Napoli, parcheggiatore abusivo lavora gratis? Pena sospesa

Il parcheggiatore abusivo si vedrà sospesa la pena qualora lo stesso lavori gratis per il comune di Napoli, è quanto avvenuto ad un napoletano che stava esercitando l'attività fuori dal Cardarelli

Napoli, parcheggiatore abusivo lavora gratis? Pena sospesa

Il Tribunale di Napoli ha condannato un parcheggiatore abusivo che soleva "lavorare" davanti al piazzale dell'Ospedale Cardarelli dopo che alcuni militari lo hanno colto in flagranza di reato

Salvatore Terracciano, noto parcheggiatore abusivo nel napoletano, è stato condannato dal tribunale ad un cambio di attività: dovrà infatti lavorare gratis per il comune di Napoli, senza essere quindi retribuito. Svolgendo l'attività di parcheggiatore per il municipio si vedrà sospesa la pena di dieci mesi di reclusione.

Il 34enne originario di Qualiano stava esercitando la sua "professione" di parcheggiatore abusivo quando è stato sorpreso dal Nucleo radiomobile dei carabinieri dentro una macchina, intento a parcheggiarla. L'uomo ha inizialmente provato a spiegare che era all'ospedale per accompagnare sua madre. Da controlli successivi è risultato che in realtà non c'era alcuna madre in ospedale, che l'auto non era sua e soprattutto che l'uomo aveva precedenti penali. È stato portato immediatamente in tribunale per essere processato per direttissima.

Il giudice ha quindi sospeso la pena dell'uomo in cambio di "lavoro svolto gratuitamente" in favore del comune, imponendogli di lavorare gratis come parcheggiatore davanti al piazzale antistante il Cardarelli. Una sentenza che ha sorpreso tutti.

Il problema dei parcheggiatori abusivi è conosciuto a Napoli, soltanto qualche anno fa ad alcuni turisti fu rigata completamente la macchina per essersi rifiutati di pagare il parcheggio.

Commenti