Cambia il calcolo dei contagi: tamponi solo su chi ha sintomi

Il presidente del Consiglio superiore di sanità: "Focalizzarsi solo sui soggetti con sintomi". L'esperto: "Non vuol dire diminuire l'attenzione"

I tamponi faringei, utili per verificare la presenza di un'infezione da coronavirus, saranno riservati "solo ai soggetti sintomatici". Ad annunciarlo è Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità (Css), intervenendo durante la conferenza stampa quotidiana della protezione civile.

Finora, ha annunciato il commissario straordinario per l'emergenza Angelo Borrelli, "il numero dei tamponi è di 9462 unità" e, di questi, "più del 95% ha avuto esito negativo", ha aggiunto Locatelli. "Evidentemente l'infomazione che viene ad essere accumulata attraverso questo tipo di dati- spiega il presidente del Css- sarà strumentalmente utile a quelli che sono i meccanismi di circolazione del virus, ma rafforza ancora di più la decisione che ha la sua base scientifica, che il rischio di contagiosità è elevato nei soggetti sintomatici e paucisintomatici mentre è marcatamente più basso nei soggetti asintomatici". Di qui la scelta di cambiare strategia, sottoponendo ai test solamente i pazienti che presentano sintomi compatibili con l'infezione da Covid-19. "Anche perché- aggiunge Locatelli- siamo ancora in un periodo di pandemia di altre infezioni virali e quindi vanno escluse anche queste, prima di procedere con la realizzazione dei tamponi. Così ci si focalizzerà solo sui soggetti sintomatici".

A spiegare il cambio di strategia è intervenuto anche Giovanni Maga, specificando all'Agi che "effettuare meno tamponi non significa che diminuisce l'attenzione, ma solo che ora ci si vuole focalizzare sulle persone che possono eventualmente necessitare di sorveglianza o, nei casi meno numerosi di complicazioni, nelle persone che possono avere bisogno di attenzione ospedaliera". L'allerta, in Italia, è scattata quando il virus è stato individuato nel 38enne ricoverato a Codogno: "Si è provveduto a fare il test a tutti i contatti anche quelli asintomatici. Questo perchè, non essendo stato individuato il paziente zero, era necessario avere un'idea dell'estenzione dell'infezione". Ma ora, dopo l'individuazione delle aree dei focolai, la strategia è cambiata, "anche per avere una maggiore focalizzazione sulle persone a rischio e quindi di non correre il rischio di fare tamponi negativi".

Il tampone negativo, però, non esclude al 100% il contagio, perché la persona potrebbe essere stata infettata da pochissimo e il virus non sarebbe ancora visibile. Per evitare di incappare in casi simili, spiega ancora Maga, "ci si concentra sui casi sintomatici in modo da poter discriminare le persone che hanno altre infezioni rispetto a quelle che effettivamente hanno il coronavirus".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

trasparente

Mer, 26/02/2020 - 13:13

Certo i tamponi costano troppo allo Stato, bastava che gli incompetenti facessero prevenzione prima, quando sono sbarcati i primi viaggiatori (o untori).

Gianni1964

Mer, 26/02/2020 - 13:15

Ora i soliti soloni criticheranno...ma vi rendete conto?Quasi DIECIMILA tamponi,voglio vedere se in Francia o in Germania ne facessero altrettanti cosa succederebbe...piantiamola di criticare la nostra sanita'..nessuno,neanche Capitan Harlock(figurarsi il capitone)avrebbe potuto impedirlo secondo me.

gjallahorn

Mer, 26/02/2020 - 13:17

Il virus ha già sconfitto la nazione con il "sistema sanitario che ci invidiano nel mondo". Il contagio è ormai incontenibile in assenza di modifica delle ns abitudini quotidiane, come la frequentazione di luoghi affollati, consumare pasti e spuntini fuori casa, frequentare palestre, ecc.. La latenza del virus in fase asintomatica ne FAVORIRà LA DIFFUSIONE. Quando ci saranno i casi sintomatici, si potrà fare solo la scrematura dei casi, ma anche la massiccia presenza di raffreddori e patologie influenzali manderà in crisi il sistema ospedaliero. QUARANTENA DOMICILIARE!

cecco61

Mer, 26/02/2020 - 13:20

Dunque, gli stessi che accusavano i cinesi di controllare solo chi aveva i sintomi e che il cambio del protocollo ha permesso di trovare, curare, e magari salvare dalla morte, circa 20.000 casi in soli 2 giorni adesso fanno marcia indietro? I soldini gli servono per i clandestini e i loro amichetti che li accolgono? Altro che protocolli iniziali, quelli che seguiti in tutta Italia hanno fatto esplodere l'epidemia. Si sono rimangiati quanto scritto (vedi circolari) per accusare gli avversari politici, e ora ribadiscono misure ancora più lievi: se anche arrivi dalla Cina ma non hai sintomi nessun controllo.

Gabriele184

Mer, 26/02/2020 - 13:24

Bene.. quindi ora ignoriamo tutti i casi asintomatici.. che saranno almeno l'80%!

DRAGONI

Mer, 26/02/2020 - 13:26

E COSI' PASSEREMO DAL TERZO POSTO TRA LE NAZIONI APPESTATE ALL'ULTIMO POSTO....CON TANTI SALUTI ALLA FRANCIA , AUSTRIA ECC..

cecco61

Mer, 26/02/2020 - 13:30

@ Gianni1964: la Cina ha invertito la tendenza da quando, sotto le pressioni internazionali, ha iniziato a controllare anche gli asintomatici e se contagiati a metterli in isolamento. Il capitone, come lo chiama lei, chiese controlli su tutti i passeggeri in arrivo cosa che all'estero hanno fatto tutti, tranne noi, per non essere razzisti. Non è questione di essere soloni: tempo al tempo ma se non ci saranno anche in Europa il numero di casi che c'è in Italia cosa scriverà?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 26/02/2020 - 13:32

Non per polemizzare. I soldi servono per mantenere i migranti, lì sì che non mancano mai e non si fa risparmio.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 26/02/2020 - 13:33

Smettiamola con le false notizie, anche se le propala il Governo. Non è vero che noi abbiamo più infettati perché facciamo più controlli, se noi siamo a 400 (domani saranno 600 e poi ......) e la gli altri paese poche unità è perché gli altri hanno preso le misure di prevenzione giuste e noi sbadigliate. Il Governo ha sbagliato, per ignoranza o per colpa dell'ideologia malata di sinistra e se ne deve andare.

Darth

Mer, 26/02/2020 - 13:45

@Gianni1964 "Neanche Capitan Harlock avrebbe potuto impedirlo". Vuol dire, quindi, che in tutti i Paesi d'Europa hanno di meglio di Capitan Harlock, visto che ci sono riusciti benissimo. Senz'altro, hanno di meglio dei cialtroni che abbiamo noi al governo, ma per questo non ci vuole molto...

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mer, 26/02/2020 - 13:46

Lo sbaglio è stato quello d’inseguire le follie del sovranismo (bloccare i voli dalla Cina, chiudere le frontiere) che avvelena i pozzi ed esagita gli animi dei cittadini, spingendo la politica a prendere decisioni che disattendono le disposizioni dell’OMS che raccomandavano esattamente il contrario (non chiudere frontiere né rotte aeree), trasformando viaggiatori a rischio di contagio “tracciabili” grazie ai voli diretti in viaggiatori “non tracciabili”. Ora i politici tuttologi, socialmente onnipresenti e in campagna elettorale permanente tacciano e facciano finalmente parlare la scienza, che di danni ne hanno già fatti fin troppi.

_Ale_

Mer, 26/02/2020 - 13:50

Pessima notizia. Dopo che il virus si è potuto diffondere in Italia per 20 e passa giorni (venendo scoperto solo negli ultimi), effettuare i test sul maggior campione possibile della popolazione sarebbe stata l'unica misura efficace per limitare ulteriori contagi, a meno di voler imporre una quarantena "tipo Wuhan" in tutto il paese. Aspettare che siano sviluppati i sintomi, significa usare il tampone solo per avere conferma che si tratti di Covid-19 (utile certo a fini statistici, non per prevenzione nè tantomeno per una cura specifica). Significa quindi fare affidamento solo sulla capacità del nostro organismo di resistere, invece di prevenire con efficacia la diffusione della patologia. Certo i tamponi costano, ma soprattutto i laboratori di analisi non ce la fanno più: ma in queste situazioni si doveva rafforzare queste capacità dei laboratori, invece di rinunciare ad una ulteriore linea di difesa.

maurizio@rbbox.de

Mer, 26/02/2020 - 13:54

Hahaha la sindrome Cinese! Manipola i dati e spera di farla franca. Cmq… se ha funzionato in Cina, e la ha funzionato alla grandissima, perché no!

schiacciarayban

Mer, 26/02/2020 - 13:55

Tanto per dire, in Francia hanno fatto 400 tamponi, da noi 9000, siamo i soliti esagerati! Ovvio che ci risultano molti più contagiati.

Raffaello13

Mer, 26/02/2020 - 14:02

Siamo solo all'inizio dell'Epidemia, e l'Italia "col Sistema sanitario Migliore del Mondo" ha già i centri specializzati in Epidemie (Sacco a Mi, Spallanzani a Roma, Padova, Torino ? Bologna? Firenze? ed altri ???) sotto pressione, non sappiamo quali ulteriori Tamponi sono in grado di Processare! NON parliamo poi delle rianimazioni, che potranno al Max. ospitare un 50 persone, ma già ne ospitano x malattie tradizionali! Quindi se i nostri Ricercatori Super Esperti intervistati in TV storcono la bocca parlando della Sanità Cinese, che ha "curato" i malati in palestre e caserme adattate a Ospedali,noi stiamo per fare di peggio, NON assistendo larga parte dei Malati.

ginobernard

Mer, 26/02/2020 - 14:08

ma gia che ci siamo c'e proprio bisogno di contare i morti ?

kepler

Mer, 26/02/2020 - 14:16

La seconda vittima in Francia positiva al Covid-19 è un insegnate di 60 anni, francese, che pare non avesse viaggiato di recente dalla Cina o dall'Italia...

milano1954

Mer, 26/02/2020 - 14:18

un governo di casi umani per presappochismo e incompetenza, fra odio per il Nord e servile asservimento all'agenzia globalista di turno...intanto continuano ad arrivare preziose risorse. e Berlusconi corre sempre al soccorso di questa banda da avanspettacolo...il 2% dell'Emilia Romagna era troppo. ad Alassio hanno sequestrato un intero albergo di persone completamente asintomatiche, chissa' perché fioccano le cancellazioni e non si vede più un turista in giro Risultato: la distruzione economica dell'Italia che produce(va) qualcosa

cotia

Mer, 26/02/2020 - 14:19

Al di là del ridicolo sembra che La magistratura si sia svegliata ed abbia aperto un 'indagine, cosi' adesso si potrà stare tranquilli , finalmente il virus sarà imprigionato.

Ritratto di xfredix

xfredix

Mer, 26/02/2020 - 14:19

d'accordo che siete un giornale il cui scopo è vendere copie del quotidiano, d'accordo che il titolo di un articolo deve attirare l'attenzione del lettore e incuriosire chi vuole informarsi, ma questi ultimi articoli sul coronavirus sono esagerati e i titoli fuorvianti.

Elmex

Mer, 26/02/2020 - 14:22

... solito dilemma italiano! Incolpiamo sempre gli altri ... ora altri paesi hanno meno contagiati, perché hanno meno tamponi. Fate ridere!!!!

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Mer, 26/02/2020 - 14:23

Fare tamponi soltanto ai semi-conclamati permette ai "portatori silenti" di continuare a "fare gli untori"... Non mi sembra il momento di risparmiare in prevenzione, il costo di un tampone e' sicuramente inferiore a quello del'assistenza di piu' infettati.

schiacciarayban

Mer, 26/02/2020 - 14:24

Raffaello 13 14:02 - Sapevo che in Italia siamo tutti allenatori e politici, ma da oggi anche tutti esperti in sanità! E poi ci stupiamo che al governo ci sono degli incompetenti, è nel dna degli Italiani parlare di cose di cui non capiscono una cippa!

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mer, 26/02/2020 - 14:25

^(*@*)^ Be se sono state fatte migliaia e migliaia di analisi del DNA per trovare IGNOTO 1 e mettere in carcere il muratore di Mapello ( per me innocente) si possono fare anche tanti tamponi per il virus senza stare a lesinare.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mer, 26/02/2020 - 14:28

@_Ale_ , portiamo all’estremo il suo ragionamento e decidiamo di fare il tampone a 60 milioni d’Italiani, giusto per farla stare sereno, e scopriamo che tutti gl’Italiani sono negativi. Dopo cosa facciamo? Non lo rifacciamo più, lo ripetiamo a tutti e 60 milioni e dopo quanto tempo, 1-2-3 settimane? Qualunque scelta si possa adottare oggi, l’approdo finale sarà sempre quello di fare il tampone solo ad un campione di popolazione che ne ha l’indicazione clinica. I tamponi a tappeto sono solo soldi buttati. La logica sovranista riesce sempre a farmi sorridere, se non fosse che oggi in gioco c'è la vita, la salute e l’economia dei cittadini.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Mer, 26/02/2020 - 14:29

Se non si contano i morti, che facciamo? Facciamo valere anche per gli Italiani la famosa storiella del "Hai mai visto il funerale di un Cinese?"?

cecco61

Mer, 26/02/2020 - 14:37

@ schiacciarayban: negli altri Pesi europei, con controlli più o meno evidenti, sono stati monitorati tutti i passeggeri in arrivo (cinesi o ostrogoti). In caso di positività hanno fatto i tamponi alle persone entrate in contatto, poche perché identificati subito, e quasi tutti ancora non infetti. Da noi nessun controllo, gente malata a spasso per l'Italia libero di infettare chiunque incontrasse. Non è il numero dei controlli, ma quando sono stati fatti che fa la differenza. Oppure secondo lei all'estero ci sono migliaia di malati e gli anziani muoiono tutti come mosche? E tutti zitti o a mentire?

Gianni1964

Mer, 26/02/2020 - 14:40

Poi scusate un attimo,non mi pare abbiano aperto la zona rossa che resta chiusa e sotto controllo,allora anch'io,secondo voi,che sono asintomatico e non sono nella zona rossa dovrei fare il tampone?Ma dovete sempre girare la solita frittata dei migranti e dei complotti,ma per favore!!!

Calmapiatta

Mer, 26/02/2020 - 14:43

Capisco le ragioni, ma penso a tutti quei casi di "asintomatici" che se ne andranno a spasso a spargere virus come caramelle. La verità è che il governo ha perso il senso della misura, ammesso che lo abbia mai avuto. La congrega di ministri meno competenti che ricordo. Siamo in una pozzanghera con le scarpe inadatte.

anna.53

Mer, 26/02/2020 - 14:48

Giunti a questo punto, con anche i bimbi colpiti ma contagioso si suppone, lasciamo parlare solo i nostri esperti. Speriamo che al riguardo Conte si taccia. Per altre critiche occorre aspettare le valutazioni a posteriori. Auguriamoci il calo prossimo del problema e molto senso di responsabilità individuale e nei media, nel frattempo.

Ritratto di micheleciaramella2

micheleciaramella2

Mer, 26/02/2020 - 14:59

Sulla rete internet si trova un audio di un dottore, tale Domenico Biscardi. Questo dice cose da pazzi sul coronavirus facendo credere mediante un suo ragionamento, che in merito non esiste niente ed è stato messo ad arte dalla Francia e dagli USA per punire l'Italia per gli accordi con la Cina fatta da Di Maio. Ma le Autorità perché non intervengono approfondendo quanto questo medico dice o lo denunciano all'Autorità Giudiziaria per false dichiarazioni rese a destabilizzare l'opinione pubblica italiana?... Cordialità

savonarola.it

Mer, 26/02/2020 - 15:01

Dilettanti allo sbaraglio. Li taglia non é più degna di essere annoverata tra i paesi civili. Ammesso che lo sia mai stata.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mer, 26/02/2020 - 15:04

^(*@*)^ Ci sono un sacco di persone meritevoli che operano , si sacrificano e rischiano per far fronte a questa emergenza ma c’è pure chi .........quanto si potrà mangiare sull’emergenza de COVID 19 ? Quanto si potrà incrementare su questa emergenza ? ( emergenze regine imperatrici del magna magna) ? Bisognà darsi una mossa per la prossima uscita del nuovo modello COVID 20 e COVID 20 PLUS

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Mer, 26/02/2020 - 15:07

@stamicchia 14.28...ma come facciamo il tampone a 60.000.000 di abitanti della Penisola di cui 5.000.000 milioni non sono italiani e non lo facciamo ai nostri 5.000.000 d'italiani ovunque nel mondo emigrati? Siamo italiani sempre e ovunque...quindi tampone anche a loro e a chiunque entri in Italia!!! Un momento... Dobbiamo farlo anche ai nostri 60/80 milioni di nostri discendenti ovunque emigrati e anche ai loro famigliari seppur non italiani...e anche ai loro amici conoscenti vicini e colleghi di lavoro o altri con cui sono entrati in contatta e Bisogna farlo ogni 1 o 2 settimane...Tampone per tutti... E dell'inquinamento e di tutte le altre cause di morte legate ad esso e al riscaldamento globale...roba da gretini...

Gianni1964

Mer, 26/02/2020 - 15:12

L’OMS è a conoscenza di una possibile trasmissione del virus da persone infette ma ancora asintomatiche e ne sottolinea la rarità. In base a quanto già noto sui coronavirus (ad es. MERS-CoV), sappiamo infatti che l’infezione asintomatica potrebbe essere rara e che la trasmissione del virus da casi asintomatici è molto rara. Sulla base di questi dati, l’OMS conclude che la trasmissione da casi asintomatici probabilmente non è uno dei motori principali della trasmissione del nuovo coronavirus 2019-nCoV. Questo dice l'OMS,se poi l'OMS e' composta da incompetenti e comunisti allora abbiamo finito di parlare...

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Mer, 26/02/2020 - 15:14

Complimenti!!! Prima scatenate il panico nel mondo e adesso retromarcia. Non ci si poteva pensare prima? Perche' fare il tampone se non ho sintomi. Intanto sono passate immagini di assalti ai supermercati con tanto di mascherine che hanno fatto il giro del mondo e difficilmente verranno dimenticate ..... e sono iniziate infinite cancellazioni lavorative/commerciali. Abbiamo politici disgraziatamente incapaci ma pure una popolazione superficiale e "deficiente". La zona rossa verra' risarcita (forse) ma chi sta fuori come fara'?

Antonio Chichierchia

Mer, 26/02/2020 - 15:37

Ci stanno portando direttamente al Default. In Francia NON C'è IL CROLLO DEL TURISMO, DELLE SFILATE DI MODA ....

_Ale_

Mer, 26/02/2020 - 16:17

Guardi stamicchia che il controlo non serve solo a far stare sereno me, ma anche lei, tutti i suoi parenti e chiunque altro viva in questo paese. Perchè la possibilità che lei indica che siano tutti negativi è infinitesima, invece si troverebbero un bel pò che lo hanno contratto ed inconsapevolmente lo stanno diffondendo. Quindi fare tutti quei tamponi permetterebbe di circoscrivere la diffusione. Ma ormai sembra che si siano tirati i remi in barca, ci dovremo rassegnare a convivere con un virus endemico e latente, tutto bene fin quando saremo convinti che sia poco letale. Lei ci creda pure che non ci sia tanto pericolo, vedremo.

Elmex

Mer, 26/02/2020 - 16:24

tutto il mondo prende panico per un semplice virus d'influenza!!! 30 anni fi senza i social e senza internet nessuno badava se in Cina avevano in 100.000 un'influenza strana. ma oggi impaziscono per un virus d'influenza che non é altro!!

Ritratto di faman

faman

Mer, 26/02/2020 - 16:31

cecco61-Mer, 26/02/2020 - 13:20: ma basta col rapportare tutto ai clandestini, che palle. Ma avete un tarlo che vi rode il cervello? Altro che il coronavirus, è molto peggio.

jaguar

Mer, 26/02/2020 - 17:28

Un pò come Giappone e Germania che per non provocare danni all'economia fanno tamponi solo a chi ha sintomi, naturalmente tenendo ben nascosti i dati sui positivi al virus.

riccardo7567

Mer, 26/02/2020 - 18:03

BRAVISSIMI, la scimmietta non vede non sente e non parla ed intanto gli italiani si infettano. Il tampone deve essere fatto proprio ai contatti sani dei malati noti, per evitare che l'epidemia si diffonda. Chi è il genio dell'epidemiologia che afferma che il contagiato asintomatico è uguale aa un non contagiato? Se l'asintomatico può girare liberamente potrà contagiare chiunque appena diventerà pauci-sintomatico e quindi infettivo. Magari mentre aspetta i sintomi, il nostro contagiato, ancora asintomatico, monta su un treno frecciarossa e si allontana di mille km dal focolaio. BRAVISSIMI

oracolodidelfo

Mer, 26/02/2020 - 18:30

Franco Locatelli, discende sia dal Chiodo chirurgo che da Don Ferrante!

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Mer, 26/02/2020 - 20:36

LA VIROLOGA DEL SACCO: DA UN ART. DELLA La Repubblica Coronavirus, la virologa Gismondo e le notti in laboratorio: "Ma non siamo in guerra" Maria Rita Gismondo Intervista alla direttrice del laboratorio di Microbiologia clinica, Virologia, Diagnostica bioemergenze del Sacco che lavora senza pause da due settimane: "C'è un bombardamento di notizie che fomentano la paura, c'è stato un lavaggio del cervello collettivo" di BRUNELLA GIOVARA 26 Febbraio 2020 3' di lettura MILANO - Una stretta di mano? "E certo, tanto poi ce le laviamo". E la mascherina, lei non la porta. "La mettiamo quando esaminiamo i campioni. E i pazienti infetti, certo.Ma per il resto...

oracolodidelfo

Gio, 27/02/2020 - 09:57

Demetra 20,36 - abito a 15 km. dalla zona rossa. Temo che la virologa Gismondo abbia preso una colossale "svirgolata". Venite, venite esperti dei miei stivali e constate di persona come si viene contagiati quasi solo guardandosi in faccia!

oracolodidelfo

Gio, 27/02/2020 - 10:06

Faccio osservare all'illustrissima Gismondo, all'altrettanto illustre Locatelli che ai tempi delle pestilenze, in assenza di vaccini, i nostri antenati analfabeti, avevano capito che, per limitare il contagio, occorreva individuare per tempo i contagiati ed isolarli nei lazzaretti. Illustrissimi di cui sopra, abbiamo tanti hotel e strutture dismesse che con poca spesa potrebbero essere resi confortevoli ed essere adatti ad ospitare i contagiati che non necessitano di cure ospedaliere e così arginare la diffusione del virus. Cosa aspettate?

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Gio, 27/02/2020 - 14:28

Come ho spesso scritto -Una Sola Terra Una Sola Umanità - e spesso ripetuto che le malattie trasmissibili non sono razziste ci vedono benissimo e non rispettano le frontiere, i porti chiusi e nemmeno le "muraglie" per loro siamo e lo siamo sotto molti aspetti, tutti di qualunque continente, etnia, religione, credo politico, sesso, orientamento sessuale, ecc TUTTI ugualmente, indistintamente uguali e tutti abitanti lo stesso identico pianeta: la Terra e tutti che passiamo o possiamo passare da uno stato di salute a uno di malattia... per questo è bene che il benessere e quindi i presidi sanitari, le norme igieniche, il cibo, l'acqua ecc siano diffusi e presenti ovunque e che i Paesi più ricchi invece di chiudere le frontiere portino quanto necessario al benessere e alla salute ovunque nel Mondo.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Gio, 27/02/2020 - 15:00

@oracolodidelfo prendo a prestito un commento interessante, da su un altro quotidiano, in merito al Coranavirus e dintorni con tra parentesi una mia aggiunta: - Una esagerazione che non e' supportata dai numeri ma solo dall'irrazionalità' di paure che nulla hanno a che vedere con le malattie. Questa vicenda e' esemplare nel mostrare come e' facile diffondere panico. Abbiamo fatto passi avanti enormi grazie ai mezzi di comunicazione. Una malattia di scarso impatto in una città' cinese e` diventato un dirompente virus capace di ammazzare l'economia mondiale e le libertà' civili (la razionalità e un po di umanità) dell'intero pianeta. Figuriamoci se fosse qualcosa di un po' piu' serio. - * Io penso che è sì vero che il Pianeta è come una scacchiera colorata e che per contenere un "virus" che non è la peste vadano prese delle misure atte a circoscriverne la diffusione… ma forse si è/si sta esagerando… e la cura potrebbe finire con il fare più danni e vittime del "virus".