"Non hanno svuotato hotspot". E a Lampedusa resta il caos

La denuncia dell'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza in visita a Lampedusa, dove sta conducendo una ricognizione per la realizzazione di una struttura dedicata ai tamponi per i migranti. L'hotspot dell'isola non è stato svuotato dalla nave quarantena che avrebbe dovuto portare i migranti da un'altra parte

La nave quarantena diretta a Lampedusa

A Lampedusa c'è un'emergenza nell'emergenza. Quella sanitaria, legata alle presenze di così tanti migranti in Sicilia, e quella di un hotspot che è ormai al collasso. I numeri non mentono: 11.334 sbarchi dall'inizio dell'anno ad oggi contro i 3.508 dello stesso periodo del 2019.

Lampedusa vive il momento più importante della propria stagione turistica, con gli arrivi provenienti un po' da tutta Italia e dal resto d'Europa e con il sold out di tutte le strutture ricettive. Eppure dall'altro lato dell'isola continuano gli sbarchi. Oggi l'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza è volato a Lampedusa per seguire da vicino l'evolversi della emergenza migranti. "Non ci si può credere - ha detto Razza -. La nave quarantena non ha svuotato l'hotspot di Lampedusa ed è andata verso Porto Empedocle. Dicono che tornerà giovedì. Speriamo nel brutto tempo, perché se dovesse affollarsi di nuovo al momento ci sono oltre 400 migranti nell'Hotspot. Insomma, ci è finita così: a sperare nel brutto tempo". Una visita necessaria quella di Razza, che segue quella del presidente Musumeci di qualche settimana fa. Una tappa per fare il punto della situazione. "Qui a Lampedusa realizziamo una struttura dedicata per i tamponi, realizziamo un laboratorio perché possano essere immediatamente processati sull'isola - ha spiegato - Facciamo tutto quello che si deve, dal punto di vista sanitario, per dare il massimo della serenità a tutti coloro che vivono in Sicilia e coloro che vengono in Sicilia per ragioni di svago".

L'esponente del governo Musumeci è stato accompagnato dal sindaco di Lampedusa Totò Martello; dal consulente esterno Guido Bertolaso che per la presidenza della Regione sta seguendo la fase post lockdown; il capo della Protezione civile regionale, Salvo Cocina e la manager dell'Asp di Palermo, Daniela Faraoni. Razza ha effettuato un sopralluogo nel poliambulatorio dell'isola: è uno dei siti che potrebbero ospitare il nuovo ospedale che la Regione Siciliana intende realizzare nella più grande delle isole Pelagie.

"Una struttura moderna - prosegue Razza - che vuole essere un punto di riferimento per coloro che vengono in visita a Lampedusa". E il presidente della Sicilia, Nello Musumeci, parla anche di emergenza politica: "In Sicilia è emergenza senza tregua sugli sbarchi. E vorrei fosse chiaro che non si tratta solo di una emergenza sanitaria, per la quale la Regione sta facendo di tutto per assicurare la sicurezza dei cittadini siciliani e di chiunque arriva nell'Isola. C'è una emergenza politica senza precedenti: perché a parità di condizioni climatiche rispetto allo scorso anno gli arrivi aumentano in modo così sensibile?". La Regione Siciliana in una nota ha precisato che nell'hotspot di Lampedusa sono in atto le analisi previste dal protocollo anti Covid: 25 migranti sono risultati positivi ai test sierologici.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di moshe

moshe

Mer, 05/08/2020 - 10:13

e noi, grazie ad incapaci che abbiamo al governo, PAGHIAMO nonostante il numero dei poveri italiani continuino ad aumentare !!!

justic2015

Mer, 05/08/2020 - 12:36

A voi di Lampedusa e siciliani vi sta bene così anzi quale caos abbussate alla porta di quel magistrato che vuole condannare a salvini per sequestro di persona.