Prodi: "Mi hanno portato via tutto, hanno preso la nostra vita"

Romano Prodi ha subito un furto subito nella sua casa, a Bologna, mentre con la moglie era all'udienza del Papa. Ciò che più lo rende triste è il valore affettivo dei ricordi rubati

Prodi: "Mi hanno portato via tutto, hanno preso la nostra vita"

Lui non era a casa e neanche sua moglie. Romano Prodi e sua moglie Flavia con una delegazione della diocesi di Bologna erano in Vaticano per l'udienza generale del Papa in piazza San Pietro. "Ci hanno portato via i ricordi di una vita - racconta l'ex presidente del Consiglio ai microfoni dell'emittente Trc tv - di mia moglie e miei, dalla spilla della sua cresima regalata dalla nonna, a tutte le medaglie, persino 38 lauree ad honorem, i ricordi della vita politica, quelli della vita personale".

Il furto è avvenuto nella notte fra venerdì e sabato, con i ladri, dopo aver forzato la porta della casa bolognese del professore, hanno portato via diversi preziosi e altri di valore più che altro affettivo. La residenza di Prodi è nel pieno centro di Bologna. Molto probabilmente i malviventi sapevano dell'assenza del professore e di sua moglie.

Secondo gli inquirenti si è trattato di un semplice furto, anche se non si escludono altre piste. Il rammarico del professore non è tanto per il valore degli oggetti sottratti, quanto per il loro valore simbolico: "Hanno preso tutto tutto, non molte cose di valore, un bell'orologio di mia moglie, un bell'orologio mio, ma non è quello il problema. Hanno preso la nostra vita".