Positivo al Covid il portavoce di Mattarella: "Il virus è infido"

"Giovedì e venerdì (giorni in cui ero potenzialmente infettivo) non ho avuto contatti diretti con il presidente", rassicura Grasso

Continua ad aumentare il numero dei contagi al Quirinale, dopo che l'allarme era scattato nei giorni scorsi in seguito alla positività al tampone naso-faringeo di uno chef in servizio nelle cucine del Palazzo: questa volta è toccato direttamente al portavoce del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, vale a dire Giovanni Grasso.

Il primo caso di positività al Covid, registrato almeno due settimane fa ma divenuto di pubblico dominio solo negli ultimi giorni, aveva riguardato un dipendente delle cucine del Quirinale, collocate nel seminterrato del Palazzo. A seguito della notizia, ovviamente si erano attivati tutti i protocolli previsti in casi del genere, a partire dalla completa sanificazione degli ambienti in cui si sarebbe potuto ulteriormente trasmettere il virus e successivamente anche di quelli più frequentati dallo stesso Sergio Mattarella e dai suoi più stretti collaboratori, come le sale riunione.

Lo chef, che aveva manifestato dei sintomi di non grave entità, era stato subito posto in isolamento, e successivamente tutti gli addetti alle cucine, ed in via precauzionale lo stesso Sergio Mattarella e gli uomini e le donne del suo entourage, avevano dovuto sottoporsi agli specifici esami medici per scongiurare un'eventuale diffusione del contagio.

Secondo quanto riferito in quelle ore concitate dall'agenzia di stampa Agi, il capo dello Stato sarebbe risultato negativo e per lui non si sarebbe reso necessario alcun tipo di isolamento precauzionale. Nessun caso di positività tra i più stretti collaboratori del Presidente della Repubblica, anche se, proprio all'interno delle cucine, si sarebbero registrati ulteriori due contagi.

È di poco fa, invece, la notizia della positività al tampone naso-faringeo del portavoce di Mattarella Giovanni Grasso, che nelle scorse ore ha manifestato dei sintomi di lieve entità. "Ho il Covid sintomatico. Venerdì sera avevo la febbre alta, sabato ho fatto il tampone e stamattina ho avuto il responso: positivo", ha spiegato il diretto interessato, come riportato da AdnKronos. "Da stamattina non ho febbre e sto discretamente bene, tengo sotto controllo la saturazione dell'ossigeno e i valori sono assolutamente nella norma", ha rassicurato il portavoce del capo dello Stato.

Secondo quanto da lui raccontato, lo scorso mercoledì, cioè solo due giorni prima dell'esordio dei sintomi, lo stesso esame del tampone naso-faringeo era risultato invece negativo. "Per fortuna giovedì e venerdì (giorni in cui ero potenzialmente infettivo) non ho avuto contatti diretti con il presidente". Stando a Grasso, quindi, Mattarella sarebbe al sicuro, anche se di certo, la situazione è ancora tutta da verificare. "Ora sono in isolamento a casa. Mio figlio e mia moglie sono negativi", ha rassicurato Grasso. "Al Quirinale sono già partite le previste procedure di sanificazione e controllo. Incrociamo le dita e occhio al virus: è veramente infido!", ha concluso.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di pipporm

pipporm

Dom, 25/10/2020 - 16:13

Il Covid è pronto ad attaccare i segretari di partito. Fino ad ora lo ha riguardato solo Zingaretti

agosvac

Dom, 25/10/2020 - 16:28

Un virus non è una persona pertanto non può essere "infido". E' solo un virus che contagia chi può. Certo quando in un palazzo cominciano i contagi, difficile restare immuni.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 25/10/2020 - 16:51

parla grasso, che dell'infedeltà ne ha fatto una bandiera!!! veramente vergognosi!!! mattarella poi, continua a fare lo gnorri, anche se si fosse contagiato, perchè è uno di quei sordi che piu sordo di cosi si muore....

rigampi1951

Dom, 25/10/2020 - 17:45

Mortimermouse ha perfettamente ragione

MAURIZIOBIELLI

Dom, 25/10/2020 - 17:59

Perchè non si indaga come si sono infettate le persone del Quirinale ? Forse hanno preso i mezzi pubblici o sono stati in palestra, a teatro, al cinema, al ristorante a cena, o sono state alla movida o a bere una birra ammassati a Campo dei Fiori ? Se non si conosce come si propaga il contagio, è inutile sparare a zero contro i cittadini che lavorano!