"Io, violentata da un migrante ospite del centro in cui lavoro"

Una storia drammatica raccontata davanti al giudice di Palermo Lorenzo Matassa da una donna che lavora in un centro migranti

Una vicenda drammatica accaduta in provincia di Palermo. La responsabile di un centro migranti è stata - stando alle sue parole - vittima di violenza sessuale da parte di un nigeriano di cui ad oggi si sono perse le tracce: Hope Omnolodion è infatti a oggi latitante.

Il 15 luglio scorso nel tribunale di Palermo davanti al giudice Lorenzo Matasso e alla pm Paola Cucchiara, la vittima ricostruisce una triste vicenda a quanto pare molto più grande di quella al momento contestata al migrante. L’accusa? Lesioni. Il nigeriano le avrebbe afferrato il collo con violenza: “…tentativo di strangolamento da parte di extracomunitario che dimorava presso il centro di accoglienza, quindi contusioni al collo", afferma il giudice prima dell'interrogatorio, "Io mi chiedo quale sia ancora per il tentativo di strangolamento l’ipotesi di reato, ma forse ho studiato male il diritto, devo aver studiato all’altro scenario libresco. Scusatemi. Poi ci sono verbali delle ecchimosi riportate dalla persona offfesa e un altro verbale sempre di ricezione di denuncia orale e lo screenshot di messaggi che sono pervenuti al suo telefono…".

La vittima davanti al magistrato è in lacrime: “L’ospite già di suo non ha avuto mai un atteggiamento idoneo al regolamento della struttura e nei miei confronti ha assunto atteggiamenti verbali e manifestazioni fisiche poco opportune che sono via via sempre degenerate sempre di più…fino a quando non è esploso il caso dell’aggressione al collo", dice. Poi racconta dettagliatamente l’accaduto: "Un giorno che mi recavo in struttura come di consueto e ho avuto problemi con la macchina, quindi mi sono dovuta un attimo fermare per valutare il problema, l’ospite mi ha visto ed è subito corso vicino, mettendomi le mani al collo… Credo che era arrabbiato e deluso di un suo esito negativo della commissione internazionale che purtroppo non ha ricevuto… non aveva ricevuto a quei tempi e pensava che io ne fossi la causa in quanto responsabile… Non respiravo più…ho pensato di morire…lui ha iniziato a minacciarmi mentre provava a strangolarmi, solo che questa pressione è durata alcuni secondi e poi lui stesso si è fermato…

Ma il migrante pare abbia avuto un atteggiamento anomalo nei confronti della donna da sempre. “L’ospite giornalmente ha avuto sempre di più atteggiamenti manifestazioni di desiderio nei miei confronti… all’inizio faceva degli apprezzamenti con battutte sul mio aspetto fisico in seguito a poca distanza, questi complimenti diciamo così, sono degenerati. L’ospite coglieva soprattutto i momenti in cui magari io mi ritrovavo sola in ufficio e si approcciava a me avvicinandosi, cogliendomi alle spalle di sorpresa”. Il nigeriano usava frasi del tipo: “Ti desidero, ti voglio”. La vittima abbastanza imbarazzata afferma: “Io sentivo l’erezione sua perché l’ospite cercando di avere un contatto fisico nei miei confronti, veniva già in uno stato di eccitazione accentuato e queste manifestazioni si ripetevano anche due o tre volte al giorno”.

Alla domanda del giudice che chiedeva perché non avesse denunciato prima la responsabile del centro risponde: “All’inizio mi sono spaventata di questa situazione e per la paura non ho capito bene come dovessi muovermi, ma ho subito riferito ai miei colleghi… Io ho avvisato sempre i dirigenti della struttura tramite mail”. Alla fine la donna si sfoga e racconta la violenza sessuale: “L’ho accompagnato per una visita pomeridiana di controllo cardiaco", dice, "Accusava problemi respiratori. Siamo andati all’ospedale di Partinico, ho posteggiato e siamo scesi, mi ha minacciato con un coltello, in una zona appartata e mi ha costretto ad avere rapporti sessuali”.

La responsabile del centro migranti ha riferito dell'accaduto ad una collega ed un medico il quale le ha prescritto alcuni accertamenti. Sostiene di non aver denunciato il fatto perché "terrorizzata": "Ho voluto rimuovere tutto...", spiega, "Sentivo anche il peso in quanto responasbile di tante situazioni. Il quel momento sa, ho deciso volontariamente, mi sono… ho voluto rimuovere tutto e mi sono fatta aiutare da una collega che era con me di turno e siamo andati subito in farmacia per prendere la pillola del giorno dopo, lavande, ma mi creda, ho voluto rimuovere perché istintivamente mi sono terrorizzata, ho voluto dimenticare tutto”. Conclude in lacrime la vittima. Che ha ancora paura: "Cerco di non muovermi mai da sola, a maggior ragione che è latitante", dice, "Temo che possa apparirmi all’improvviso”. Da tempo, infatti, l'uomo si è allontanato dal centro e di lui si sono perse le tracce.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 26/07/2020 - 10:15

L'Italia non offre solo il proprio ventre molle, ma anche quello delle gentili operatrici dei centri d'accoglienza. Quale miglior richiamo per chi fugge da guerre, fame, persecuzioni ed...astinenza sessuale?

Ilsabbatico

Dom, 26/07/2020 - 10:22

... pazzesco...sono senza parole...non potranno mai integrarsi.

cgf

Dom, 26/07/2020 - 10:25

non sono cose che succedono da ieri, ultimamente si vengono a sapere. Forse perché sono così tante che non le "tengono" più? Dove sono le varie Asia, Laure, Cecilie e Moniche?

oracolodidelfo

Dom, 26/07/2020 - 10:32

Sempre detto che alcune Nazioni africane ci hanno dichiarato la guerra. Questi clandestini sono le loro teste di ponte ed usano lo stupro come arma non convenzionale di offesa. Le donne....vittime per prime. Chi si inginocchia davanti a queste donne devastate? Vigliacchi!

giancristi

Dom, 26/07/2020 - 10:51

Dieci anni di galera al nigeriano. Acchiapparlo. Una bestia!

Ritratto di RoseLyn

RoseLyn

Dom, 26/07/2020 - 11:05

Sempre solidale con le donne che subiscono violenza in qualsiasi luogo e di qualsiasi colore. Ovvio che in questi cosiddetti Centri Accoglienza dove gli ospiti sono al 95% maschi giovani, poco avvezzi al galateo e al rispetto delle donne, il rischio è all'ennesima potenza.

Cheyenne

Dom, 26/07/2020 - 11:06

LE RISORSE COLPISCONO ANCORA

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 26/07/2020 - 11:07

I sinistri che dicono? Se ne fregano? Gli unici che protestano sono solo quelli dell'opposizione? Teniamone conto quando sarà il momento.

maxxena

Dom, 26/07/2020 - 11:09

"..ma ho subito riferito ai miei colleghi… Io ho avvisato sempre i dirigenti della struttura tramite mail.." Facciamo (o meglio la faccia un magistrato) una riflessione sui "colleghi" della signora.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 26/07/2020 - 11:09

Quello che non capisco perchè in queste strutture ci devono andare soprattutto le donne e non possenti e muscolosi uomini. Ma poi, accompagnare un individuo che come vedono un pelo assaltano la vittima, io non lo concepisco. Ma andate a fare altro e lasciate perdere queste strutture, non vedete che sono belve in calore?

Ritratto di theRedPill

theRedPill

Dom, 26/07/2020 - 11:10

Chiunque tenti di entrare sul territorio italiano senza documenti dovrebbe essere espulso alla frontiera, chi comunque riesce a entrare è un clandestino; i clandestini, a prescindere dal nome che dichiarano, dovrebbero essere schedati secondo impronte digitali e DNA, così da poter risalire facilmente a loro in caso sia necessario. Al primo segnale di insofferenza al nostro modo di vivere devono essere allontanati dal territorio nazionale. Se incarcerati devono lavorare, per pagarsi la detenzione.

Sempreverde

Dom, 26/07/2020 - 11:15

Avete stufato a fare politica solo sui migranti. Vogliamo una destra capace di vedere un futuro per chi lavora e non vuole cig o sussudi e neanche andare in pensione a 59 anni. Avete delle idee?

jaguar

Dom, 26/07/2020 - 11:22

Non a caso sbarcano in Italia, qui possono fare ciò che vogliono.

steluc

Dom, 26/07/2020 - 11:22

Mi sa che qui il me too non vale

ClaudioB

Dom, 26/07/2020 - 11:26

Mah, questa vittima che non denuncia subito alle forze dell'ordine quanto accaduto o mi sembra un'ingenua o assolutamente inadatta a un lavoro a contatto coi "poveri migranti che scappano dalle guerre".

Ritratto di Lupry

Lupry

Dom, 26/07/2020 - 11:37

@sempreverde- qui non è questione di fare politica ma di dare notizie (oramai all’ordine del giorno) che i giornali di regime per ovvi motivi non danno... E comunque la gestione di queste tematiche fa parte della politica...

anna.53

Dom, 26/07/2020 - 11:38

Ospite?

kyser

Dom, 26/07/2020 - 11:40

per quanto riguarda idea sottintesa del tentato omicidio al posto delle lesioni, se ho ben capito quello che intendesse, la trovo campata in aria: lei stessa ha detto che la ha lasciata senza intervento di lei (ribellione) né di altri. per il resto una bestia, bell'elemento che ci siamo accapparrati.

alan1903

Dom, 26/07/2020 - 11:41

l'importante per il giornale è trovare il migrante da sbattere in prima pagina ,giusto per rinfocolare un po di odio, non si sa mai , se no salvini s'arrabbia, il resto non conta

cir

Dom, 26/07/2020 - 11:41

ClaudioB Dom, 26/07/2020 - 11:26 . lo penso anche io.

oracolodidelfo

Dom, 26/07/2020 - 11:43

ClaudioB 11,26 - illustre, a me sembrano inadatti questi clandestini selvaggi a circolare sul territorio italiano per di più mantenuti e riveriti a discapito degli schiaffoni appioppati agli italiani esausti....

elpaso21

Dom, 26/07/2020 - 11:47

E voi continuate a votare PIDDì.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Dom, 26/07/2020 - 11:50

Questa è l’Italia in balia del governo giallorosso - rosso. Le Italiane per vivere devono lavorare e lo fanno anche nei “centri migranti”. Loro, i cosiddetti migranti, sanno che qui possono fare ciò che loro pare e piace. Vengono da clandestini e ipso facto assurgono al rango di migranti e richiedenti asilo. Molti poi si trasformano in latitanti. Non hanno bisogno di lavorare per vivere. Le regolarizzazioni della Lamorgese lo hanno dimostrato. Pestano i conducenti che, maleducati, osano chiedere il biglietto, massacrano poliziotti e carabiniere... violentano le donne, ma per le nostre femministe, la cosa è grave solo se i violentatori sono italiani. Per gli italiani valgono le norme di prevenzione anti Sars-CoVi-2 e piovono multe anche per infrazioni minime. Viva l’Italia, colonia/discarica della (dis)UE e paese di bengodi, dove i cani li legano con le salsicce. Soprattutto certi magistrati.

NOWAY99

Dom, 26/07/2020 - 11:51

La famosa cultura d'importazine che secondo le sinistre sarà un giorno nostra. Piu' che un auspicio una minaccia, e a ben vedere visto che queste aggressioni culturali si susseguono incessanti e frequenti anche di giorno in strade e parchi cittadini non destando piu' tutto questo sconcerto rischiano seriamente di far parte della nostra nuova normalità come tristemente auspicato dal partito dell'accogli€nza.

justic2015

Dom, 26/07/2020 - 11:52

Bisogna vedere che tipo di lavoro fai se lavori per le coop ti sta bene se cerchi di dare una mano a quelli che scappano dalle palle che dicono i p idioti e le stalle allora ti sta pure bene non non credo che c e rammarico.

sbrigati

Dom, 26/07/2020 - 11:58

Se ci sono prove che lei aveva denunciato ai colleghi e superiori le intimidazioni di costui, come hanno permesso che lei DA SOLA lo accompagnasse fuori dalla struttura?

Ilsabbatico

Dom, 26/07/2020 - 12:02

I CLANDESTINI arrivano e gettano in mare o neanche portano i loro documenti. Ti dicono che si chiamano "Hope Omnolodion" , ma una volta fuggiti ricambiano il nome 30 volte e chi li rintraccia più! Dovreste schedarli al loro arrivo con impronte digitali e DNA , arrestarli e tenerli in galera fino al rimpatrio.... Ah no dimenticavo che sarebbe razzista e fassista e la signora Boldrini si inginocchierebbe per protesta.... Povera Italia....

bruco52

Dom, 26/07/2020 - 12:03

nessuna sinistrata dirà una parola di conforto o solidarietà per questa ragazza, nessun inginocchiamento, nessuna interrogazione al ministro dell'Interno, sai che glie ne frega delle italiane e degli italiani e se per caso 'sto maledetto di nigeriano verrà preso, qualche sinistro deputato gli farà visita in carcere, per assicurarsi della sua incolumità....

trasparente

Dom, 26/07/2020 - 12:07

Non serve commentare, è una loro usanza a cui dovremo abituarci.

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Dom, 26/07/2020 - 12:08

alan1903, sei una brutta persona

Popi46

Dom, 26/07/2020 - 12:11

Che strazio con ‘sti strupri...., non sono notizie,sono da sempre esistiti, fanno parte della natura mentale del maschio,alla faccia di tutte le imbiancature che la cosiddetta civiltà sociale della convivenza abbia tentato di assicurare

Cesare007

Dom, 26/07/2020 - 12:11

Ci hanno raccontato che arrivano per migliorare la nostra economia, che scappano dalle guerre, che vengono torturati in Libia dove si recano pagando le mafie, che non c'entrano con la diffusione del virus ecc., ecc. Intanto stiamo morendo noi che ci beviamo queste balle.

cooneyg

Dom, 26/07/2020 - 12:19

Ma tutti questi giovani troveranno abbastanza donne per placarli? O ci dovremmo aspettare molti piu casi simili a questo.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Dom, 26/07/2020 - 12:23

Aspettiamo l’evoluzione processuale della vicenda, che appare molto strana, soprattutto nella parte in cui decide di accompagnare in auto da sola un soggetto che l’aveva molestata insistentemente più volte.

sullarivadelfiume

Dom, 26/07/2020 - 12:33

stamicchia, già, mi ero dimenticato di te, sei quello che quando la gogna della magistratura o della stampa va dalla parte sbagliata tiri fuori il più bell'aplomb garantista di questo mondo. Ora ti ho scoperto anche fine investigatore, vedi che le serie poliziesche servono!

Ritratto di Italia_libera

Italia_libera

Dom, 26/07/2020 - 12:34

Ancora non capiscono che in questi centri ci deve essere solo l'eserecito!! Tutti i servizi interni devono essere espletati dagli stessi ospiti. Rifarsi le brande,pulire i cessi,cucinare ecc..ecc.. Non schiavi e schiave italiani per le loro esigenze da clandestini!

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Dom, 26/07/2020 - 13:30

Fantastici questi OSPITI (indesiderati)...

UnLupoSolitario

Dom, 26/07/2020 - 13:39

Mi dispiace per le violenze che la signora ha subito per colpa di questa bestia fuggita dalla giungla e accolta irresponsabilmente dai soliti buonisti! Ma dico signora come si fa, dopo un tentato strangolamanto, dopo aver subito molteplici molestie quotidiane, primo a credere che questa bestia avesse problemi di saluto (pensato fosse una scusa pianificata) e secondo decidere di accompagnare da sola in macchina la bestia per una visita medica?! Grave ingenuita'! Sinceramente ho piu' paura di questi ingenui buonisti che vivono al di fuori della realta' che dei migranti crimibani stessi! Questa gente sta portando il paese nel baratro e facendo la fortuna dei criminali! Ultima cosa, mi raccomando signora continui a votare PD e "sicuramante" le cose miglioreranno!

ITA_Chris

Dom, 26/07/2020 - 13:41

Andava segnalato subito e colto in flagrante con telecamere o microfoni. Poi espulsione immediata.

ziobeppe1951

Dom, 26/07/2020 - 13:57

Ignorate stamichia è un troll provocatore

Ritratto di Spiderman59

Spiderman59

Dom, 26/07/2020 - 14:04

Lettore UnoNessunoCentomila, ha perfettamente ragione, non solo brutta, anche sgradevole.

oracolodidelfo

Dom, 26/07/2020 - 14:04

etaducsum 11,50 - mirabile commento! Complimenti|!

ziobeppe1951

Dom, 26/07/2020 - 14:26

alan1903...11.41.... kompagno..sarà l’età..ma hai sbagliato giornale...questo non è il manifesto...se proprio non vuoi sentir parlare di clandestini

Brutio63

Dom, 26/07/2020 - 14:53

Le risorse dei compagnucci di merende, orfanelli del muro di Berlino con cui stanno devastando l’Italia e la sua struttura sociale al fine della sostituzione etnica degli italiani!

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Dom, 26/07/2020 - 15:06

Bisogna denunciare sul nascere certe situazioni.

FracazzoDaVelletri

Dom, 26/07/2020 - 15:08

alano1903 Si è offeso? Quanto mi dispiace faccia una cosa non legga le news qui ma sui giornali che lei reputa giusti... Dove sicuramente scriveranno le cavolate che a lei e ai suoi simili faranno piacere, a me personalmente piace conoscere la realtà...Tanti auguri ne ha bisogno.

Malacappa

Dom, 26/07/2020 - 15:32

Non e'il giornale che li mette in prima pagina sono loro che lo fanno non passa giorno che non commettano un reato

elpaso21

Dom, 26/07/2020 - 15:34

E adesso è libero.

GINO_59

Dom, 26/07/2020 - 16:36

I clandestini ci amano! Alla follia. Lo stato non c'è più. è impazzito.

Gio56

Dom, 26/07/2020 - 17:10

alan1903,mim ricorda molto un mio conoscente,sfegatato interista che si lamenta che su tuttosport parlano solo della juventus,cambiare giornale no?

Ritratto di Adespota

Adespota

Dom, 26/07/2020 - 17:21

I negazionisti (delle conseguenze nefaste dell'immigrazione senza se e senza ma) ricordano molto da vicino la filosofia staliniana: negare, negare e negare ancora, nascondersi dietro sofismi, usando la propaganda contro i nemici politici: ne hanno saputo qualcosa i vari ex kompagni prima eliminati figuratamente e poi fisicamente. Le Boldrine, le Bonino, i 100, gli Scalfarotti, i Lerner, i Casarini, gli Strada e tanti altri sono gli epigoni di quel sistema, scimmiottati da tanti meno noti, consapevoli o inconsapevoli.