Palermo, paura in un bar: entra nel bagno e poi esce con le vene tagliate

I dipendenti e i clienti del bar sono rimasti sotto choc nel vedere una ragazza diciannovenne uscire dal bagno del bar con le vede aperte e il sangue che grondava dai polsi

La ragazza è stata salvata da due poliziotti liberi dal servizio che erano nel bar a Palermo e dall'arrivo veloce dell'ambulanza che l'ha immediatamente soccorsa. Ha tentato il suicidio all'interno di un bar palermitano in zona via Libertà. La giovane è stata subito trasportata con un'ambulanza in ospedale ed ora sta bene.

Intorno alle 18 di ieri sera una diciannovenne ha fatto il suo ingresso dentro il locale, le è stato concesso di poter utilizzare il bagno e dopo qualche minuto ne è uscita fuori con i polsi grondanti di sangue. Si era tagliata le vene. Il panico nel locale, dipendenti e clienti non sapevano che cosa fare, ma tra la gente ci sono due agenti liberi dal servizio che prendono in mano la situazione.

Palermo Today riferisce che si sono lanciati sulla ragazza di 19 anni prestandole un primo sommario soccorso, successivamente hanno ordinato al barista di chiamare un'ambulanza che è arrivata celermente. I poliziotti hanno tentato di farla star sveglia durante l'attesa, poi è stata subito trasportata a Villa Sofia per le cure e ora si trova sotto l'attenzione dei genitori. La diciannovenne aveva dentro la borsa una lametta e una volta compiuto il folle gesto se ne sarebbe pentita e sarebbe uscita dal bagno chiedendo aiuto. I motivi che l'hanno spinta al suicidio sono ancora da chiarire, ora si trova sotto choc ma buona in salute.

Gli inquirenti stanno visionando le telecamere del sistema di videosorveglianza del bar per capire bene cosa l'abbia spinta al folle gesto.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.