Cronache

Nuove accuse per Guerlin Butungu: "Voleva stuprare la mia amica"

Uno dei minorenni del branco di Rimini accusa Guerlin Butungu: "Tentò di violentare una mia amica fuori da un locale"

Nuove accuse per Guerlin Butungu: "Voleva stuprare la mia amica"

Si aggrava la situazione di Guerlin Butungu, il congolese 20enne accusato di essere il capo del branco responsabile degli stupri di Rimini.

Mentre lui continua a negare di aver violentato la turista polacca e la trans peruviana nella notte tra il 25 e il 26 agosto scorsi, un altro degli arrestati - uno dei fratelli marocchini - lo accusa di aver tentato di stuprare una sua amica fuori da un locale di Pesaro. In questo caso gli altri del gruppo sarebbero però riusciti a fermare Butungu e a portarlo via. Anche su questo episodio la Procura di Rimini ora sta indagando.

Butungu sarebbe stato inoltre riconosciuto - insieme agli altri tre - dalla coppia di Legnano che è stata vittima di un tentativo di violenza sempre a Rimini il 12 agosto scorso. Alla coppia era stato rubato anche un telefonino, ritrovato nella valigia del congolese assieme a quello di un'altra coppia aggredita a Rimini la notte delle violenze. Elementi che aggravano il quadro accusatorio dei quattro e dimostrerebbero, ogni giorno di più, che il branco aveva ormai un modo di agire consolidato che si dispiegava in rapine e violenze. Gli inquirenti continuano a indagare.

Commenti