Primo caso di coronavirus in un hotspot: positivo un migrante a Pozzallo

Ira del sindaco della cittadina siciliana: "Vogliamo chiarezza". Nelle prossime ore si terrà un vertice in prefettura a Ragusa, preoccupazione tra cittadini ed operatori

Si è materializzato l’incubo non solo dei sindaci dei comuni che ospitano i centri d’accoglienza, ma anche di tutti i responsabili sanitari e di molti cittadini del nostro Paese: un migrante infatti, è stato trovato positivo all’interno dell’hotspot di Pozzallo.

Si tratta di una delle strutture maggiormente sotto pressione nel corso degli ultimi anni, visto che il porto della cittadina ragusana è stato spesso usato come principale scalo per l’approdo di navi Ong oppure di barconi intercettati nel Mediterraneo. Attualmente l’hotspot di Pozzallo ospita 50 persone, tra queste un migrante ha presentato sintomi sospetti di coronavirus nei giorni scorsi.

In particolare, come ha precisato il sindaco Roberto Ammatuna, durante i controlli sanitari è emerso che un migrante aveva 38 di febbre e per tal motivo il responsabile medico dell’hotspot siciliano ha subito predisposto il tampone. Nelle scorse ore l’esito riscontrato è stato positivo e dunque ci si è trovati davanti al primo caso di coronavirus all’interno di una struttura di accoglienza per migranti.

“Nella notte sono stato informato che uno dei 50 migranti presenti nell'hotspot è risultato positivo al coronavirus – ha dichiarato in una nota il sindaco Ammatuna – Il tampone era stato eseguito prontamente dal medico responsabile dell'hotspot perché ai controlli sanitari si evidenziava una temperatura di 38 gradi circa. Ho chiesto un incontro in Prefettura nella mattinata di oggi per stabilire il da farsi".

Alle 10, come si apprende dal lancio di alcune agenzie, dovrebbe iniziare un vertice all’interno degli uffici della Prefettura di Ragusa: dopo l’incontro, si saprà come le autorità locali procederanno, di concerto ovviamente con il Viminale ed il ministero della salute.

Ma il sindaco di Pozzallo, nella sua nota, ha evidenziato anche una certa preoccupazione per l’incolumità dei suoi cittadini e degli stessi migranti: “In ogni caso – si legge ancora infatti nella nota di Ammatuna – chiedo urgentemente una relazione sanitaria da parte dei responsabili dal centro di provenienza del migrante e non escludo un eventuale esposto alla Procura della Repubblica per accertare eventuali responsabilità. oltre che una ispezione da parte dell'Assessorato Regionale alla Sanità”.

“Bisogna capire bene – ha poi proseguito il primo cittadino di Pozzallo – se il migrante in questione sia stato visitato in modo approfondito prima della partenza. È questa una vicenda oscura che richiede una precisa ed inevitabile chiarezza. La comunità pozzallese, che da sempre ha svolto un compito umanitario che è riconosciuto da tutti, non può essere tradita in questo modo”.

Al vertice che si terrà a Ragusa, il sindaco Ammatuna chiederà in primo luogo l’isolamento dell’hotspot come prima misure per scongiurare l’insorgere di un focolaio, il quale avrebbe conseguenze molto gravi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 10/04/2020 - 10:07

Oooooopps! Le cose si complicano un po' per scafisti,Ong,buonisti di comodo e in genere tutta la filiera di kattokomunisti che dalla tratta degli schiavi del XXI secolo lucrano a più non posso. Il virus gli ha messo i bastoni fra le ruote,sento in lontananza i loro grugniti perché in futuro avranno seri problemi di bilancio.

antonmessina

Ven, 10/04/2020 - 10:09

nel senso che a "loro" fanno i tamponi e lasciano morire i nostri medici per non averglieli fatti per tempo? ah bene bene bravi

Ritratto di Gianlo

Gianlo

Ven, 10/04/2020 - 10:28

Quindi su 180.000 positivi e 15.000 morti in Italia, quello beccato è il primo positivo tra i migranti??? Ma nessuno si fa qualche domanda????

Albius50

Ven, 10/04/2020 - 10:51

Nessun problema a Lampedusa e dalle navi PORTA SCHIAVI un nuovo carico x eventualmente sostituire quelli ammalati.

Malacappa

Ven, 10/04/2020 - 10:54

Il primo,ma non fatemi ridere antonmessina 10.09 concordo

GINO_59

Ven, 10/04/2020 - 10:59

Primo contagio reso "pubblico".

manson

Ven, 10/04/2020 - 11:08

certo a loro il tampone subito e probabilmente respiratore già opzionato in caso di necessità! ai nostri medici paramedici agli italiani che muoiono in casa e in RSA niente, giustamente le risorse vanno tutelate!

freeman

Ven, 10/04/2020 - 11:56

Il sindaco ha poco di che lamentarsi perchè è sempre stato un ultrà dell'accoglienza. Dal centro d'accoglienza citato dal sindaco sono riusciti a sbolognarglielo ed adesso si goda il clandestino unico(?) positivo.

Ritratto di computerinside

computerinside

Ven, 10/04/2020 - 12:37

Primo un piffero...! Primo dichiarato.Per Mauro Indelicato sei un giornalista dovresti parlare bene italiano perché usi " hotspot" e non centro oppure centro accoglienza? Gli americani ti pagano ?! Volete assoggettarci con una razza mista (clandestini) e una lingua unica (Inglese nella variante americana)? Usa l' italiano! Hot spot non è una parola magica intraducibile!

Ja'aqov

Ven, 10/04/2020 - 12:40

E' ora di smantellare uno degli zoccoli duri della sx.Avvocati alla ius soli,idraulici ed elettricisti d'installazione/manutenzione dei Car,funzionari comunali e sindaci collusi che si offrono di"ospitare",ristoratori,fornitori di smartphones,coop e piccoli artigiani,mediatori e traduttori culturali,sociologi e naturalmente vescovi,preti e magistrati.Se non ci fosse tutto questo,il destino dell'Italia non sarebbe segnato.Alla mancanza di volontà politica,si unisce quella di una classe dirigente che non è degna di questo nome.

antonioarezzo

Ven, 10/04/2020 - 14:00

BENE. sono veramente contento. ma proprio tanto,

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Ven, 10/04/2020 - 14:07

Dopo 2 mesi 1 UNO!!! Finalmente il Capitano potrà ridare fiato alle trombe del Giudizio.PENOSI...

ondalunga

Ven, 10/04/2020 - 14:36

@WjnnEx: penoso il tuo commento. Vai allora a dare una mano per i poveri frateli "profughi" di nulla. Li avete voluti ? E tutti i problemi poi si scaricano sugli altri vero ? PENOSO.

ziobeppe1951

Ven, 10/04/2020 - 14:47

WjnnEx.....stai sereno...siamo solo all’inizio. Fino a quando gestivate voi il maneggio della scabbia , tenevate tutto nascosto ..col Coronavirus la musica cambia

OttavioM.

Ven, 10/04/2020 - 14:53

Per quanto tempo dovremo pagare i danni del Pd al governo? Tra l'altro pare che il ragazzo contagiato sia egiziano, che guerra c'è in Egitto? Mi sono veramente rotto, noi facciamo tanti sacrifici personali ed economici, e viene tutto vanificato da questi incapaci del partito dei porti aperti. E' inutile chiudere la gente in casa, se lasci le frontiere e i porti aperti a chicchessia senza controllo.

giovanni235

Ven, 10/04/2020 - 15:34

Ha comunque diritto ad essere curato.Naturalmente a casa della Boldrini!!!!

Jon

Ven, 10/04/2020 - 15:34

..Primo a Pozzallo..!! Diversi a Roma, Milano, Torino, ma la Censura Totale guarisce tutti i migranti, dopo averli scaricati in ghetti puzzolenti al servizio delle Coop.. E queste, non offrono la spesa GRATIS ai bisognosi, anche migranti?? NOO, sono solo da soccorrere in mare per obbligarli alla schiavitu'..!! Ma quale Emergency.. E' solo EMARGINATE..!!

bernardo47

Ven, 10/04/2020 - 15:40

Evviva!apriamo porti,strade, tutto.......

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 10/04/2020 - 15:49

@WjnnEx - prega che non ce ne siano molti di più, visto che se ne strafregan odelle regole, grazie a come li avete abituati voi comunisti. Se ce ne saranno un certo numero vedrai come spargeranno l'infezione. Sei contento. I tuoi amici comunisti esulteranno? Sareste da processare.

jaguar

Ven, 10/04/2020 - 16:47

Adesso il sindaco si lamenta, non poteva farlo prima che aprissero l'albergo?