Napoli, le telecamere immortalano i raid a colpi di martello

Una banda che, da tempo ormai, semina il panico nella zona tra Agnano e Pozzuoli, è stata ripresa dalle telecamere di videosorveglianza. I carabinieri possono chiudere il cerchio

Sono settimane, ormai, che i commercianti della zona tra Agnano e Pozzuoli sono messi a ferro e fuoco da una gang che, a colpi di martello e piede di porco, distrugge le vetrate dei negozi, saccheggiando tutto ciò che si può. Il bottino dell'ultimo colpo, in questo senso, è stato di poco inferiore ai 9mila euro. Vittima è stata la "Caffetteria degli amici", sita accanto all’ex base Nato di via Antiniana. Questa volta, però, le cose non sono andate come previsto per la banda, perchè, le telecamere di videosorveglianza, hanno immortalato il raid dello scorso 7 marzo; quando, poco dopo le 4 e mezza di mattina, una vettura bianca di grossa cilindrata ha visto scendere cinque individui a volto scoperto. I malviventi, visibilmente giovani, hanno tentato di scardinare la saracinesca della caffetteria; colpendo ripetutamente il catenaccio a borchia ma, le difficoltà riscontrate, hanno spinto i criminali a darsi alla fuga. Un secondo raid, questa volta a segno, è avvenuto sempre intorno alle 4:40 della mattina del 19 marzo. I soggetti, questa volta, scendono da una vettura nera e, sempre armati di martello e piede di porco, rompono la saracinesca, penetrando all'interno. Come chiaramente mostrano le immagini della videosorveglianza, il colpo non dura più di cinque minuti. Vengono rubate alcune confezioni di gratta e vinci per un valore di 5mila euro, oltre che l’incasso della serata precedente, pari a circa 4mila euro. Le indagini sono state affidate ai carabinieri della compagnia di Pozzuoli, che hanno acquisito tutte le immagini di videosorveglianza.