Cronache

Posti riservati ai clandestini sul traghetto per Genova

Salvini all'attacco: "Tanti italiani costretti a dormire in terra sui materassini"

Posti riservati ai clandestini sul traghetto per Genova

Da Porto Torres a Genova, su un traghetto della Tirrenia. Al rientro dalle vacanze, molti turisti hanno viaggiato gomito a gomito con un folto gruppo di clandestini. Con una "minima" differenza: agli immigrati è stata riservata un'intera sala con tanti di comode poltrone. E, non appena la fotografia dei posti riservati ha fatto il giro del web, è scoppiata l'indignazione generale. "Mentre ai clandestini hanno riservato una sala poltrone - ha commentato su Facebook il leader della Lega Nord, Matteo Salvini - tanti italiani dormiranno in terra sui materassini... Fanculo".

"Lavoro all estero perché la mia nazione non mi dava da mangiare - racconta Vanessa Carta - per tornare a casa dalla mia famiglia ho speso 700 euro andata e ritorno Genova/Porto Torres". Un viaggio senza cabina. Vanessa ha, infatti, dovuto dormire in sacco a pelo. "Altrimenti il costo sarebbe lievitato a 1300 euro - continua - e loro viaggiano gratis... Basta nn se ne può più". Quello del traghetto Porto Torres-Genova non è un caso isolato. Nei giorni scorsi alla stessa scena ha assistito pure chi sulla nave che da Cagliari è andata a Civitavecchia. "E - racconta Roberto Fadda - siamo partiti in ritardo per farli salire a bordo". Il modo di agire, insomma, è sempre lo stesso.

Commenti