"Non hanno messo uno normale". È "fuoco amico" contro Mauro Corona

Un commento di Mauro Corona sulla cover di Playboy con protagonista un uomo ha scatenato il commento di un conduttore di Rai3

"Non hanno messo uno normale", "Omofobia strisciante": è "fuoco amico" contro Mauro Corona

Mauro Corona è tornato a Cartabianca dopo quasi un anno dal suo allontanamento e non è un segreto che gli sia stato concesso di riprendere i collegamenti con la "sua" Bianca Berlinguer ma con riserva. Il filosofo scalatore deve stare particolarmente attento a quello che dice, se non vuole rischiare di essere nuovamente messo alla porta. Non gode di particolari simpatie, soprattutto a Rai3, ma la crisi d'ascolti d'inizio stagione e le reiterate insistenze da parte di Bianca Berlinguer hanno fatto sì che, alla terza puntata, Mauro Corona tornasse nel programma del mercoledì di Rai3. Il filosofo sembra sempre particolarmente attento a quello che dice ma al termine del suo intervento di ieri è stato colpito dal fuoco amico e addirittura accusato di omofobia.

Bianca Berlinguer e Mauro Corona all'inizio della puntata sono soliti effettuare una carrellata dei principali fatti di attualità della settimana e, tra gli argomenti affrontati nel corso del lungo intervento di ieri, c'è stata la copertina di Playboy, che per la prima volta nella sua storia ha visto protagonista un uomo. Una provocazione? Una strategia di marketing? Un gesto inclusivo? Impossibile dirlo con certezza. L'uomo in questione si chiama Bretman Rock, è dichiaratamente omosessuale ed è un influencer nel mondo beauty e fashion. Sulla cover del Playboy è stato vestito da coniglietto, con tanto di ponpon sulla coda, orecchie, collant, guepiere e tacchi, nel pieno rispetto della tradizione della rivista.

Lucida l'analisi di Mauro Corona: "Avevano bisogno di vendere qualche copia in più e quindi hanno detto: ‘Scardiniamo l’usanza, la logica eterna di questo giornale’. E hanno messo un uomo. Poi aggiungere gay o no. È qui forse l’offesa". Ma il filosofo non si è limitato a questo, aggiungendo successivamente il passaggio che è stato oggetto di critica, perché per Mauro Corona "non hanno messo uno normale, hanno detto che era gay, quindi una donna. Pur di vendere, cosa non si fa!".

Bianca Berlinguer non ha commentato questo particolare passaggio di Mauro Corona, che come sempre si esprime con schiettezza e semplicità. A dire la sua, attraverso i social, è intervenuto Senio Bonini, conduttore di Agorà Extra, programma che va in onda proprio su Rai3 ma al mattino. Senza mezzi termini, il giornalista è entrato a gamba tesa sul filosofo: "Mauro Corona a Cartabianca sul coniglietto di Playboy: 'Non è che hanno messo uno normale...'. Ecco. Quest'omofobia strisciante e inconsapevole è l'unica anormalità, vergognoso". Accusare di omofobia Mauro Corona appare pretestuoso, anche considerando tutti gli interventi di condanna alle aggressioni fatti nel corso degli anni, così come anche ieri a commento di una coppia gay bistrattata dai condomini del loro palazzo. Fa specie che un attacco così forte arrivi a Corona proprio da un conduttore della sua stessa rete.

Commenti