Napoli, colpo milionario: trafugate opere di inestimabile valore

Il furto è avvenuto nel lussuoso appartamento di Santa Lucia appartenuto a Carlo Lubrano, noto avvocato civilista napoletano scomparso qualche anno fa

Un colpo “alla Diabolik” quello avvenuto nel lussuoso appartamento di Santa Lucia appartenuto a Carlo Lubrano, noto avvocato civilista napoletano scomparso qualche anno fa. I ladri, penetrati in casa, hanno neutralizzato serrature e porte blindate e hanno sottratto beni di estremo valore. Quadri d’autore, gioielli e cimeli lussuosi; un colpo milionario.

L’allarme è scattato nella mattinata di ieri, quando i familiari dell’avvocato Lubrano, rientrando in casa del noto familiare dopo molti mesi, hanno fatto l’amara scoperta. Sul posto sono immediatamente giunti gli agenti del commissariato «San Ferdinando», che hanno raccolto la denuncia e constatato il furto. Le indagini sono appena iniziate, ma gli investigatori sono convinti che il colpo possa essere avvenuto tra settembre e ottobre 2018. I ladri sono andati “a colpo sicuro”, consapevoli che all’interno della casa era presenti beni di inestimabile valore. Stando a quanto si apprende, tra le opere trafugate figurerebbero opere di Giacinto Gigante, della Scuola di Posillipo ed altri noti artisti del diciottesimo e diciannovesimo secolo. 

Non sarà facile per i poliziotti risalire agli autori del furto, soprattutto se l’ipotesi del colpo realizzato nei mesi scorsi venisse confermata. La polizia sta cercando di acquisire anche documenti fotografici dei quadri e dei gioielli spariti nel nulla. Il valore delle opere e dei monili trafugati dovrebbe aggirarsi intorno al milione e mezzo di euro.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.