Napoli, con targa bulgara non paga pedaggio tangenziale, multato

L’evasore è stato individuato solo grazie all’identificazione del mezzo su cui si muoveva da parte della polstrada: 1378 i passaggi contestati, almeno a partire dallo scorso febbraio

Aveva l’abitudine di attraversare la tangenziale di Napoli senza mai pagare il padaggio previsto.

Tuttavia non aveva fatto i conti con gli agenti della polizia stradale di Fuorigrotta (Napoli), che alla fine sono riusciti a risalire a lui grazie all’individuazione del suo scooter.

L’evasore è un 51enne di Casalnuovo, titolare di una società di telefonia alla quale è stato possibile ricondurre il mezzo a due ruote in questione. Si tratta di uno Yamaha Xc 300, dotato di una targa bulgara per evitare l’identificazione da parte delle telecamere presenti nel casello.

Almeno a partire dallo scorso febbraio, lo scooter è transitato la bellezza di 1378 volte in tangenziale, senza mai pagare l’euro previsto per il passaggio, con una media di circa 8 volte al giorno. Il metodo utilizzato era semplice quanto efficace, dato che il 51enne si appostava nei pressi della corsia Telepass, per passare oltre la sbarra simultaneamente alle auto munite del sopra citato sistema.

Lunedì il colpevole è stato fermato e multato dagli agenti ma, considerando che l’evasione ammontava a quasi 1400 euro, gli è andata discretamente bene. È stata notificata infatti una contravvenzione di appena 422 euro, ulteriormente ridotta a 295,40 grazie al pagamento immediato.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.