"Ora mappare con i Gps spostamenti dei positivi". Sotto controllo i cellulari

L'epidemiologo invita il nostro Paese ad “adottare il metodo coreano per rintracciare e isolare i positivi”, lasciando da parte la privacy perché “siamo in guerra”

Sottolinea che occorre mappare gli spostamenti dei casi positivi con il Gps dei cellulari, lasciando da parte la privacy perché “siamo in guerra”. Giovanni Rezza, direttore del dipartimento malattie infettive dell'Istituto superiore di sanità, è molto chiaro nella sua analisi e invita le autorità ad “adottare il metodo coreano per rintracciare e isolare i positivi”.

Secondo il medico, siamo in un momento estremamente difficile e quindi “bisogna rispondere con tutte le armi che abbiamo”. Proprio per questo, Rezza spiega che il nostro Paese dovrebbe seguire il modello coreano e realizzare più test per accertare la positività al coronavirus. “Loro hanno effettuato test rapidi ed estesi ma mirati - prosegue -, utilizzando la mappa degli spostamenti di ciascun positivo accertato ottenuta utilizzando il Gps dei cellulari. Così sono riusciti a individuare e a isolare i soggetti a rischio”. L'epidemiologo precisa che in un secondo momento hanno utilizzato le informazioni per creare delle applicazioni. Queste app hanno consentito alla popolazione di identificare le zone di maggior passaggio di potenziali contagiati, in modo da evitarli e adottare le dovute cautele. “Una strategia efficace - evidenzia il medico - che ha consentito di ridurre molto la crescita della curva epidemica".

Secondo Rezza bisogna considerare anche la trasmissione intra-familiare. A questo proposito, in un'intervista a La Stampa ricorda che ci sono moltissime persone in quarantena perché risultate positive o a rischio di esserlo, che non riescono ad assicurare la distanza necessaria dai propri familiari. “Se c'è un positivo - prosegue il medico -, questo dovrebbe dormire in una stanza separata, non mangiare con gli altri, usare un suo bagno e i suoi asciugamani. Difficile per una larga parte degli italiani. Se non teniamo conto di questo il fermo delle attività produttive non basterà”.

In sostanza, Rezza è d'accordo con il modello cinese e ribadisce l’importanza di applicarlo anche in Italia. In poche parole, occorre isolare le persone che non sono in grado di fare la quarantena in casa, “magari requisendo alberghi e caserme”, come precisato dall’epidemiologo.

Sabato scorso all'Agi, Rezza aveva già ipotizzato l'idea di utilizzate tecnologie innovative per contenere il Covid-19. Il medico aveva detto che quest'ultima è un'ipotesi "concreta" e aveva quindi invitato a non fermarsi alla sola fase emergenziale. Infine, aveva precisato "è ancora presto" per vedere i primi effetti sulla curva dei contagi delle misure restrittive messe in campo dal governo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Jon

Lun, 23/03/2020 - 14:09

FERMATE I TRASPORTI..METRO E BUS..!! Ignoranti purtroppo ignorati dal virus...

Una-mattina-mi-...

Lun, 23/03/2020 - 14:40

Una volta "gli infetti" PRESUNTI indossavano una stella gialla o un triangolo colorato: adesso abbiamo il GPS...

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 23/03/2020 - 14:40

Jon Lun, 23/03/2020 - 14:09,mi associo!!

adal46

Lun, 23/03/2020 - 14:42

Perchè lo DITE? Si fa e basta. Adesso magari lascierò il cell a casa, oltretutto le onde fanno male....

necken

Lun, 23/03/2020 - 14:58

Il problema maggiore sono la mancanza di mascherine ed attrezzature mediche che hanno causato contagio e morti del personale sanitario nazionale. Benvengano iniziative atte a contenere il virus anche con l'ausilio tecnologie

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Lun, 23/03/2020 - 15:05

Inutile fatica: chi è positivo e deve stare a casa va controllato nella sua abitazione nei limiti del possibile. Controllarlo tramite cellulare è una perdita di tempo: se chi sta in quarantena usa quello della consorte o di un parente o di qualche amico hai voglia a verificare! Se poi il controllato esce senza cellulare? Ci vorrebbe un trasmettitore indossato e punzonato: c'è una legge che lo permette e ce ne sono a sufficienza? State buoni, su

APPARENZINGANNA

Lun, 23/03/2020 - 15:06

Ora finiamola di approfittare del coronavirus per predisporre un sistema di controllo degli spostamenti delle persone, valido anche in futuro, come avveniva e avviene nei paesi a regime dittatoriale. Caro dottore, non creda che siamo fessi!

Ritratto di filospinato

filospinato

Lun, 23/03/2020 - 15:39

In democrazia sotto controllo ci sono i politici. In una dittatura sotto controllo ci sono le persone. Da domani renderanno obbligatorie le mascherine così inizieranno a ridurre l'uso della bocca e il contagio di certe parole.

Ilsabbatico

Lun, 23/03/2020 - 15:43

Non oso immaginare le proteste dei comunisti se ci fosse stata la dx al governo e avesse anche solo timidamente accennato a una cosa del genere....fassisti e rassisti e nassisti e leghisti ...

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 23/03/2020 - 15:45

Orwell 1984 resta un bel film... della serie, quando un film diventa realtà.

Calmapiatta

Lun, 23/03/2020 - 15:51

A. aumentare l mezzi pubblici, per evitare assembramenti. B. estendere l'orario di apertura dei supermercati alle 22 (se non oltre) per evitare le file. Fermare le auto con posti di blocco, evitando file di mezzora perchè per controllare 30 auto c'è solo 1 pattuglia. Nessuna pietà con i trasgressori. Detto questo, poi faremo i conti con il governo meno efficiente (eufemismo) della storia.

Ritratto di ConteRaffaelloMascetti

ConteRaffaelloM...

Lun, 23/03/2020 - 16:17

@ilsabbatico: io sostengo Conte e sono contrario a questa misura. Detto questo chi l'ha suggerita non fa parte del governo. È un signore dell'istituto superiore di sanità.

Ilsabbatico

Lun, 23/03/2020 - 16:37

@conteraffaellomascetti.....sì sì , assolutamente la mia altro non è che una affermazione slegata da chi poi ha suggerito questa manovra. Diciamo che è un dato di fatto quello che ho detto, e scommetto anche che gli "intellettualmente onesti di sinistra" mi darebbero pienamente ragione.

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Lun, 23/03/2020 - 16:38

Una guerra, si: dei 'governanti' contro i cittadini: lasciare a casa i cellulari e ribellarsi a questa assurdita' prima che l'economia si fermi del tutto

Happy1937

Lun, 23/03/2020 - 16:46

Se escono sono degli sciagurati, ma hai voglia di mappare se vanno a spasso a infettare il prossimo lasciando a casa il cellulare!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 23/03/2020 - 17:18

MA VAI A CONTROLLARE IL CELL DEI TUOI FAMILIARI E VERGOGNATI

carpa1

Lun, 23/03/2020 - 17:29

Visto che si può agevolmente aggirare il tracciamento del cellulare, non portandolo con se, tra un pò i dementi decideranno che è giunto il momento di impiantarci un chip come con i cani. Questi sono i risultati delle tante leggi e regolamenti demenziali che hanno, specialmente negli ultimi anni, azzerato la capacità di intendere e di volere dei cittadini, sempre più automi da comandare che persone. BUON SENSO... PORTAMI VIA!!!! Volete eliminare i vecchi e non vi accorgete che sono ancora gli unici rimasti con un minimo di buon senso quando i giovani sono ormai esseri clonati... male. Ravvedetevi fin che siete ancora in tempo (forse, visto che razza di roba avete eletto ai vertici delle istituzioni) e datevi da fare per cambiare gli insegnamenti alle prossime generazioni cominciando dagli attuali asili e prime classi elementari (per quelli già oltre direi che rimangono scarsissime possibilità).

mariolino50

Lun, 23/03/2020 - 17:30

Siamo già controllati con le celle dei cellulari, il gps dovrebbe funzionare solo se lo attivi, basta lasciarlo a casa.

gjallahorn

Lun, 23/03/2020 - 17:51

Dopo i domiciliari adesso anche il "braccialetto elettronico"? Al virologo qualcuno ha spiegato che non tutti hanno il cellulare, che il cellulare magari resta in casa mentre "l' untore" se ne va a spasso? Una povera famiglia in un bilocale come si deve comportare? deve prenotare la bara per la moglie e magari per un neonato? Meno conferenze stampe e più lavoro sul campo!

Ritratto di Gio47

Gio47

Lun, 23/03/2020 - 17:53

io ho un cell datato, e quasi mai lo portavo con me quando uscivo, non ha internet ed è un GSM senza connessione, mi serve solo per ricevere e telefonare nient'altro.

gjallahorn

Lun, 23/03/2020 - 18:01

mariolino50: non è sempre vero, ci sono delle targhette con microcircuito che si agganciano alla rete dei cellulari, non sono sicuro che i ns cellulari ne siano in genere privi. Dovrebbe essere sufficiente eliminare la batteria, salvo avere fra le mani un cellulare di sorveglianza di 007. Il GPS, alias "braccialetto elettronico" è una misura eccessiva che equipara il malato al delinquente, mortificandolo in un momento critico. Ormai siamo all' isteria, causata dai partiti di governo, che hanno attaccato i provvedimentio sollecitati dalla Lega, da Salvini, da Zaia, da Cirio ed adesso anche De Luca, solo per motivi politici e di antagonismo. Seimila morti richiedono una commissione di inchiesta per accertare se vi sono gli estremi per il reato di epidemia: pena ERGASTOLO. Altro che processo per aver bloccato per 4 gg una nave pirata carica di clandestini.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 23/03/2020 - 18:14

@Ilsabbatico ore 15:43 - me lo sono chiesto anch'io da tempo. Per primo il Conte Raffaello.

zen39

Lun, 23/03/2020 - 18:38

Anni fa per controllare meglio la delinquenza e il terrorismo sono state installate le telecamere dappertutto. Ora si mettono sotto controllo i cellulari. Già esistono dispositivi in grado di ascoltare la voce a distanza. Mancano ancora le microcamere dentro le case per vedere se si rispettano le distanze tra coloro che vi abitano. I conti correnti sono già sotto controllo da anni con la scusa dell'evasione fiscale. Chi le vede dall'esterno alcune misure sono ragionevoli e necessarie tuttavia c'è il rischio che i controllo si estenda oltre al periodo strettamente necessario esattamente come fa il fisco la cui iniziativa è diventata permanente. Piano piano stiamo facendo la fine della Cina. Tutti sotto controllo e chi sgarra ... chiedetelo ai cinesi.

DRAGONI

Lun, 23/03/2020 - 18:46

OLTRE I CELLULARI CHE POSSONO ESSERE SPENTI CONTROLLARE LA POSIZIONE DELLE AUTO DI LORO PROPRIETA' CON CUI SI SPOSTANO ESSENDO LE STAZIONI FERROVIARE PRESIDIATE COSI' COME GLI AEREOPORTI E GLI SCALI MARITTIMI!!AUTO CHE ENTRANO AI CASSELLI AUTOSTRADALI OVE E' FACILE REGISTRARNE LE TARGHE E POI PROCEDERE AI CONTROLLI.

trasparente

Lun, 23/03/2020 - 19:22

Grande fratello caccia agli untori su tutta la nazione 24 ore su 24. Untori…? più che untori direi ignari, asintomatici o sfigati. Non credo che nessuno voglia contagiare volontariamente il prossimo a meno che...