Perquisizioni in sede Psg e in casa Pastore e Di Maria

I due giocatori del Psg Javier Pastore e Angel Di Maria hanno ricevuto questa mattina la visita dell'unità per la lotta alla corruzione e ai reati fiscali

Javier Pastore

I due giocatori del Psg Javier Pastore e Angel Di Maria hanno ricevuto questa mattina la visita dell'unità per la lotta alla corruzione e ai reati fiscali. Gli agenti hanno perquisito le abitazioni dei due argentini. A riferirlo è il sito 'Mediapart', secondo cui successivamente è stata perquisita la sede del club parigino. Un'operazione condotta nell'ambito di un'inchiesta aperta lo scorso 20 dicembre dalla procura finanziaria francese per frode fiscale aggravata con riciclaggio. Di Pastore e Di Maria si è occupato recentemente l'inchiesta internazionale 'Football Leaks'. Secondo le rivelazioni di Mediapart e del network Eic, l'European Investigative Collaborations, che raggruppa 12 media europei, entrambi i giocatori percepiscono una parte del loro stipendio in paradisi fiscali: per la precisione, non quello pagato dal Psg ma i proventi dai loro sponsor o relativi ai diritti d'immagine.Perquisizioni in mattinata degli agenti dell'Ufficio centrale antifrode nella sede del Paris Saint Germain e nelle abitazioni dei giocatori del club Javier Pastore e Angel Di Maria. L'operazione, come riporta il sito di informazione Mediapart.fr, è legata all'indagine per una presunta frode fiscale aperta dalla Procura nazionale lo scorso dicembre dopo le rivelazioni scaturite da Football Leaks. Da chiarire la posizione dei due calciatori argentini che avrebbero percepito parte degli introiti derivanti dallo sfruttamento dei diritti di immagine legati a sponsor e partner commerciali (non lo stipendio erogato dal Psg ndr) attraverso una società dei Paesi Bassi che a sua volta avrebbe veicolato i soldi in paradisi fiscali a Panama e in Uruguay. Gli agenti si sono presentati a casa dei due calciatori alle 6 del mattino per poi dirigersi al Parco dei principi nella sede amministrativa del club a Boulogne-Billancourt.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.