Reddito di cittadinanza anche a chi ha il suv: 80 furbetti a Caserta

Operazione della Guardia di Finanza di Caserta, che ha individuato e denunciato decine di "insospettabili" che ricevevano il sussidio non avendone in realtà alcun diritto

Camerieri, baristi, pizzaioli, operai, magazzinieri, muratori, commercianti. E pure il proprietario di un suv. Sono queste alcune delle ottanta persone che la Guardia di Finanza di Caserta ha individuato e denunciato alle autorità competenti per ricevere il reddito di cittadinanza pura non avendone alcun diritto.

Cassieri, addetti ad autolavaggi, calzaturieri, titolari di partite iva chiuse, l'ex proprietario di un caseificio locale e alcuni ambulanti che sono soliti sostare davanti alla Reggia di Caserta. Sono finiti tutti nell’elenco degli ottanta "furbetti" del sussidio contro la povertà (tanto caro al Movimento 5 Stelle), scovati negli ultimi mesi dai militari delle Fiamme Gialle campane.

Come riportato dall'agenzia stampa Adnkronos, l'ex titolare del noto caseificio, in particolare, fermato più volte a bordo di un potente e lussuoso Suv, aveva richiesto e ottenuto il reddito di cittadinanza in quanto nella domanda di sussidio aveva "dimenticato" di comprendere nel proprio nucleo familiare la moglie, titolare di redditi e intestataria di beni patrimoniali oltre i limiti massimi previsti dalla legge per poter accedere al contributo pubblico.

Degli 80 furbetti, 64 illegittimi beneficiari sono stati denunciati alla magistratura, mentre nei restanti 16 casi è scattata nei loro confronti la segnalazione all'Inps per farli decadere dalla riscossione del contributo pubblico. Complessivamente sono stati 255 i componenti dei nuclei familiari oggetto di controllo, risultati aver illegittimamente richiesto e percepito il sussidio in parola per un danno alle casse dello Stato stimabile in oltre 200mila euro, calcolando solamente le somme già materialmente e indebitamente percepite.

L'attività di verifica della Guardia di Finanza si è avvalsa delle specifiche banche dati a disposizione. Oltre gli ottante furbetti, le forze dell'ordine hanno scoperto altri venticinque soggetti dediti alla vendita al minuto di sigarette di contrabbando; abbigliamento con marchi contraffatti e supporti magnetici in violazione ai diritti d'autore. Verbalizzato anche uno spacciatore di Capodrise trovato in possesso di mezzo chilo di hashish.

Inoltre, i militari hanno individuato numerosi autisti "in nero", mentre a riscontro di alcune segnalazioni sono stati sanzionati altri soggetti che avevano affittato, sempre "in nero" degli appartamenti, o che avevano omesso di segnalare nella richiesta di contributo la proprietà di alcuni beni immobili. La provincia di Caserta - informa infine una nota della stessa Guardia di Finanza - spicca a livello nazionale, in proporzione, per numero di domande accolte rispetto al numero di residenti.

Commenti
Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Ven, 27/12/2019 - 12:28

un successo incredibile questo RDC, lo avessero fatto in Danimarca o Islanda, avrei potuto capire, l'etica e l'onestà è molto più radicata da quelle parti, ma qui in Italia era scontato che avremmo avuto più furbetti del reddito che del badge... sarebbe interessante sapere la suddivisione per Regioni dei vari fenomeni che credevano di farla franca.

Giorgio5819

Ven, 27/12/2019 - 12:31

...così si comprano i voti...

bernardo47

Ven, 27/12/2019 - 12:35

reddito di nullafacenza e' una vera vergogna! legge demenziale grillina, scritta appositamente per essere aggirata! hanno messo tutto nelle mani di INPS, aggirando volutamente i comuni e loro servizi sociali, che avrebbero favorito il puntuale controllo! I richiedenti si rivolgono direttamente ai patronati, spesso dichiarano volutamente il falso, a cominciare da lavoro nero o da isee o dalle finte separazioni familiari, o dai falsi dati di auto o c/c, o dai falsi dati sulle proprieta' immobiliari e cosi' via.La domanda passa direttamente a INPS che, se non rileva visibili anomalie(e le truffe o false dichiarazioni non le puo' vedere) e mette in pagamento! Spetta poi alla guardia di finanza avviare i controlli su centinaia di migliaia di casi, per cui i furbastri che in italia abbondano, preferiscono rischiare anche la galera, pur di arraffare il sussidio, pagato col debito e con le nostre tasse!VERGOGNA GIALLOVERDE!

bernardo47

Ven, 27/12/2019 - 12:37

applicare la legge e comminare a questi ladri, la galera prevista da uno a sei anni! VERGOGNATEVI LADRI! VOI E CHI QUELLA SCHIFEZZA DI LEGGE,LA HA SOSTENUTA E VOLUTA! GIALLOVERDI VERGOGNATEVI!e VERGOGNA ANCHE PER QUOTA CENTO,ALTRO GRANDISSIMO FLOP SGRADITO,MA CHE SPUTTANAMILIARDI!

bernardo47

Ven, 27/12/2019 - 12:42

Boeri ebbe a dire che con siffatta legge, che favorisce la truffa....almeno il 10% di quei redditi sarebbero andati a chi non ne aveva diritto! sarebbero quindi almeno 100000 i redditi acquisiti in maniera fraudolenta! Penso che invece siano molti ma molti di piu'! Legge fatta apposta per essere aggirata! lavoro della guardia di finanza improbo, proprio per come la legge e' congegnata! Inseriscano almeno il puntuale controllo dei servizi sociali dei comuni in sede di assegnazione! e tutti sappiano che i gialloverdi hanno favorito in questo modo la depredazione delle risorse pubbliche pagate con le nostre tasse e lo sfondamento del debito! VERGOGNATEVI GIALLOVERDI!

jaguar

Ven, 27/12/2019 - 12:51

Bisogna pur mantenerli i suv e il rdc capita a fagiolo.

bernardo47

Ven, 27/12/2019 - 12:51

Paolo Trevi, moltissimi la faranno franca, perche' per come e' scritta e congegnata la legge, i controlli saranno molto molto difficoltosi! la legge e' stata scritta volutamente per favorire cio', evitando i controlli dei servizi sociali dei comuni e mettendo tutto in mano a INPS che non puo' sapere di eventuali dichiarazioni fraudolente, o di ISEE fasulli, o di finte separazioni familiari, o di eventuale lavoro nero, o di proprieta' o c/c occulti e cosi' via! Legge fatta apposta per essere aggirata e vergogna gialloverde, assieme a quota cento che penalizza pensionandi ma che ci costa un occhio essa pure, in tasse e debito!

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 27/12/2019 - 13:11

dovete capire!!il suv è una spesa!!

Ritratto di ErmeteTrismegisto

ErmeteTrismegisto

Ven, 27/12/2019 - 13:36

Il problema non sono quelli che vengono scoperti ma i milioni che non vengono scoperti. L'Italia è ormai persa e mi domando come si vada ancora avanti con masse di nullafacenti e furbetti vari (concentrati specialmente in alcune regioni)

Ritratto di ErmeteTrismegisto

ErmeteTrismegisto

Ven, 27/12/2019 - 13:43

Non tanto i gialloverdi quanto i gialli e basta che da buoni demo- comu-cristiani 4.0 , 5.0 e chi più ne ha più ne metta hanno capito che a masse di nullafacenti non gli interessa nulla di Rousseau e menate varie ma piuttosto la possibilità reale di accaparrarsi qualcosa. Sono convinto che in Italia il 20 % del reddito lordo prodotto vada indebitamente a furbi di varia natura. E' arrivato il momento di tagliare tutte queste leggi di sedicente supporto ed aiutare (solo il minimo necessario) i pochi che per motivi contigenti devono superare una qualche situazione di difficoltà.

Gattagrigia

Ven, 27/12/2019 - 13:59

Il reddito di cittadinanza sarebbe una misura civile se venisse applicata in un paese civile. L’Italia è il paese sbagliato. Non vanno ringraziati i 5 stelle per questo schifo, vanno ringraziati gli italiani

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Ven, 27/12/2019 - 14:47

quello che ha la faccia che ride sempre,è stato informato?