Cronache

Ragazza sequestrata e stuprata tutta la notte nel campo rom

Una giovane è stata rapita a Roma e costretta a subire violenze ripetutamente per ore

Ragazza sequestrata e stuprata tutta la notte nel campo rom

Un incubo durato una notte. Ore e ore di abusi, violenze, stupri. È quello che è capitato ad una ragazza a Roma, sequestrata e ripetutamente stuprata da due rom in un campo nomadi a Roma, sulla Prenestina.

Il tutto è successo pochi giorni fa, ma la notizia diffusa solo oggi. La ragazza, di origini albanesi, è stata avvicinata in strada da due rom di origine romena. Poi l'hanno presa, trascinata nella vegetazione e violentata in una baracca. Un incubo durato tutta la notte. La mattina successiva, la ragazza è riuscita a sfuggire quando i due nomadi erano ormai ubriachi. Fuggita in strada, ha chiesto aiuto ad un passante e poi ha sporto denuncia ai carabinieri.

Così i carabinieri sono riusciti a risalire ad uno dei colpevoli e le ricerche sono in corso per trovare l'altro complice. Il padre della ragazza, intanto, lancia un appello al quartiere romano, invitandolo a scendere il piazza per la sicurezza: "nsieme uniti possiamo fermare i criminali che ci terrorizzano ogni giorno, insieme possiamo vincere il degrado del nostro quartiere".

Commenti