Parcheggia al posto disabili e insulta ragazzo in carrozzina: "Vai a fare in c..."

L'uomo, invece di scusarsi, ha aggredito verbalmente il giovane disabile e la madre: "Andate a fare in c…"

Parcheggia al posto disabili e insulta ragazzo in carrozzina: "Vai a fare in c..."

Oltre ad aver parcheggiato l’auto nel posto riservato ai disabili, un uomo ha aggredito il ragazzo sulla sedia a rotelle e la madre di questo. Un "scusate, ho sbagliato", sarebbe stato corretto e da persona educata. Purtroppo però la vicenda è andata in tutt’altro modo.

I vigili non sono intervenuti

Come riportato da Fanpage.it, è venerdì mattina quando, verso le 11, Christian Durso, un ragazzo munito di carrozzina elettrica, cerca un posto auto riservato ai disabili per passare la giornata al mare con la sua mamma. Il fatto avviene nel Comune di Centola, nella frazione di Palinuro, Cilento, in via Acqua dell'Olmo. Il posto riservato ai disabili è però occupato da un’auto che non espone sul cruscotto il tagliando necessario. A quel punto Christian decide di chiamare l’ausiliare della sosta, ma non spetta a lui intervenire, bensì ai vigili. I quali però sono impegnati in due funerali differenti e non possono intervenire. Chiamati i carabinieri, questi spiegano al ragazzo che devono per forza intervenire i vigili e vanno quindi richiamati. La polizia municipale ribadisce di essere impossibilitata a intervenire e anzi, invita l’ausiliare ad andarsene.

Insulti al ragazzo e alla madre

"Al che, chiamo nuovamente i carabinieri: mi risponde lo stesso militare di prima e al mio racconto sul comportamento dei vigili resta sconcertato. Molto gentilmente mi dice che avrebbe inviato una volante, e così accade anche se purtroppo non in tempo…" ha spiegato il giovane. Dopo circa mezz’ora ecco sopraggiungere il proprietario dell’auto incriminata. Il quale, invece di chiedere scusa a madre e figlio, pensa bene di aggredirli, facendo notare loro che vi erano altri parcheggi liberi. Come se non bastasse, il parcheggiatore abusivo ha iniziato a urlare e a insultare Christian. Prontezza di riflessi del ragazzo che subito ha pensato di registrare tutto con il telefonino.

"Inutile che comincia a fare storie! Che modo è questo di fare, ci sono tanti posti liberi e lei fa una questione di questo genere?? Non è corretto e rompe il cazzo!" le parole rivolte al ragazzo, reo solo di voler parcheggiare nel posto a lui riservato. Ma non finisce qui, perché l’uomo continua a urlare anche mentre sale sulla sua auto e si avvia a uscire dal posto occupato fino a quel momento abusivamente. "Chiamo nuovamente il 112, aggiorno la stazione sugli ultimi sviluppi e il militare chiama ancora la volante per capire dove si trovi: i carabinieri, arrivati poco dopo sul luogo, hanno guardato il video dell'accaduto e si sono segnati, di nuovo sconcertati, la targa”. I militari hanno fatto un controllo ma purtroppo non hanno potuto fare di più.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti