Alla recita di Natale i bimbi cantano Bella ciao, è bufera a Napoli

La denuncia arriva dal padre di una delle bimbe che frequenta l’istituto elementare De Amicis; grazie ad essa la notizia si è potuta diffondere e sta scatenando pesanti polemiche, non solo a Napoli

Sta scatenando un’ondata di polemiche quanto accaduto alla scuola elementare Edmondo De Amicis di Napoli.

La denuncia arriva da un genitore, Paolo Santarelli, neurologo a capo del comitato residenti di Chiaia (Napoli), che si sfoga sulla sua pagina Facebook. “Avendo sorpreso mia figlia canticchiare ‘Bella ciao’ ho appreso da lei con mia somma meraviglia che questa canzone farà parte della recita di Natale della scuola elementare De Amicis, che quest’anno verterà sulla Costituzione italiana e non sul Natale”- Ovvio ed immediato, nell’uomo, il sospetto che possa trattarsi della solita soluzione buonista adottata dall’istituto per mettere dinanzi alla necessità della comunità cristiana quelle delle compagini musulmane. “Non vorrei allora che questa decisione altro non sia che una scelta ad hoc fatta per non turbare la sensibilità delle famiglie di religione musulmana che hanno i loro figli in quella stessa scuola”. Santarelli replica così alla forzatura da parte della scuola: “Sia però ben chiaro che non consentirò in alcun modo a mia figlia minorenne, di cantare una canzone che evoca uno dei momenti più bui della storia d’Italia. Scritta da vigliacchi senza patria e senza divisa che sparavano alle spalle ai veri soldati italiani”.

La sua rabbia non è comunque un caso isolato. Il fatto che il tema natalizio della recita sia stato soppiantato da argomenti di carattere prettamente politico non è andato giù a numerosi altri genitori di bimbi che frequentano l’istituto. “’Bella ciao’ non è proprio un inno che richiama alla conciliazione degli animi. Possibile che non ci fosse una canzone più appropriata, magari l’Inno del Piave?”, si chiedono alcuni familiari, come riportato su “Il Secolo d’Italia”. Utilizzare la recita di Natale per scopi politici e stravolgerne totalmente il significato con un esplicito intento ideologico è un affronto che in tanti non riescono a tollerare.

Tanto che i genitori stessi stanno dando vita ad una capagna di informazione e di protesta sui social network. Lo scopo è far conoscere quanto sta accadendo a Napoli nella scuola De Amicis, un fatto che senza la denuncia di qualche voce fuori dal coro sarebbe rimasto nel’ombra. Lo scossone prodotto, nelle intenzioni dei genitori, dovrebbe consentir loro di arrivare fino al dirigente scolastico per far sentire la propria opinione e, se necessario, al ministro dell’Istruzione stesso.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Mar, 11/12/2018 - 16:45

Sarà contento il vecchio re komunista...

Capellonero

Mar, 11/12/2018 - 16:50

Cosa centra bella ciao con una recita di Natale, questi educatori da dove vengono da Cuba???????????? Che vergogna, la classe che dirige l'avvenire dei nostri giovani mostra un'ignoranza che non ha pari in tutta europa. W l'Italia

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 11/12/2018 - 16:56

verificate la notizia, a me sembra falsa! la scuola elementare de amicis, si trova a via santa teresa a chiaia, zona abitata da medio e alto borghesi! e a napoli i comunisti sono in rotta e sputtanati, i napoletani non sono fessi!

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mar, 11/12/2018 - 17:12

i bambini saranno vestiti con le gonne mentre le bambine porteranno calzoni e cravatta.

Ritratto di Clastidium

Clastidium

Mar, 11/12/2018 - 17:17

la cantano i giubbotti gialli in francia, non vedo perché non debbano cantarla i bambini delle scuole italiane, magari non come canzone di Natale ma solo i fasci potrebbero pensare di vietarla.

Ritratto di Lupobiagio

Lupobiagio

Mar, 11/12/2018 - 17:21

quando ho frequentato le scuole elementari, in una cittadina industriale della Lombardia, dal 1969 al 1973, la maestra occasionalmente chiamava il bidello, suppongo partigiano, e con lui ci faceva cantare bella ciao. Da quando ho capito il significato odio con tutto il cuore quella persona che ha tentato lavarci il cervello. Tutto il mio sostegno a Paolo Santarelli

Tutumnus

Mar, 11/12/2018 - 17:23

Che ne pensa l'ANPI? E' stata una bella idea?

Massimom

Mar, 11/12/2018 - 17:26

Comunisti senza vergogna, se la notizia è vera rappresenta un tentativo ributtante di indottrinamento di bambini da parte di questi rottami della storia. Caro giovinap, di solito i riccastri alto borghesi sono quasi tutti compagni trinariciuti. Complimenti al genitore che ha avuto il coraggio di denunciare.

carlottacharlie

Mar, 11/12/2018 - 17:42

Si leggono notizie e si rimane senza parole. Possibile che gli scemi debbano comandare e creare danni al prossimo? Quando si comincerà mettere fuori gioco l'idiota che niente sa e niente insegna e fare un repulisti epocale? Sono gli scemi e gli ignoranti a rendere invivibile il mondo che, sempre per colpa loro, diventa una cloaca d'idiozie ed idioti.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 11/12/2018 - 17:43

Chi ha preso queste decisioni avrà bene un nome, cognome e una faccia. Si deve risalire alla catena di comando per stanare il comunista che vuol manipolare i bambini in tenera età. Una volta c'erano le suarazze oggi i compagni.

yorkshire22

Mar, 11/12/2018 - 17:53

Ogni occasione è buona per manipolare la mente dei poveri bambini. Poi ci si lamenta se seguono Fedez, Sfera Ebbasta,&C. Mi chiedo che confusione possa esserci nella mente di questi bambini italiani e che senso di inferiorità maturino nei confronti dei coetanei musulmani ossequiati e vezzeggiati. Sì, loro sono superiori, lo dicono le maestre.

carpa1

Mar, 11/12/2018 - 18:05

Finalmente i genitori servono a qualcosa e non solo per giustificare le solite assemblee logorroiche venute di moda negli ultimi decenni; quelle che hanno dirottato su linee esclusivamente laiche e comuniste le scelte dei dirigenti scolastici ormai (quasi) tutti avvolti nella stessa bandiera rossa.

giosafat

Mar, 11/12/2018 - 18:08

@clastidium....i fasci, come lei ama chiamarli, non vietano nulla a nessuno al contrario dei suoi sodali che vogliono imporre tutto a tutti.

michele lascaro

Mar, 11/12/2018 - 18:13

I trinariciuti, anche se napoletani, sono sempre terribili. A napoli hanno canti bellissimi: O'sole mio, Era de maggio ecc. e vogliono cantare il canto delle mondine! Che squallore!

PasqualeBilancia

Mar, 11/12/2018 - 18:14

Non c' è niente da fare, i comunisti sono come il lupo: cambiano il pelo ma non il vizio !!

Ritratto di marione1944

marione1944

Mar, 11/12/2018 - 18:16

Clastidium: non ti conosco e me ne guarderò bene dal farlo, ma tu sei proprio tutto scemo. Bambini delle elementari obbligati a cantare una canzone comunista non gente di una certa età che dovrebbe (?) ragionare. Idiota.

Ritratto di marione1944

marione1944

Mar, 11/12/2018 - 18:18

Paolo Santarelli ha tutta la mia stima.

anfo

Mar, 11/12/2018 - 18:24

Clastidium nelle tue manifestazioni politiche puoi cantare la canzoncina che ti aggrada, ma farla cantare a dei bambini delle elementari mi sembra quantomeno fuori luogo.

lisanna

Mar, 11/12/2018 - 18:33

tenere a casa i bambini , Natale bella ciao non esiste. ma la maggioranza dei genitori deve farsi sentire.

MOSTARDELLIS

Mar, 11/12/2018 - 18:48

Per chi non lo sa, la scuola è piena di docenti di sinistra, ex comunisti e iscritti alla CGIL, per cui seguono tutti il pensiero unico. Questo episodio è soltanto un esempio di ciò che avviene nelle scuole, ma di cui nessuno sa niente. Perché il Ministero non vigila? perché non fa delle circolari di prevenzione e di indicazione di comportamento ai docenti?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 11/12/2018 - 18:48

I munisti non sanno più come indottrinare i bambini. E continuano a perdere voti. Si estingueranno da soli.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 11/12/2018 - 19:08

Clastidium, SPQR? Senatvs PopvlvsQve Romanvs ? Quello che aveva come simbolo il fascio littorio? Grande.

porcorosso

Mar, 11/12/2018 - 19:19

A Lupobiagio: ho iniziato le elementari quando tu le hai finite: da noi ogni anno (probabilmente in prossimità del 25 aprile) veniva proiettato a scuola un film in 16 mm sulla liberazione. Sarebbe bello che si sapesse cosa veniva propinato a dei bambini di dieci anni, ma per consolazione di tutti, posso dire che è grazie a quel filmino che ho imparato ad uccidere. Bella ciao è la canzone italiana simbolo della liberazione: vogliono liberarci dal Natale. A proposito, visto che il 25 aprile (e non il 25 dicembre) l'Armata Rossa era ad un tiro di sputo dal Reichstag, per ricordare i caduti per la liberazione, sarebbe megio cantare Катюша, e non bella ciao. A parte le mie considerazioni personali, pienamente d'accordo con te.

bobots1

Mar, 11/12/2018 - 19:20

"...di cantare una canzone che evoca uno dei momenti più bui della storia d’Italia. Scritta da vigliacchi senza patria e senza divisa che sparavano alle spalle ai veri soldati italiani" Non so se i soldati italiani siano stati quelli "veri" ma per il resto sono d'accordo... e ripeto solo cose che mi diceva mio padre che la guerra e quei tempi li ha vissuti.

LP

Mar, 11/12/2018 - 19:39

Onore a questo padre.

Ritratto di akamai66

akamai66

Mar, 11/12/2018 - 19:46

E il kompagno babbo natale guida la slitta brandendo una falce e un martello!

cgf

Mar, 11/12/2018 - 20:05

mi ricorda quando al posto dell'abete si voleva addobbare la quercia...

Una-mattina-mi-...

Mar, 11/12/2018 - 20:21

LA SINISTRA SA BENISSIMO CHE, PRIMA INIZIA, E PRIMA IL RINCOGLIONIMENTO DI MASSA, ALIAS "ISTRUZIONE" DELL'OBBLIGO, FUNZIONA.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 11/12/2018 - 20:26

i genitori possono insegnarli faccetta nera o all'armi,all'armi siam fassisti terror dei counisti..XD

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 11/12/2018 - 20:26

i genitori possono insegnarli faccetta nera o all'armi,all'armi siam fassisti terror dei comunisti..XD

vince50

Mar, 11/12/2018 - 20:34

Ormai il marciume è ovunque,siamo condannati a soccombere.

Mauritzss

Mar, 11/12/2018 - 20:45

Raccolta firme e pretesa di sanzioni e veti su tutti questi casi di indottrinamento politico, che cominciano ad essere numerosi . . . .

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mar, 11/12/2018 - 21:19

Già che c’erano, potevano scegliere direttamente «bandiera rossa trionferà». Sempre loro sono quelli che odiano i segni e i simboli cristiani.

Franz Canadese

Mar, 11/12/2018 - 22:20

che cosa triste e povera di spirito. Io sto con i genitori che protestano

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 11/12/2018 - 22:36

aUTOESTINZIONE DEI COMUNISTI!.....BRAVI CONTINUATE COSI' CHE FRA POCO SARETE 10 IN TUTTA ITALIA!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 11/12/2018 - 22:56

https://www.youtube.com/watch?v=s_u1gQI-aiQ TRANQUILLI tra qualche anno vi diletterete ad ascoltare l' "Adhan"

Ritratto di ichhatteinenKam.

ichhatteinenKam.

Mar, 11/12/2018 - 23:52

STAMATTINA MI SONO ALZATO E LA MONNEZZA COSI' HO TROVATO E LA BOLLETTA HO GIA' PAGATO MA QUALCUNO I SOLDI LI HA GIA'INCASSATI E QUESTI SONO I RISULTATI O BELLA CIAO O BELLI CIAO CIAO O BRAVI BADOGLIOCOMPAGNI IO VI SALUTO E VI MANDO A AFFANC......!OLE!

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Mer, 12/12/2018 - 00:03

Che poi, se si vuole esternare amicizia e solidarietà con gli alunni più o meno intensamente colorati, si potrebbe pensare di far cantare "Faccetta Nera". O no?!

Ritratto di Evam

Evam

Mer, 12/12/2018 - 00:49

Veramente, ci siamo alzati e abbiamo trovato l'invasor. Consiglierei più che un "bella ciao" di far loro cantare un "ciao bella".

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Mer, 12/12/2018 - 02:49

Abbasso tutti i komunisti assassini e traditori della Patria.

Popi46

Mer, 12/12/2018 - 06:20

Ma per quale sconvolgente motivo sono così numerosi quelli che lanciano pietre contro il Natale? Eppure da secoli è stato considerato come la festa più bella dell’anno....ha mai fatto del male a qualcuno?

Ritratto di noside863

noside863

Mer, 12/12/2018 - 09:06

Ma basta, sono 73 anni che la scuola è invasa da insegnanti assunti con chiamata diretta su indicazione di prelati, sindacalisti e politici di sinistra, ora il popolo bue si indigna per una canzone. Perché il Popolo bue non si indigna quando gli insegnanti usano il doppiopesismo quando attribuiscono voti molto più alti agli extracomunitari a danno dei ragazzi italiani? Caio giulio cesare scuola media inferiore di Venezia, una professoressa rivolgendosi a dei genitori italiani di una bambina vessata da una compagna di classe gli ha detto " potete mettervela in quel posto perché la ragazzina è una vincente rispetto a vostra figlia". Secondo voi quali dettami pedagogici segue la signora insegnante?

Teobaldo

Mer, 12/12/2018 - 09:32

non so se quelle capre di insegnanti che vogliono far cantare questa canzoncina sanno che "Bella ciao" era in origine una canzone delle mondine,delle risaie, categoria notoriamente sfruttata fino a metà del '900. Non credo che lo sappiano e fargliela cantare in quella versione magari un valore educativo ce l'avrebbe...ma cosa volete che sappiano...

disalvod

Mer, 12/12/2018 - 09:37

Ormai siamo nelle mani di veri PAZZI che vogliono distruggere tutto quello che di buono è stato con tanti sacrifici dai nostri nonni e padri. Vogliono distruggere la nostra vera identità di veri italiani.

roberto.morici

Mer, 12/12/2018 - 09:45

@Omar..Ci informi. Si può intrattenere un idilliaco raporto con la fanciulla di turno, durante l'appello del muezzin, sull'esempio del vostro signorile ed illuminato profeta?

roberto.morici

Mer, 12/12/2018 - 09:45

@Omar..Ci informi. Si può intrattenere un idilliaco raporto con la fanciulla di turno, durante l'appello del muezzin, sull'esempio del vostro signorile ed illuminato profeta?

anfo

Mer, 12/12/2018 - 09:56

Omar el somar, sogna pure in compagnia di Dreamer_66!

rosolina

Mer, 12/12/2018 - 10:05

anch'io ho imparato questa canzone a scuola...non dalla maestra, ma dai compagni (figli di compagni, perché in questo paese non potevi vivere se non eri comunista...e nemmeno sapevano cosa significasse veramente!)...e a volte mi chiedo: "Se dovessero aver scelto le insegnanti non per la bravura, ma per l'appartenenza politica, in modo che passassero certe idee ai futuri cittadini? anche per questo non vorrei avere figli, che dopo gli altri te li manipolano

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mer, 12/12/2018 - 10:06

@Popi46 (Mer, 12/12/2018 - 06:20) – Dice bene: il Natale non ha mai fatto male a nessuno. Ma è come i farmaci antivirus. Per questo il virus del marxismo-leninismo-stalinismo lo odia e cerca, invano, di eliminarlo.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 12/12/2018 - 10:27

Omar El Mukhtar Mar, 11/12/2018 - 22:56,antonio fasano 'o ciuccio,sicuro di vedere quel giorno??allah è al bar,l'imbriacone