Orrore in campo: l'arbitro lo espelle e lui lo ammazza a testate

Orrore in Messico: un calciatore infuriato per un'espulsione colpisce con una testata l'arbitro e lo uccide. Ora è fuggitivo e la polizia sta cercando di arrestarlo

Orrore in campo: l'arbitro lo espelle e lui lo ammazza a testate

Un fallo troppo duro, un cartellino rosso indesiderato, una testata letale, l'arbitro morto e il calciatore fuggitivo. Sembra un film e invece è successo davvero in un campo di calcio amatoriale in Messico.

La morte dell'arbitro

Il calciatore, Ruben Rivera Vazquez, ha commesso un fallo su un avversario. Secondo il direttore di gara c'erano gli astremi per mandarlo sotto la doccia anticipatamente. Evidentemente l'uomo la pensava diversamente, tant'è che con una testata ha mandato (anticipatamente) il fischietto al cimitero. Quando ha visto il cartellino rosso, infatti, è come impazzito e ha colpito di testa l'arbitro che è morto sul colpo.

La scena del crimine è Tulacingo, nello stato di Hidalgo, in Messco. Victor Trejo è morto disteso sul campo di erba, mentre il suo assassino è un fuggitivo: la polizia lo sta cercando ovunque, a quanto si apprende sarebbe in fuga su un'auto. I suoi compagni di squadra, interrogati dagli investigatori, hanno subito fornito le generalità del loro collega.

Non è il primo caso di violenze simile in un campo di calcio, soprattutto insud America.

Caricamento...

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento