Quando si è carenti di vitamina D ammalarsi è più facile

In agguato sono soprattutto le patologie autoimmuni: vitiligine, psoriasi e coliti Fototerapia essenziale, anche a casa

Con l'estate tornano le raccomandazioni che mettono in guardia dall'esposizione al sole, il quale assume così una connotazione negativa, quasi che i suoi raggi siano dannosi. Tutta la radiazione solare è benefica, regola molte importanti funzioni del nostro organismo: la radiazione visibile regola la produzione di serotonina, per tenerci svegli e attivi, quella di colore rosa regola la produzione di collagene, per mantenere elastica la pelle, quella blu regola la proliferazione cellulare, i raggi infrarossi ci scaldano. Nulla è casuale, tutto è utile, solo un dosaggio eccessivo può renderla pericolosa. Occorre tenerne conto e contenere l'esposizione entro la soglia dell'eritema, evitando tempi di esposizione inadeguati o proteggendosi con creme, magari non ad alto fattore di protezione ma applicandole ogni due ore, se proprio dobbiamo stare sotto il sole per più del tempo che il nostro fototipo ci consente.

Anche i raggi ultravioletti, sovente definiti «dannosi», hanno effetti fotobiologici importanti, addirittura indispensabili: in particolare per la produzione di Vitamina D, fondamentale per il nostro benessere. Purtroppo i tempi moderni ci costringono sovente in locali chiusi ed abiti che coprono tutto il corpo, o quasi, dunque la pelle non è più sottoposta ai raggi solari come un tempo. Ne sanno qualcosa i lavoratori notturni, anche i turnisti, chi opera in posti abitualmente rischiarati artificialmente, chi viaggia molto (i vetri non lasciano passare i raggi Uv più utili), per cui sono in forte aumento tutte le malattie autoimmuni: Psoriasi, Vitiligine, Coliti e molte altre, sono sovente innescate da una carenza di Vitamina D, che determina malfunzionamenti del sistema immunitario. Anche il metabolismo del calcio necessita di esposizione ai raggi Uv, per cui è fortemente consigliato stare al sole a tutte le persone che soffrono di rachitismo e di osteoporosi.

Da alcuni anni sono disponibili trattamenti di fototerapia Uvb a banda stretta, una radiazione che regola l'attività immunitaria, già ben conosciuta per curare Psoriasi e Vitiligine e molte altre affezioni dermatologiche, ma anche in genere per riportare il livello di Vitamina D nella normalità, e fornire dunque una risposta immunitaria adeguata, eliminando molte delle malattie che proprio da questa carenza dipendono.

I trattamenti da fototerapia sono possibili sia in centri professionali che con l'uso di apparecchiature domiciliari: la Ederma produce attrezzature per fototerapia in una gamma che copre tute le esigenze, e attraverso il servizio di noleggio, attivo in tutta Europa, permette a chiunque di curarsi a casa propria. L'assistenza di un medico che prescriva la terapia è sufficiente per accedere al servizio ( www.ederma.net o tel. 0171 487008).

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.