Norma pro-Uber, taxi in rivolta. Deserti gli aeroporti romani

Scioperi e proteste tra Milano, Roma e Torino. Contestato il decreto Milleproroghe

È nel decreto Milleproroghe l'emendamento firmato da Lanzillotta e Cociancich, che rinvia alla fine dell'anno il termine per l'emanazione di un provvedimento contro "l'esercizio abusivo dei taxi" e il "noleggio con conducente".

Una norma destinata dunque a toccare servizi come Uber o le auto Ncc. E che in queste ore ha portato in strada i tassisti in mezza Italia, con un migliaio di macchine bianche in presidio a Roma, davanti al Senato, in corso Rinascimento, ma proteste anche a Milano e Torino.

A Roma la circolazione degli autobus è stata deviata per il grosso assembramento, mentre agli aeroporti di Ciampino e Fiumicino i mezzi sparivano. Non si escludono neppure altre proteste nelle prossime ore, magari con blocchi improvvisi.

A Torino circa duecento tassisti manifestano davanti alla sede del Comune da ieri. "Siamo al vostro fianco", ha detto loro il sindaco Chiara Appendino (M5S). Intanto la prossima settimana, a Roma, una assemblea nazionale della categoria.

A Milano le associazioni di categoria hanno chiesto un incontro con il prefetto, denunciando norme che "riportano di fatto indietro l'orologio di otto anni", mentre il ministero dell'Interno vedrà le sigle sindacali il prossimo 21 febbraio.

Il Garante, intanto, "ha chiesto informazioni urgenti alle Prefetture dei capoluoghi di Regione, relativamente alle manifestazioni dei conducenti di taxi che, a quanto si apprende da notizie di stampa, sarebbero in corso da ieri e che starebbero pregiudicando i diritti dei cittadini utenti".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 16/02/2017 - 12:00

Non ho mai preso un taxi in Italia... ma sinceramente... come non capirli. Uber è solo l'ennesima maledetta multinazionale che oggi ti promette risparmi e domani massacra il futuro dei tuoi figli. E' il solito discorso: impoverimento per il 99% e schiavismo per il 99% e ricchezza per il solito 1%.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 16/02/2017 - 12:23

Ausonio - Parzialmente concordo e condivido la preoccupazione che Uber non offra autisti professionisti (con centinaia di ore alla guida alle spalle). Detto ciò però, va aggiunto che i tassisti (specialmente quelli di Roma) lasciano molto ma molto a desiderare. La loro egemonia con tanto di taxi che non sono mai disponibili e di giri infernali infiniti (approfittandone dell'ignoranza sulla toponomastica del non-romano), debba finire. Uber, uber alles insomma.

fabiod

Gio, 16/02/2017 - 12:28

mafiosi.......

cir

Gio, 16/02/2017 - 12:30

Ausonio , perfettamente corretta la tua analisi.

schiacciarayban

Gio, 16/02/2017 - 12:54

Situazione difficile. I costi delle licenze erano altissimi una volta, frutto di mafie e accordi sottobanco, che effettivamente costringevano il taxista a un investimento non indifferente. Se ci fosse Uber, queste licenze improvvisamente non varrebbero più nulla, come peraltro sarebbe giusto visto che il costo era artificiosamente gonfiato. Credo che comunque il costo di una licenza si sia già abbassato di molto ovviamente danneggiando chi la licenza l'aveva pagata tanto (si parla di cifre intorno ai 100.000 euro se non sbaglio). Ma questo è il mercato, quindi cari taxisti, prima o poi le vostre licenze varranno poco o niente e altri operatori entreranno sul mercato, rassegnatevi.

paviglianitum

Gio, 16/02/2017 - 12:57

Ausonio, infatti con i prezzi che fanno, i taxi li possono prendere il solito 1% che citi. Poi perchè ti fanno schifo le multinazionali come Google che non ti chiedono manco una lira per utilizzare il loro motore di ricerca, ad esempio. Oppure Amazon che mi fa pagare i libri il 20 o 30% in meno dei negozi. Ma te evidentemente appartieni all'1% più ricco della popolazione, beato te. Come dicono a Napoli: chiagne e fotte P.S.: cerca di essere un pò più originale nelle tue analisi. Sembra che hai imparato la lezioncina a memoria. Esiste un organo del corpo che si chiama cervello ed è lì per essere utilizzato

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 16/02/2017 - 12:59

@Italia Nostra non è solo una questione di centinaia di ore alla guida, ma di preparazione, controlli e soprattutto RESPONSABILITA'! Se vado su uno di questi mezzi autogestiti, vado a sbattere e mi faccio male, chi paga? I taxi sono super-assicurati e gli esami per il rinnovo delle licenze (abusivismo alla napoletana a parte) sono molto severi. Non è giusto che solo loro debbano pagare le tasse su ogni corsa e garantire la sicurezza dei trasportati, mentre gli altri fanno quel che vogliono, praticamente tutto in nero e senza alcuna responsabilità. Questi sono fattori che incidono molto sul prezzo della corsa, quindi quella di uber è una concorrenza assolutamente sleale, esattamente come quella dei mercanti cinesi.

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 16/02/2017 - 13:23

le kaste sono intoccabili,lo volete capire?

paviglianitum

Gio, 16/02/2017 - 13:23

@wilegio, ma lei non è mai salito su una macchina guidata da altra persona che non fosse un taxi? Concorrenza sleale? Allora se è per questo invece di andare a fare la spesa al supermercato vada nei piccoli negozietti che tanto vi piacciono, sempre che sia disposto a pagare il doppio.

wintek3

Gio, 16/02/2017 - 13:28

ma siamo o non siamo in regime di libera concorrenza? Sapete quanto costano i taxi? Le licenze ormai non hanno più alcun valore per le altre categoria commerciale (vedi negozi) non vedo perchè per i tassisti si debba fare un'eccezione

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 16/02/2017 - 13:33

1/2 @ wilegio - Capisco perfettamente il duo discorso che è condivisibile. Premetto che Uber l'ho preso una volta sola (perché ero con amici che l'hanno chiamato). Le cose non so come vadano in Italia ma le posso assicurare che gli autisti Uber le tasse le pagano (in quanto il salario viene accreditato direttamente sul CC bancario - semmai c'è da chiedersi se i tassisti paghino in toto visto che lavorano spesso in contanti). Uber, però, trattiene un 20% di commissione e quel 20% finisce altrove ergo non paga tasse, ma su questo bisognerebbe interrogare i vari governi mondiali e chiedere di cambiare la legislazione in materia. Quanto alle responsabilità, in Inghilterra, ad esempio esiste il PCO (Public Carriage Office) che deve passare a setaccio tutti i veicoli adibiti a trasporto persone (Uber compreso) quindi i controlli (incluso quello della fedina penale), almeno in Inghilterra, esistono e sono pure severi (annuali).

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 16/02/2017 - 13:33

2/2 Quanto all'assicurazione il PCO impone un'assicurazione speciale che copra gli incidenti da lei menzionati. Infine Uber permette sia all'autista che al passeggero di lasciare un feedback (una recensione) ad ogni corsa effettuata. In questa maniera si sa chi guida professionalmente e si comporta bene e chi no. Allo stesso tempo gli autisti conoscono i passeggeri educati da quelli maleducati ed evitano di accoglierli nei loro taxi. Per finire a Taipei e Hong Kong (Città che non sono affatto meno care di Roma) i taxi costano una stupidaggine (fino a 1/5 / 1/6 di quello che paghiamo a Roma). Perché da noi si deve accendere un mutuo per arrivare fino all'aeroporto?

paviglianitum

Gio, 16/02/2017 - 13:35

... le solite proteste degli autisti dei ricchi

wintek3

Gio, 16/02/2017 - 13:38

regolarizzare gli UBER e poi vinca il migliore

Malacappa

Gio, 16/02/2017 - 13:38

I taxisti di Roma sono dei ladri parlo per esperienza propria Uber fa pagare la meta' per lo stesso chilometraggio quindi io come usuario preferisco Uber.

cir

Gio, 16/02/2017 - 13:39

paviglianitum: tutte le multinazionali devono essere ridotte in cenere.che tu paghi il 30% in meno un prodotto e' tutto da vedersi , ma in ogni caso il tuo risparmio e' come se tu crepassi oggi , nessuno se ne accorgerebbe. una multinazionale che ha il supermercato vicino a casa tua , tre profitti, li reinveste dove cavolo le piace.senza di lei i negozietti traevano risorse e si riversavano sulla popolazione .ma e' troppo difficile per te.

Bonimba1957

Gio, 16/02/2017 - 13:42

Quando cominceranno a pagare le tasse......???

Ritratto di wciano

wciano

Gio, 16/02/2017 - 13:49

In tutto il mondo i taxi sono accessibili a tutti. Qui si spendono 80 euro per fare 20km, e uno preferisce rischiare la patente piuttosto che farsi portare a casa. La pacchia è finita ragazzi.

CONDOR

Gio, 16/02/2017 - 13:50

Una delle tante corporazioni di questo paese medioevale ormai messo peggio di un malato terminale.

Ritratto di wciano

wciano

Gio, 16/02/2017 - 13:50

Se Uber diventa legale, nessuno vieta ai tassisti di unirsi e di fare una formula simile, con prezzi simili e senza multinazionali di mezzo. Svegliatevi un po', siamo nel 2017.

Ritratto di bimbo

bimbo

Gio, 16/02/2017 - 13:51

Forse studiando insieme scienze politiche potrebbero capire il vero significato della democrazia..

Ritratto di bimbo

bimbo

Gio, 16/02/2017 - 13:59

Conviene utilizzare i cammelli che ci venderanno gli africani..

schiacciarayban

Gio, 16/02/2017 - 14:11

Uber tutta la vita! Perchè i taxi Itliani sono i più cari al mondo? Perchè a New York i taxi costano la metà che a Milano o Roma? Perchè quando salgo su un taxi trovo già 6/7 euro per la corsa? E se lo prenoto parto già con oltre 10 euro? Perchè certe volte fate i giri dell'oca per andare da a a b? Perchè un taxista dichiara 10.000 euro di reddito quando basta fare due conti per capire cosa guadagna veramente? Perchè Uber costa il 30% in meno ed ha un servizio molto migliore? Cari taxisti, il mercato è questo, o vi adeguate o diventate autisti Uber, se vi vogliono, è finita la pacchia. Prima o poi la costra "casta" verrà spazzata via.

Italianoinpanama

Gio, 16/02/2017 - 14:13

menefrego

frabelli1

Gio, 16/02/2017 - 14:16

Finalmente una svolta.?i taxi in Italia sono carissimi se lo possono permettere poi chi se li fa rimborsare, basta essere ostaggi dei taxisti, ci sia una vera svolta anche in questo servizio bloccato da sessant'anni di loro dominio.

wintek3

Gio, 16/02/2017 - 14:29

I taxi in tutto il mondo sono un mezzo di trasporto per tutti da chi va a lavorare a chi va a fare la spesa ecc, sono itineranti quindi li si può prendere al volo e soprattutto sono economici, fatti salvi quelli davanti agli aeroporti e stazioni ferroviarie perchè da noi devono essere una corporazione in grado di mandare in tilt intere citta? Perchè devono essere al di sopra delle regole di libero mercato? Regolarizziamo e regolamentiamo gli Uber piuttosto, altrimenti saremo sempre in regime di monopolio.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Gio, 16/02/2017 - 14:34

è l'ennesima guerra tra poveri. non voglio difendere i taxisti a prescindere (lo uso pochissimo) ma è con questi criteri che abbiamo chiuso le acciaierie, basterebbe dare un pò di licenze in più per abbassare (ragionevolmente) i prezzi. non mi fido delle multinazionali (e non sono di sinistra)

Ritratto di Willer09

Willer09

Gio, 16/02/2017 - 14:49

i taxi in Italia sono i più cario d'Europa. a Londra costano una sciocchezza. un amico tassista mi ha confermato che per non avere storie è sufficiente dichiarare quanto risulta dagli studi di settore, ovvero 17.000 euro all'anno...... fatevi due conti

Ritratto di Cianna

Cianna

Gio, 16/02/2017 - 14:50

prendere un taxi è per ricchi, è una mafia dove per entrare devi pagare fior fiore di soldoni. è giusto? tanti taxi, tanti sistemi e libera concorrenza come dovrebbe essere per TUTTO

paviglianitum

Gio, 16/02/2017 - 14:58

@cir, sì, è troppo complicato per me dato che lavori all'ufficio complicazione affari semplici

Ritratto di ateius

ateius

Gio, 16/02/2017 - 15:00

io penso che i cittadini devono poter scegliere. basta caste basta monopoli medioevali. basta costi proibitivi che fanno del taxi un servizio d'élite..invece che un servizio ai cittadini tutti. e così per le farmacie. se mio figlio prende una patente...o una laurea in farmacia..dopo i dovuti controlli deve andare sul mercato e mettersi alla prova. è cosi ché gira il mondo.. senza che il monopolista di turno ostruisca il cammino. a lui.. e alla Società. e così per gli avvocati.. i notai. etc etc. la società in mano alle Caste.

fabiod

Gio, 16/02/2017 - 15:29

cir, il negozietto vicino a casa ,che ti piace tanto, mia madre dice...."vado un attimo dal gioielliere...." se ti piace cosi tienti il tuo negozietto

Ritratto di sepen

sepen

Gio, 16/02/2017 - 15:30

Tranquilli, Uber non passerà.

fabiod

Gio, 16/02/2017 - 15:30

mafiosi abituati a non fare una mnchia....aooooo

fabiod

Gio, 16/02/2017 - 15:33

wintek,e ti fidi der tassista de roma....@

FabioMilano

Gio, 16/02/2017 - 15:37

Ausonio è venuto il momento di prendere qualche taxi in Italia, giusto per rendersi conto dell'efficenza e della qualità del servizio rispetto ai costi, prima di emettere sentenze e/o pareri visibilmente contrari ad un concetto di apertura al libero mercato. Mi sembra di capire che se fosse per lei oggi avremmo solo RAI 1 e RAI 2, magari in bianco e nero.

Pinozzo

Gio, 16/02/2017 - 15:47

Uber e' il futuro gia' presente, i tassisti possono adeguarsi o sparire. Gia' gli va bene che e' stato bandito UberPop (ma ritornera'). Hanno pagato care le licenze? Cavoli loro, investimento sbagliato. Come se avessero investito in TV a tubo catodico poco prima dello schermo piatto.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 16/02/2017 - 15:48

schiacciarayban - Sono cari ma non i più cari al mondo. A New York provi a non lasciare la mancia ad esempio, a Londra provi a salire su un taxi nero (i famosi black cab) e poi ne riparliamo. Se poi sale di sera sui black cab si prepari ad un salasso (la tariffa serale è una botta!) e considerato il traffico di Londra dove a volta uno ci rimane imbottigliato per ore glielo sconsiglio proprio... Uber almeno a Londra funziona con prezzi fissi, cosa che stanno iniziando a fare pure i tassisti normali. Toh, ho lanciato un'idea a quella manica di furbetti che sono i tassisti italiani...

fabiod

Gio, 16/02/2017 - 15:51

mai visti tanti consumatori autolesionisti in un paese solo.....pro negozietti....pro taxisti....boh, medioevo

alfa2000

Gio, 16/02/2017 - 15:55

uello non capisco e non capirò, mai; ma perchè le nuove licenze rilasciate dai comuni, quelli grandi in particolare sono rilasciate solo ai consorzi, alle cooperative ed alle strutture organizzate? che poi puntulamnete le rivendono, o le affittano facendoci un sacco di soldi soprà? è come dare una seconda pensione a chi già ce l'ha, mentre chi non l'ha continua a non averla. quindi abbasso i taxi e viva tutto il resto

onurb

Gio, 16/02/2017 - 16:18

Ausonio. Al suo commento io aggiungo questa osservazione: ben vengano le liberalizzazioni, ma a condizioni analoghe per tutti gli operatori. I tassisti (non faccio parte della categoria e nemmeno ho parenti che lo siano) per ottenere la licenza pagano delle cifre elevate: Chi va in pensione la vende e ciò che incassa è la sua liquidazione. Conosco un paio di tassisti che per acquistarla hanno dovuto fare il mutuo. E' facile capire perché stiano protestando.

Gianfranco__

Gio, 16/02/2017 - 16:26

Le altre categorie sono già state tutto "sputtanate" da servizi low cost, non vedo perchè per loro si debba fare eccezione, o tutti o nessuno

onurb

Gio, 16/02/2017 - 16:26

FabioMilano. Se lei avesse pagato 200 mila euro per avere il patentino di tassista, comprandolo da chi va in pensione, oggi sarebbe in prima fila davanti a Palazzo Chigi. Io sono favorevole alle liberalizzazioni, ma fatte in questo modo è come se si comprasse un appartamento al costo di 100 e dopodomani le mettessero nel condominio una ventina di "migranti". L'investimento perderebbe più della metà del suo valore, ad essere ottimisti. Nella realtà l'investimento non avrebbe più un mercato.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Gio, 16/02/2017 - 16:28

I tassisti, se non si rendono conto d'essere ormai superati, pagheranno cara la loro presunzione. Se pensano di vendere una licenza di tassista, a Milano costa circa 150.000,00 €, sono solo dei pazzi scatenati. Uber o simili li seppelliranno nonostante tutte le grida che potranno fare, Uber è il futuro loro, i tassisti sono il passato fuori mercato, falliti.

puponzolo

Gio, 16/02/2017 - 16:35

Diciamo che la situazione attuale è figlia di una trasandatezza pluridecennale. In questi anni poi non si è fatto un vero sforzo per migliorare il servizio e insegnare ad alcuni del personale un minimo di etichetta nei riguardi del cliente. Io prima prendevo spessissimo i taxi, adesso se non sono costretto cerco di evitare qualunque mezzo e preferisco girarmi il centro di Roma a piedi, pur di non sentirmi io, senza rispondere, le lamentele di chi non sa trattare con la dovuta cortesia il pagante educato.

Il giusto

Gio, 16/02/2017 - 17:02

Con la storia che hanno pagato cara la licenza non si va avanti.Se l' investimento l'hai fatto fino a 15-20 anni fa a quest' ora l'hai ampiamente ammortizzato.Se l'hai appena comprata sei stato quantomeno ingenuo.E si sa che gli ingenui non dovrebbero mettersi a fare affari...

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Gio, 16/02/2017 - 17:30

Non vedo niente di male, UBER è in tutto il mondo, si dice che la concorrenza vivacizza per gli affari, ed offrono un servizio per bene! Il sistema di monopolio deve finire, siamo nel 2017 e non nel Novecento!

paviglianitum

Gio, 16/02/2017 - 17:42

Fabiomilano-Ausonio 1-0

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 16/02/2017 - 17:46

Io non difendo i tassisti a spada tratta. Concordo che siano cari e a volte disonesti. Ma questi hanno PAGATO UNA LICENZA. Sarà assurdo, antiquato, tutto quel che volete. Ma hanno fatto un investimento e ora si vedono fare una CONCORRENZA SLEALE. Uber vuole entrare nel mercato ? Bene, che rimborsi a ogni singolo autista le licenze. Poi sarà concorrenza leale.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 16/02/2017 - 17:48

Ieri i padri hanno delocalizzato in Cina e han risparmiato... che intelligentoni... così han contribuito alla deindustrializzazione del paese in cui vivranno (disoccupati) i loro figli. ... certo... quello italiano non è un popolo e quindi non capisce simili realtà.

pibi

Gio, 16/02/2017 - 18:21

Sarò provocatorio (forse); a mio avviso è solo difesa dei propri interessi e della categoria, che faceva una vita dura, guadagnavo molto (in nero) e pagava poche tasse; ora le cose sono cambiate, le licenze sono sempre costose perchè non c'è controllo sui guadagni e uber rischia di rovinare tutto. Sbaglio di molto?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 16/02/2017 - 18:47

Uber o Huber, ma sono ad un passo dal cielo?

LOUITALY

Gio, 16/02/2017 - 19:34

Evviva Uber Evviva Uber Evviva Uber Evviva Uber Evviva Uber Evviva Uber Evviva Uber Evviva Uber Evviva Uber Evviva Uber

Linucs

Ven, 17/02/2017 - 00:11

Eccerto, altrimenti come fanno ad arrivarti sotto casa con 20 euro già sul tassametro? Mi raccomando, facciamo pagare la "licenza" del taxi quanto una casa.

FabioMilano

Ven, 17/02/2017 - 01:32

Egregio onurb vede l'errore è di chi ha sborsato 200k per una licenza che vale solo la carta bollata su cui è scritta. Una stortura del mercato. E se uno sbaglia un investimento ci deve andare di mezzo la collettività? Vedrá che il libero mercato prevarrá, su qualunque barricata. La lobby dei taxisti è agli sgoccioli!

lento

Ven, 17/02/2017 - 08:19

Ma chi sono questi "signori" che non accettano la liberalizzazione del settore? Tutte le categorie di imprenditori si sono adeguate alla libera concorrenza... Perche' questi "signori"vogliono tenere il monopolio ?Non e' giusto e' contro legge! IL tempo delle licenze per esercitare professioni e' passato da parecchio tempo ...Ora le attivita' si possono aprire in 24 ore e senza alcuna licenza ma solo una domandina al comune.....

massitoro

Ven, 17/02/2017 - 08:57

io sono un tassista di genova e auguro a tutti i sapientoni di perdere domani il vostro amato lavoro. Grazie x la solidarietà. P.S: x i simpaticoni che dicono che siamo una casta rispondo... vostra sorella sarà CASTA? hahahaha

Ritratto di ateius

ateius

Ven, 17/02/2017 - 11:35

a massitoro...!!!! sveglliaaa.- siamo STUFI di pagare per questo e per quello.-e anche per VOI che avete fatto i vostri investimenti... e ora ci chiedete il Conto..? noi cittadini esigiamo servizi pubblici efficienti. a basso costo e concorrenza che è la sola garanzia di miglioramento ldela qualità della Vita della COLLETTIVITA'. e non solo di un gruppo di tassisti che protestano.

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Mar, 21/02/2017 - 17:10

#massitoro: La competizione è l'anima del commercio. Dal vs. post si nota perfettamente che sieti un EGOISTA che piaccia il monopolio senza concorrenti e augurando gl'altri la perdita del lavoro! Chi augura il male altri, si ricordi che il suo è dietro ogni porta!