono liberi di buttarsi a mare quando e come vogliono, e ci han pagato pure tanti soldi.