Il ragazzino è di colore: non gli stringe la mano alla messa di Natale

Un fatto increscioso durante la celebrazione a Erba, nel comasco

Il ragazzino è di colore: non gli stringe la mano alla messa di Natale

Quando il ragazzino si è rivolto verso di lui per scambiare il segno della pace, avrebbe detto: "Io a quelli di colore la mano la do per ultimo". Ma poi non si è più voltato per stringere la mano al giovane.

È successo durante la messa di Natale a Erba, in provincia di Como. Nella chiesa di Santa Maria Nascente è in corso la celebrazione solenne. Un 13enne figlio di padre italiano e madre africana siede tra i banchi, e quando il sacerdote invita a "scambiare un segno di pace" fa per dare la mano a uno sconosciuto. Che però non accoglie il gesto, e anzi mormora contro il ragazzino.

Nessuno in chiesa si sarebbe accorto dell'episodio, ma il giovane lo ha raccontato poi alla zia. Che ha scritto tutto su Facebook, con tanto di invito: "Con queste idee non andate in Chiesa, neppure a Natale!".

Il post ha raggiunto in poche ore diverse condivisioni e un centinaio di commenti, tutti di solidarietà nei confronti del 13enne discriminato per il colore della sua pelle.

Commenti